Il progresso senza un'etica crea isole di spazzatura?

Spedizione su spazzatura Pacifico

Tentera' capire le conseguenze sulla vita marina

(ANSA) - NEW YORK, 5 AGO - Una spedizione studiera' la Great Pacific Garbage Patch, l'enorme discarica fluttuante che sembra sia grande due volte il Texas. La Grande chiazza di spazzatura del Pacifico e' un gorgo di pezzi di plastica che dagli anni '80 rotea nel Pacifico del Nord, non lontano dalle Hawaii, tenuto insieme dalle correnti oceaniche. La spedizione, dello Scripps Istitute of Oceanography dell' universita' di San Diego, cerchera' di capire le conseguenze dell'immondizia sulla vita marina.

Aggiornamento:

Amocri, il pc è un ottimo mezzo se usato bene, ed adesso ci sono anche pc a basso consumo, non buttiamo via il bimbo con l'acqua sporca. Puntiamo sulle energie alternative e sul riciclo di tutto il prodotto, magari. Grazie.

Aggiornamento 2:

Amocri, e senza pc potevi sapere questa notizia? Gli sprechi sono ben altri, dal riscaldamento troppo alto alle luci accese quando non servono, all'usare prodotti usa e getta, ad esempio. Ciao.

Aggiornamento 3:

E che sequela di improperi, ma chi critica la scienza? Ho parlato di progresso senza etica, anvedi...

Aggiornamento 4:

Ateo, sono d'accordo con te, anche perchè le religioni sono molteplici e spesso con visioni diverse.

Aggiornamento 5:

Amocri, e quanta energia hai consumato tu per darmi questa popo' di risposta? Ecco vai al mercato, meglio.

Aggiornamento 6:

Sono d'accordo anche con Patrik, ovvio.

8 risposte

Classificazione
  • Risposta preferita

    anche il computer e l' energia elettrica usata x alimentarlo creano inquinamento.

    spegnetelo, dando il buon esempio, oppure facciamo tutti ammissione di colpa: contribuiamo anche noi a creare quell' isola di spazzatura!!!

    @ basso consumo non significa zero consumo. non esiste basso consumo. la quantità di acqua usata per raffreddare gli impianti di produzione, di qualsiasi tipo siano, si aggira intorno ai 30.000 litri al giorno, che raddoppiano in caso di centrale nucleare. acqua che nel secondo caso non puo' essere riutilizzata. basso o alto consumo, sempre consumo superfluo è. il pc una volta gettato va a finire nell' isola di immondizia.

    tutto è ottimo mezzo, quando ci fa comodo... ma all' ambiente fa comodo? anche la macchina se usata bene è un ottimo mezzo, ti credo: non andiamo a piedi...

    lo riscrivo: facciamo tutti ammissione di colpa. anche noi contribuiamo a inquinare e a creare quell' isola di immondizia, per i nostri comodi. quando una cosa ci piace o ci toglie fatica troviamo compromessi mentali, è tipico di tutto il genere umano, anche io lo faccio. mi lamento dell' inquinamento ma inquino. sarebbe onesto riconoscerlo. non cambia niente ai fini dell' ambiente, ma forse ci renderebbe + consapevoli...

    @cosa sarebbe cambiato nella mia vita o nella tua se non avessi saputo di questa notizia? niente vero?

    dici che sono ben altri gli sprechi...

    certo quelli degli altri. sempre quelli degli altri, mai i nostri. e nel frattempo l' isola di spazzatura diventa un continente...

    scommetto che in casa non usi imballaggi di carta inutili, non hai plastica, non hai elettrodomestici superflui come ventilatore,lavatrice,phon, frigorifero,televisione,radio,impianto hi-fi, dvd eccetera.

    fino a quando non ci responsabilizzeremo, prendendo coscienza di una importante verità, cioè che inquiniamo anche noi, non ci sarà attenzione per l' ambiente. a parole siamo tutti bravi a parlare, tutti a dare addosso alla scienza, pero' poi la usiamo.

    @ persone che rispondono e dicono che il progresso non è etico e inquina, ma lo dicono attraverso uno strumento altamente inquinante, perchè i circuiti integrati non sono riciclabili, come non lo sono gli lcd che vanno smaltiti a parte, come non lo è l' inquinamento elettromagnetico prodotto...

    se permetti, sono poco convincenti.

