Quale tuo ricordo, ti regala allo stesso tempo, gioia e dolore...?

Una piccola traccia lasciata da un evento. .

..una sensazione fatta di ricordi

che valgono come fotografie di momenti passati

Un flebile fuoco fatto di emozioni e sentimenti..

che forse mai si spegneranno del tutto

Una fiamma che si alimenta di rimpianti e speranze cadute

Quel dolore che fa male al cuore..

..e che ti porti dentro come il più duro e piacevole dei ricordi

avrà sempre un valore che non riuscirai a spiegarti. .

. .ti seguirà in tutto quello che farai e sarà li’ ad urlarti le sue ragioni

Un male fatto di non senso e realtà. .

. .una realtà che fai fatica ad accettare per non trovarci un senso

un senso che rappresenterebbe una realtà che non vuoi. .

Quella ferita lasciata dal dolore di un abbandono. .

. .che si riapre ogni volta che riempi i silenzi di ricordi

(parole sparse...)

. . .Buona serata a tutti. . .

21 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Migliore risposta

    Grazie Vulc per le emozioni che riesci a trasmettere con le tue parole sparse sempre splendide...

    Il mio ricordo che regala gioia e dolore... un ricordo che non cancellerò mai finchè vivrò... tre mesi trascorsi in una clinica psichiatrica (ops scusa... ci tengono che la si chiami casa di cura privata).

    L'esperienza più dolorosa ed allucinante, per quel che ho visto, per quel che ho provato, per quell'inferno che ho vissuto guardandomi dentro giorno e notte. Per aver visto e capito realmente che una persona con patologie psichiatriche è un reietto, un rifiuto della società.

    Gioia... gioia che non scorderò mai, la tenerezza delle persone che ho incontrato lì dentro, che camminavano nel mio stesso inferno. Le notti trascorse piangendo quando una persona sconosciuta ti si avvicinava e senza necessità di dire una parola ti prendeva la mano e te la teneva stretta senza bisogno di fare altro per farti capire che non eri sola.

    Volti impressi a fuoco nella mia memoria, occhi specchio del tuo dolore, e sentirsi fra loro, almeno fra loro, una PERSONA....

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Semplicemente il ricordo di papà....

    Ciao Vulcano...grazie per avermi riaggiunta.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 decennio fa

    Quello Del Mio Bimbo.

    Quello di ogni singolo Addio con una persona.

    Quello del ricordo,di ogni notte,passata "solo",con il dolore,lontano da chi mi voleva bene.

    Notte Vulcano,

    Bellissime Parole.

    Salùt

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    il suo... che una mattina di aprile in una curva è scomparso per sempre dagli occhi ma non dal mio cuore.

    lui è il ricordo che mi fa sorridere tra sogno e veglia...lui è la lacrima che mi scivola sul viso quando riprendo i sensi in questa vita che non ha più senso!!!

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Un amore vissuto appassionatamente, un pò folle perché destinato a finire..

    E forse era per questo che mi sono lasciata coinvolgere da quel maledetto vortice..

    Nonostante siano passati molti anni, questo ricordo mi lascia un gusto agrodolce...

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • L.
    Lv 7
    1 decennio fa

    Sicuramente il ricordo di una bellissima storia d' amore che però......

    è finita.

    La gioia di quei momenti irripetibili ed unici...

    che fa a pugni con il dolore per la fine di quell'amore

    in cui avevi creduto e nel quale avevi dato tutta te stessa.

    Buona serata a te.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    Sicuramente sono i miei ricordi legati alla mia infanzia nel mio paese natale. Sono passata dal vivere in una condizione parecchio agiata a una meno ricca, anzi. Però io non me ne sono mai accorta. Solo ora, col passare degli anni, ho notato la differenza. Poi ovviamente l'arrivo qui in Italia e una condizione di vita decisamente migliore. Là in Argentina i miei erano senza lavoro, si tirava avanti come si poteva, i parenti ricchi si dimenticavano di te, lo Stato andava a rotoli, la gente cadeva in miseria ogni giorno di più e io, persa nella mia inconsapevolezza...be', io mi godevo la vita. Non chiedevo giocattoli, non mi servivano, avevo amici con cui giocare ai gavettoni o correre sul prato, una nonna esageratamente apprensiva e un cane. Sì, avevo un cane. Era bravissimo, non abbaiava mai ed era sempre disposto a giocare.

    Quant'era bello vivere là, così. Non avevo pretese, volevo solo continuare a giocare. E ora mi manca. Da morire.

    Ma sai una cosa? Sono stata fortunata, davvero. Anche qui ora sto bene.

    'Sera. =)

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    La mia infanzia.

