SaveMe ha chiesto in Matematica e scienzeFisica · 1 decennio fa

Mi potreste riassumere le principali leggi della fisica?

Mi mancano ancora pochi mesi di vita e prima di morire vorrei realizzare il mio sogno : riuscire ad accedere alla facoltà di astronomia. Lo so sono pazza, ma non è uno scherzo. La mia passione per l' astronomia è iniziata ancora quando ero bambina ma non l'ho mai coltivata a causa dei bruttissimi voti che ricevevo in fisica, ed ora sento che è arrivato il momento di levarmi questa lacuna.

Per favore non commentate e riassumetemi le leggi della fisica (enunciato+formule), giusto quelle che potrebbero servirmi a Settembre per riuscire a risolvere i problemi del test d' ammissione. Grazie anticipatamente.

Aggiornamento:

No, infatti non chiedevo tutte le leggi della fisica ma solo le principali, le più ricorrenti insomma. Se vi è più comodo, potete scrivere anche solo le formule con correlata una legenda in modo che io riesca comunque a capire. Ovviamente chiedo un riassunto qui, perchè purtroppo non ho il tempo di leggermi libri su libri.

8 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Cara Stella Mancata ( caspita che bel nome ti sei scelto!). Io non ti scrivo gli argomenti e/o le leggi di fisica che tu chiedi ma voglio soltanto farti riflettere un pochino..se tu lo accetti. Io mi sono laureato in astronomia e quindi conosco bene il corso di studi . Tu pensi che con una preparazione superficiale di fisica riusciresti a frequentare ( non dico a laurearti ..questo è impossibile senza una profonda conoscenza fisica-matematica ) il Corso di astronomia ? Sbagli . Nei primi anni di studio " di astronomia " non leggi quasi niente ! Ma fisica e poi matematica e poi fisica e poi matematica ...ma quella tosta che fai fatica a seguire anche se hai frequentato gli studi superiori con regolarità . Per iniziare a studiare Astronomia devi passare per la fisica e in maniera approfondita ! Altrimenti leggi i vari argomenti di astronomia divulgativi ma non è la stessa cosa ! La cose belle sono dure da conquistare ..Ciao spero che conquisti il tuo sogno ma devi impegnarti al massimo .

    Fonte/i: laureato in astronomia
  • 5 anni fa

    1. la FISICA studia i fenomeni della natura, fenomeni che si svolgono nello spazio e nel tempo.

    2. Lo “spazio” ed il “tempo” sono ciò che ognuno di noi pensa che essi siano.

    3. In tutti i fenomeni naturali sono sempre implicate la massa e l energia.

    4. Solo la “massa” ci permette di constatare se in uno spazio è presente dell energia.

    5. Solo “l energia” per mezzo della propria “forza” può compiere lavoro.

    6. Il “lavoro” è l attività di una forza che agisce su una massa.

    7. La massa e l energia sono enti naturali che non si creano ne si distruggono e non si trasformano.

    8. L azione di una forza su una massa in quiete crea il moto e con il moto un energia artificiale detta “energia cinetica”.

    9. L energia cinetica si crea con l azione di una forza e si distrugge con l azione di una forza uguale e contraria.

    10. Il “moto” è relativo solo se confrontato con lo “spazio vuoto”, ma è reale se confrontato tra due masse.

    . Ermenegildo Freguia.

  • 1 decennio fa

    Legge fondamentale del moto: una forza applicata a un corpo libero di muoversi produce una accelerazione direttamente proporzionale all'intensità dela forza, inversamente proporzionale alla massa inerziale del corpo, avente direzione e verso coincidenti con quelli della forza.

    Legge di gravitazione universale: due corpi dotati di massa e di dimensioni trascurabili rispetto alla distanza reciproca si attirano fra loro con una forza diretta lungo la congiungente i due corpi, direttamente proporzionale al prodotto delle masse, inversamente proporzionale al quadrato della distanza: F=Gm1m2/r^2

    Principio di equivalenza: un sistema non inerziale non immerso in un campo gravitazionale è del tutto equivalente a un sistema inerziale immerso in un campo gravitazionale.

    Principio di indeterminazione: esistono coppie di grandezze che non possono essere misurate contemporaneamente con la stessa e necessaria precisione: la precisione di misurazione dell'una è inversamente proporzionale a quella dell'altra: deltax *deltap>=h

  • 1 decennio fa

    oh dio,tutte le leggi fisiche mi sembra un impresa titanica qui.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    1 decennio fa

    Io posso solo mostrarti 4 leggi di cui 2 sono errate.

    http://www.gencodicephp.it/tutto_sbagliato.jpg

  • 1 decennio fa

    Credo che le leggi della fisica fonamentali siano da ricondurre alle forze fondamentali della natura:

    1.LA FORZA GRAVITAZIONALE(equazione di Newton)

    2.LA FORZA ELETTROMAGNETICA(equazioni di Maxwell)

    3.INTERAZIONE NUCLEARE DEBOLE(equazione di Einstein)

    4.INTERAZIONE NUCLEARE FORTE

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Riassumere in una risposta tutte le leggi della fisica mi sembra complicato. E comunque vorrei farti notare che i test di ingresso alle facoltà di smfn sono obbligatori ma non precludono l'iscrizione.

