Devil 08 ha chiesto in Matematica e scienzeFisica · 1 decennio fa

In quale caso un condensatore si dice carico?

2 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    se con carico intendi quando ha accumulato abbastanza carica in funzione della sua capacità, puoi fare riferimento ad un semplice circuito RC (resistenza-condensatore).

    una delle leggi che governa il sistema è data dalla carica in funzione del tempo [ Q(t) ] questa legge è espressa come

    Q(t) = f * C * (1 - exp(-t/RC)).

    dove f è la forza elettromotrice del tuo circuito(tensione), C è la capacità del condensatore, t è il tempo e RC è la costante caratteristica (tau).

    se provassi a graficare questa funzione in un piano carica-tempo, troveresti che la curva si avvicina asintoticamente al valore Q = f * C, al limite di t -> infinito.

    puoi però approssimare ad un tempo di circa 3-4 tau (RC è dimensionalmente un tempo) la carica completa del condensatore.

    questo caso è solo uno dei possibili. per prima cosa per esempio è trattato in corrente continua (quella generata da una semplice pila).

    se allo stesso circuito RC mandassi un'onda, un segnale in alternata, questo si comporterebbe come un filtro passa-bassi/alti (dipende dalla configurazione). i processi di carica-scarica avverrebbero anche a circuito chiuso(in corrente continua dovresti staccare il generatore) a causa della natura dell'onda(se pensi al grafico del seno, ha dei punti positivi e dei punti negativi, di crescenza e decrescenza).

    il suo comportamento varia con la frequenza(sarebbe meglio dire la sua impedenza).

    non puoi comunque pensare ad una carica infinita nel condensatore. immagina un contenitore stagno ad una certa altezza da terra. immagina di inserire dentro tantissima acqua. ad un certo punto la pressione sarà maggiore della resistenza delle pareti, e la scatola si romperà.

    così il condensatore. all'interno è presente un dielettrico(un materiale isolante). ogni dielettrico ha una caratteristica chiamata "rigidità dielettrica". superato questo valore limite, le molecole presenti si ionizzano e il materiale diventa conduttore attraverso quelle molecole.

    è quello che succede nei fulmini. la differenza di potenziale diventa molto maggiore della rigidità dielettrica nell'aria, questa si ionizza e avviene la scarica. nei condensatori può avvenire ciò, solo che, a differenza dell'aria, questa scarica provoca gravi danni al dielettrico se non a tutto il condensatore..

  • 1 decennio fa

    ciao, si dice carico quando pur giungendo corrente al condensatore tramite una pile questo non aumenta più la sua carica..

    ciao ciao

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.