    Buona sera anche a te, e, parole bellissime.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    L'ultimo amore, al contempo una possente emozione e un dolcissimo tormento. Scrissi questo (è la prima stesura mai corretta):

    Anima nera, anima bianca

    Anima nera,

    amante nascosta nel buio,

    fonte di inesauribili tormenti

    e di ineluttabili angosce,

    delirio immortale

    dalle troppe pretese

    gremita di verità incoerenti,

    priva di un sentire adulto

    anima bianca,

    desiderio celato

    e mai realmente disvelato,

    pelle di velluto

    dai vermigli ardori

    e giovanil bollori,

    cuore innocente

    capace di ardere con un sol sguardo il ghiaccio

    anima nera,

    regina del buio della notte

    nella quale mi fiotto e nascondo

    e dove mi inerpico bendato

    tastando i muri inaccessibili del tuo cuore,

    cercando la via che ormai da tempo ho smarrito,

    quella strada una volta per me agevole

    ma che ora mi diventa straniera

    anima bianca,

    generatrice di luce

    e consolazioni

    dallo sguardo imbarazzato

    e le vermiglie guance,

    ormai ricordo antico

    anima nera,

    che ti avvinghi alla preda

    come cagna rabbiosa che addenta e non molla,

    finché l’ultimo alito di vita

    dal suo corpo esanime, vola

    come acqua di palude

    che penetra e copre

    o tela di ragno che

    soffoca e t’uccide

    anima bianca,

    quando ci sei giungo alla vetta

    dell’umano sentire,

    scalo le ardue montagne

    sol per tuo gioire,

    e mi compenetro,

    e mi appago

    del solo tuo pensare

    anima nera,

    quando mi manchi

    precipito nell’inferno più cupo

    e tanto più in alto vado

    tanto più speditamente cado,

    senza alcuna rete o protezione

    scivolo lentamente

    verso la mia greve perdizione

    anima bianca,

    amore mio immortale

    serberò per sempre il tuo ricordo

    nel mio cuore ammaliato

    anima nera,

    ti precipiterò all’inferno

    perché tu possa patire

    quel che io per te ho penato

    dopo lo schianto rinascerò

    a nuova vita,

    con nuove ali,

    e volerò in alto

    là dove nessun dolore

    e nessun amore

    potrà mai aprire in me

    nuova ferita,

    dove il mio triste canto

    sarà finalmente udito

    e fors’anche capito,

    la dove un giorno potrò

    finalmente essere amato

    anima nera, anima bianca,

    amore mio immortale,

    maledetto sia il giorno

    in cui udii la tua voce

    talché dalla tua bocca

    di certo parlò un dio

    tant’è che ad ascoltarla

    io poi non fui più mio

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Mery
    Lv 5
    1 decennio fa

    Parole stupende...

    Gli unici ricordi che ho, pochi purtroppo, pensando al mio passato sono legati ad una persona che non c'è più.

    Per quanto possa sforzarmi mi sono resa conto che il fatto di averla persa, ha spazzato via completamente tutti gli altri.

    Credo che sia successo perché i ricordi che ho di lei, sono così preziosi, importanti, ricordi che vorrei chiudere a chiave nel mio cuore per non lasciarli andare mai, che hanno preso tutto lo spazio che meritano, facendo sparire quelli che invece non avevano nessun valore.

    Detto questo posso dire che purtroppo, tutti questi ricordi mi regalano gioia e dolore allo stesso tempo, dalla loro importanza non posso fare una distinzione, tutti mi fanno male al cuore, tutti li porterò dentro come i più duri ma anche i più piacevoli e tutti avranno per sempre un valore enorme.

    Quelli, dei pochi momenti più belli, per esempio, il ricordo di un suo abbraccio, forse può sembrare banale, ma per me quel ricordo ha un valore ineguagliabile, mi porta gioia perché penso a ciò che ho provato in quel momento ma inevitabilmente mi porta dolore perché so che non potrò provare mai più una sensazione simile.

    Quelli invece dei momenti peggiori mi portano un dolore immenso per aver visto cose che non avrei mai voluto vedere, cose che nessuno dovrebbe vivere, ma anche se in minima parte, mi portano anche gioia perché sono comunque ricordi legati a a lei, ricordi di momenti che abbiamo passato insieme e come tali diventano preziosi come gli altri.

    Anche perché in quei momenti terribili riesco a trovare qualcosa di "positivo", come per esempio una frase particolare che mi si è incisa nel cuore o come una carezza, che spesso ha più valore di mille parole.

    Per questo motivo, ogni volta che la penso e la penserò, ci saranno oltre alla gioia di ciò che mi ha dato, tristezza e malinconia per i rimpianti e le speranze cadute, per quei momenti che non torneranno più...

    Tutti questi ricordi mi seguono in tutto ciò che faccio e così sarà per sempre, almeno spero.

    Sono e saranno sempre pronti a costringermi a fare i conti con la realtà, quella realtà di cui parli, che è troppo dura da accettare per non trovarci un senso, un senso che però rappresenterebbe una realtà che non voglio e non posso accettare.

    La ferita lasciata dal dolore della sua assenza, sanguinerà per sempre, non si rimarginerà mai completamente e basterà anche solo una piccola traccia per farla diventare, se possibile, ancora più dolente.

    Scusami, ho scritto tantissimo.

    Buonanotte o buona giornata, se leggerai domani.

    • Accedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.