  • 1 decennio fa

    La fisica (dal neutro plurale latino physica, a sua volta derivante dal greco τὰ φυσικὰ [tà physikà], ovvero "le cose naturali", da φύσις [physis], "natura") è la scienza della Natura nel senso più ampio. Scopo della fisica è lo studio dei fenomeni naturali, ossia di tutti gli eventi che possano essere descritti tramite grandezze fisiche, al fine stabilire le leggi che regolano le interazioni tra le grandezze stesse e rendano conto delle loro reciproche variazioni. Quest'obiettivo è talvolta raggiunto attraverso la fornitura di uno schema semplificato, o modello, del fenomeno descritto[1].

    Originariamente una branca della filosofia, la Fisica è stata chiamata almeno fino al XVIII secolo filosofia naturale[2], solo in seguito alla codifica del metodo scientifico di Galileo Galilei, negli ultimi trecento anni si è talmente evoluta e sviluppata ed ha conseguito risultati di tale importanza da conquistarsi piena autonomia e autorevolezza.

    L'indagine fisica viene condotta seguendo il metodo scientifico, anche noto come metodo sperimentale: all'osservazione dei fenomeni segue la formulazione di ipotesi, la cui validità viene messa alla prova tramite degli esperimenti. Le ipotesi consistono nella spiegazione del fenomeno attraverso l'assunzione di principi fondamentali, in modo analogo a quanto viene fatto in matematica con assiomi e postulati. L'osservazione produce come conseguenza diretta le leggi empiriche. Se la sperimentazione conferma un'ipotesi, la relazione che la descrive viene detta legge fisica. Il ciclo conoscitivo prosegue con il miglioramento della descrizione del fenomeno conosciuto attraverso nuove ipotesi e nuovi esperimenti. Un insieme di leggi possono essere unificate in una teoria che faccia uso di principi che permettano di spiegare il maggior numero possibile di fenomeni, questo processo permette anche di prevedere nuove fenomeni che possono essere scoperti sperimentalmente. Le leggi e le teorie fisiche, come tutte le leggi scientifiche, sono sempre provvisorie, nel senso che sono considerate vere solo finché non vengono confutate, ossia se viene osservato il verificarsi di un fenomeno che esse predicono non possa mai accadere, o se le loro predizioni sui fenomeni si dimostrano errate. Infine, ogni teoria può essere sostituita da una nuova che permetta di predire gli stessi fenomeni, ma con una accuratezza superiore o in un contesto di validità più ampio.

    Cardine della fisica sono i concetti di grandezza fisica e misura: le grandezze fisiche sono ciò che è misurabile secondo criteri concordati (è stabilito per ciacuna grandezza un metodo di misura ed un'unità di misura). Le misure sono il risultato degli esperimenti. Le leggi fisiche sono quindi generalmente espresse come relazioni matematiche fra grandezze, verificate attraverso misure[3]. I fisici studiano quindi in generale il comportamento e le interazioni della materia attraverso lo spazio e il tempo.

    Indice [nascondi]

    1 Storia della fisica

    2 Concetti fondamentali di fisica

    2.1 Il metodo scientifico

    2.2 Misure

    2.3 Gli errori sperimentali

    2.4 Modello

    2.5 Spazio e Tempo

    2.6 Massa

    2.7 Forza e Campo

    3 Teorie della fisica

    3.1 Fisica classica

    3.2 Fisica moderna

    4 Branche della fisica

    4.1 Fisica dello stato solido

    4.2 Fisica nucleare

    4.3 Fisica delle particelle elementari

    4.4 Astrofisica

    4.5 Fisica sanitaria

    4.6 Fisica matematica

    4.7 Geofisica

    5 I rapporti con le altre discipline scientifiche e umanistiche

    5.1 Informatica

    5.2 Statistica

    5.3 Filosofia

    5.4 Matematica

    5.5 Chimica

    5.6 Economia

    6 Note

    7 Bibliografia

    8 Voci correlate

    9 Altri progetti

    10 Collegamenti esterni

    Storia della fisica [modifica]

    Per approfondire, vedi la voce Storia della fisica.

    La prima pagina della Fisica di Aristotele tratta dall'edizione di Bekker (1837).

    Concetti fondamentali di fisica [modifica]

    Il metodo scientifico [modifica]

    Per approfondire, vedi la voce Metodo scientifico.

    Schema del metodo scientificoIl metodo scientifico è la modalità tipica con cui la scienza procede per raggiungere una conoscenza della realtà oggettiva, affidabile, verificabile e condivisibile. Esso consiste, da una parte, nella raccolta di evidenza empirica e misurabile attraverso l'osservazione e l'esperimento; dall'altra, nella formulazione di ipotesi e teorie da sottoporre nuovamente al vaglio dell'esperimento.

    Esso è stato applicato e codificato da Galileo Galilei nella prima metà del XVII secolo. Precedentemente l'indagine della natura consisteva nell'adozione di teorie che spiegassero i fenomeni naturali senza che fosse necessaria una verifica sperimentale delle teorie stesse che venivano considerate vere in base al principio di autorità.

    Il metodo sperimentale moderno richiede, invece, che le teorie fisiche debbano fondarsi sull'osservazione dei fenomeni naturali, debbano essere formulate come relazioni matematiche e che debbano essere messe alla prova tramite esperimenti:

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.