Il sito di Yahoo Answers verrà chiuso il 4 maggio 2021 (ora della costa est degli USA) e dal 20 aprile 2021 (ora della costa est degli USA) sarà in modalità di sola lettura. Non verranno apportate modifiche ad altre proprietà o servizi di Yahoo o al tuo account Yahoo. Puoi trovare maggiori informazioni sulla chiusura di Yahoo Answers e su come scaricare i tuoi dati in questa pagina di aiuto.

? ha chiesto in Affari e finanzaImmobiliare · 1 decennio fa

LA CAPARRA MI DOVREBBE ESSERE RESTIUITA PER L'AFFITTO DI UN LOCALE? PER I SEGUENTI MOTIVI..?

circa 2 mesi e mezzo fa trovai un locale,il proprietario mi chiese cosa dovevo aprire e gli dissi una pasticceria rosticceria,e lui disse che era tutto in regola per aprire e aveva gia la 380v corrente e tutto in regola!

e piu di una volta mi ha chiamato pressandomi dicendo che aveva altri interessati e che dovevo magari dargli una caparra per bloccarlo allora gli diedi un mensile per bloccarlo cioe 350 euro e facemmo una scrittura privata precisamente Dichiarazione privat in cui scrisse lui al computer(che in data 27/06/2009 io sottosrcitto......... verso in data odierna euro 350 come acconto di due mensilita per la cauzione del locale del sig. ......... sito in ............. pertanto mi impegno a versare la restante somma di 350 entro il 15/07/2009 con consegna chiavi,e dal 05/08/2009 inizio a versare la retta mensile stipulata come da contratto ovvero di 350!) il tutto o io una copia e lui una copia firmata da entrambi!comunque sia dopo alcuni giorni poiche mi serviva la piantina catastale usci fuori che il suddetto locale e acacatastato come rimessa no come locale comemrciale!! e lui disse che si impegnava a passarlo a locale commerciale ma dopo 2 mesi e piu e ancora e accatastato come rimessa ancora,e in piu poi ho scoperto che in piu non ce la 380 volt nel locale ma solo la 220v e in piu non ce il contatore dell'acqua e neanche l'acqua dentro cioe l'acqua sta attaccata su un altro contatore io per portare l'acqua dentro il locale dovrei richiedere il contatore e devono fare tutto l'impainto nuovo poiche non esiste niente e in piu devo portare i tubi dentro il locale e sono piu di 40 metri!! lo stesso vale per la corrente 380v!!

ovviamente essendomi scocciato gli ho detto che tutte queste cose non posso caricarle a mie spese e che non voglio piu affittarmi il locale poiche mio sono scocciato e in piu ho perso delle caparre che gli ho dato a quelli dove dovevo comprare dell'attrezzatura che ora ho perso poiche non ho ritirato questa attrezzatura poiche il locale non e a norma anche se il proprietario da 2 mesi dice che lo vuole regolirazzare,ma dice sempre che devo dargli io l'ok per passarelo a locale comemrciale!!

ora vi domando ma i 350 euro che gli ho dato me li deve ridare??

lui non vuole assolutamente ridare dicendomi che lui ha perso tempo e che ha perso offerte di altri affittuari! e che lui il locale lo vuoel apssare a locale commerciale,solo questo pero passarlo a locale commerciale nulla piu ne per l'acqua ne per la luce!!

allora cosa mi dite??

e cosa dovrei fare??

lui dice che sono io che ora mi tiro indietro e non voglio piu il locale perche lui e disposto a passarlo a locale comemrciale,dice che sono io che non gli do l'ok per passarlo a locale commerciale!

ma sono 2 mesi e mezzo e sono 2 mesi e mezzo che dovevo aprire! e in piu l'acqua dice non compete a lui!

la corrente lui diceva che gia ci stava la 380v invece non ce e dice che ora non compete a lui!!allora come devo fare??

3 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    se come caparra intendi la cauzione (che di solito sono due pigioni anticipati) beh credo che ci siano tutte le condizioni per ottenerne il rimborso.

    Anche perchè: se il locale è accatastato come autorimessa, e tu hai sottoscritto un contratto di fitto come attività commerciale, non potendo mai esercitare la professione, puoi richiedere la rescissione contrattuale e la restituzione della cauzione, in quanto ti ha procurato solo danni e perdita di tempo. Lo stesso dicasi per la corrente elettrica.

    Passa dal tuo avvocato.

  • 1 decennio fa

    consulta l'avvocato oppure la difesa dei consumatori,quelli si che lo fanno rigare dritto

  • 1 decennio fa

    E la scrittura privata non dice nulla riguardo la corrente a 380 e l'accatatsamento?? Perchè se non dice niente mi sa che i soldi non te li rende!! Però secondo me se vai da un avvocato riesci a dimostrare che lui era in malafede e cosi non solo ti deve rendere i 350 ma gli puoi pure chiedere risarcimento!!!

    Oppure digli cher intendi andare dai carabinieri o dall'avvocato, vedrai che lui se la fa addosso e ti rida i soldi!!!

    Che buffone!!!!!

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.