    @ persone che sparano a zero sugli scienziati, dicendo che mentre stavano su UNA SDRAIO DI PLASTICA (salvaguardia dell' ambiente, la sdraio di plastica, la sedia di plastica, il tavolo di plastica...) hanno avuto un' eritema ( perchè invece di prendere il sole o stare sul web non si mettono a studiare nel tentativo di trovare una via alternativa invece di criticare gli altri, senza neanche sapere di cosa parlano?) sono poco convincenti e anche incoerenti.

    @persone che non sanno che gli EFFETTI SULLA VITA MARINA dell' inquinamento sono fondamentali da conoscere, perchè hanno ripercussioni sull' intera biosfera e sparano a zero su ricerche fondamentali come questa, per capire quali effetti ci saranno e ci sono già non sulla loro pelle che si arrossa a causa della mancata traspirazione ( bastava mettere un asciugamano, è semplice regola igienica...) ma che effetti ci saranno sull' ecosistema, per poter prevenire sono poco convincenti.

    @ sono sempre gli altri. "not in my nimby" colpisce ancora. ed è a causa di questa mancata ammissione di responsabilità che non ci sarà mai la consapevolezza dell' importanza dell' ambiente. sono sempre gli altri... noi no! e nel frattempo l' isola è diventata una montagna. alla plastica si è aggiunto il ferro, il cartone plastificato, il tetrapack, il pvc, l' alluminio e tante altre belle cose che spiccano nelle nostre case. ma sono gli altri a inquinare.

    noi non inquiniamo. ci basta criticare senza alcuna ragione gli scienziati e stiamo apposto. viva l' ammissione di responsabilità!!! viva il populismo!!! io inquino, lo ammetto. ma sicuramente nessun altro lo fa qua oltre me, anche se usano come me pc auto tv videogiochi elettrodomestici plastica cartone da imballaggio cellulari telefoni detersivi creme solari indossolubili e tanto altro...

    @ma è colpa del progresso, mica nostra che godiamo a piene mani della tecnologia per poi lamentarci dell' inquinamento, magari mentre stiamo in macchina con il palmare e con l' autoradio a tutto volume. colpa degli inventori, degli scienziati e degli industriali, che producono inquinando tanto x inquinare, mica perchè trovano compratori!!! colpa degli altri, ma nessuno si rifiuta di non usare mezzi inquinanti, cosi' da boicottare le produzioni inquinanti. e no, il pc, la macchina, il cellulare e la sdraio di plastica ci piacciono troppo, è colpa degli altri!

    @sono l' unico qua ad inquinare e a ritenere quella missione importante, perchè la vita, se non lo sapete è iniziata in acqua. la soluzione fisiologica , presidio chirurgico è acqua e sale. ogni variazione sulla vita marina corrisponde a variazione sulla vita terrena. ma gli scienziati vogliono fare crociere a spese dello stato...

    se poi a qualcuno piace criticare tanto per sentirsi parte di una discussione, parlando magari di inquinamento attraverso un mezzo inquinante e dire che la colpa è degli scienziati, che facciano pure. non è mia abitudine zittire nessuno, ma è mia abitudine scegliermi la qualità dei conversatori.

    per sentire discorsi privi di rigore logico preferisco il mercato, almeno le espressioni sono piu' divertenti. saluto tutti e vado al mercato.

  • Anonimo
    1 decennio fa

    quando non c'era il progresso l'etica stava messa anche peggio.

    Ma la tecnologia dà più potere all'uomo per distruggere il mondo ed autodistruggersi.

    occorre darsi un'etica, ma LAICA visto che le religioni hanno fatto terribili disastri.

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Solo la filosofia greca fornisce una buona definizione di "Etica".

    Come puo' esistere etica se tante persone dispongono di una differente definizione senza un denominatore comune?

    Come puo' esistere etica se i codici morali religiosi non sono applicabili per ogni credo o razza umana.

    Penso proprio che solo un codice morale laico possa porre rimedio.

  • 1 decennio fa

    GLI AMERICANI SONO FATTI COSI !

    COME NOI ITALIANI !

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    cioè..vanno a studiare la spazzatura per vedere che effetti ha sulla vita?

    non lo sanno già che la spazzatura fa male?

    che i sacchetti di palstica fanno soffocare i cetacei ecc?

    cosa si aspettano mutazioni genetiche?

    invece di studiare gli effetti negativi della spazzatura sulla vita, visto che si sa che sono negativi, dovrebbero studiare un modo per eliminarla...

    e il bello che queste spedizioni sono finanziate dallo stato...a mio parere dovrebbero usare meglio i soldi dei cittadini...

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Direi che rovina il mondo con tutti i suoi abitanti...

  • ilx
    Lv 5
    1 decennio fa

    anzichè studiare gli effetti della plastica sulla vita marina,potrebbero muovere il qlo e toglierla da li,non sarebbe meglio? tanto sanno già gli effetti che può avere la plastica sulle forme di vita. ad esempio la plastica di tipo PET (la stessa usata per le bottiglie d'acqua) a contatto col calore (basta lasciarla al sole) libera sostanze chimiche. infatti io ho un'irritazione sulla schiena col segno delle doghe della sdraio di plastica che ho usato per abbronzarmi,mannaggia a me! lo so io che effetto ha la plastica,che non sono nessuno. figuriamoci se non lo sanno quegli scienziati. secondo me si vogliono solo fare una crociera nel pacifico con la scusa di studiare gli effetti della plastica...ma muovete le chiappe e raccoglietela no? dico io

    come diceva Erasmo da Rotterdam (mi pare che fosse sua sta citazione,ma non ricordo bene)

    "Preferisco di gran lunga un imbecille a uno scienziato senza morale,almeno il primo non può fare danni"

  • Anonimo
    1 decennio fa

    ci sono persone , anche su answers, che sono convinte che la scienza basti a tutto e imperterriti continuano a negare non solo l'esistenza di dio, ma del concetto di verità. Non serve a nulla fare notare loro che non è possibile escludere a prescindere il concetto di Legge naturale, di Giustizia Superiore anche quando loro stessi si sperticano nel parlare di diritti, di morale e di giustizia. E' davvero strano come , pur affermando che la verità e solo relativa, con prepotenza vorrebbero imporre come 'giusta' la loro visione del mondo. 'Giusta' in base a che cosa? Democrazia? Perchè allora i cultori della verità relativa vorrebbero zittire la Chiesa (o comunque in generale chi non crede nella relatività della verità)? Se è vero che ogni società ha sviluppato un'etica di riferimenro dovrebbe essere palese che ipotizzare una Unica Verità sia più che legittimo, la democrazia non è l'ammissione che la verità sia relativa, ma che per il funzionamento di uno stato sono necessarie regole che permettano a chiunque di poter parlare delle proprie idee, cioè proporw la propria lettura della Verità. Perchè dico questo? dico questo perchè il tema del progresso sostenibile sembra essere uno di quegli argomenti che potenzialmente potrebbe fare riflettere tutti non solo sul tema dell'etica condivisa, ma anche sul concetto stesso di etica, sul concetto di Verità assoluta e quello di verità relativa. Mi preme sottolineare con questa riflessione quello che è davvero un paradosso: i cultori della contrapposizione tra scienza e religione (e chiaro che sto parlando degli atei) spesso parlano di relità relativa, non accorgendosi che la loro posizione è profondamente dogmatica, non accorgendosi che affermare linesistenza di una Verità assoluta è già fornire un'idea di Verità assoluta. Per questo dico che spesso, in realtà molti atei non sono atei ma anticlericali e cattofobici. La scienza è senza dubbio un importante strumento, ma non basta da sola a dipanare i dubbi etici che la scienza stessa può fare emergere. E' ovvio che le osservazioni (scientifiche e non) non sono altro che l'indizio che costringe l'uomo ad una ricerca più profonda che trascende la realtà sensibile delle cose. Essere uomini vuol dire anche essere custodi di ciò che ci circonda. Come esseri capaci di distinguere tra bene e male (cioè appunto capaci di elaborare quei dati che ci derivano dalle osservazioni anche scientifiche) abbiamo una enorme responzabilità. Difficile dire a chiunque (anche ad un ateo) che questa responsabilità non esiste. A me questi dubbi, queste osservazioni, contribuiscono a condurmi ad ipotizzare che quello che dice Cristo sia vero.

    Purtroppo il concetto di verità relativa (cioè il relativismo) conduce direttamente alla soppressione del concetto di etica (quale ogni uomo è naturalmente portato), macome spiegato prima l'etica è solo l'indizio diu una Verità assoluta. L'uomo non può fare a meno dell'etica e della morale solo perchè è soggetto alla Verità (sia che la riconosca , sia che non la riconosca). Persino una morale o un'etica senza Verità rischia di disumanizzare l'uomo. Faccio (come tante altre volte) l'esempio del nazismo: il nazizmo non era privo di una morale o di un'etica, semplicemente l'etica e la morale del nazismo erano sbagliate. Per questo è necessario porsi davanti alla Verità con estrema umiltà o si corre il rischi di mistificarla con i conseguenti risultati.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.