matilde ha chiesto in Relazioni e famigliaFamiglia · 1 decennio fa

ho tanta paura, non riesco ad andare avanti....?

da quando ho perso il mio papa' soffro sempre di notte con palpitazioni forti al cuore e a volte mi sveglio piangendo, non so che mi succede....

xke' i miei fratelli e sorelle hanno superato questo dolore cosi' grande ed io non riesco? non voglio piu' stare male voglio tornare ad essere felice, macome????? come si supera il dolore tutti dicono col tempo, ma non e cosi' xke' io a distanza di 3 anni mi sento peggio del primo giorno

10 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    tu sei molto sensibile e magari eri quella piu' legata a papà x questo anche se il tempo passa x te il ricordo e le emozioni sono ancora cosi' intense. credimi questo è solo xchè sei una xsona speciale e non come tante altre. un bacio, anche a me manca tanto papà che ho perso l' ottobre scorso.

  • Anonimo
    1 decennio fa

    lo so ke una brutta cosa,cerca di farti forza perke tuo padre nn vorrebbe ke tu stessi cosi ne sn sicuro

  • Anonimo
    1 decennio fa

    tuo padre ti vorrebbe felice

    non se ne andato per ostacolare la tua vita

    (anke mio padre è morto quando ero pikkola)

    devi dopositare i tuoi ricordi e andare avanti

  • 1 decennio fa

    Ti capisco, è capitato anche a me!

    Il tempo nn guarisce proprio nulla..sei tu a dover immagazzinare il dolore, il cuore rimarrà sempre ferito.

    Tu sei più sensibile e forse eri più attaccata a tuo padre..devi solo trovare il modo di sfogarti..se vuoi piangere, piangi, non trattenere queste "emozioni", potresti esplodere!

    Da quello che hai scritto, mi sembra di rivedermi.

    Se vuoi puoi contattarmi!

    Ciao

    Fonte/i: Esperienza personale
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    Ti siccede perchè certi dolori non passano mai, io sono una persona adulta e ho perso la mamma quattro anni fa e ancora adesso ho dei momenti in cui l'angoscia mi assale e mi sale un nodo in gola che non riesco a mandare giù, ma il dolore si trasforma e la sofferenza cambia, io quando sono così cerco di pensare a lei con dolcezza e cerco di ricordare solo le cose belle, ho trasformato al sua assenza in una presenza costante al mio fianco a proteggermi. Tu mi sembra di capire che sei ancora molto giovane e devi anche superare le difficoltà di crescere. Vedrai che ce la farai ognuno di noi vive queste cose con i propri tempi devi solo aspettare un pò. prova a parlare di questa tua difficoltà con i tuoi fratelli e con la mamma, esternare le difficoltà aiuta molto, non tenerti dentro una cosa così.

  • 1 decennio fa

    Forse anche i tuoi fratelli soffrono, ma evitano di fartelo vedere per non appesantire il tuo stato d' animo.

    Purtroppo solo il tempo e la voglio di farlo (anche se costa tanta fatica)

    ti aiuterà. Ciao

  • 1 decennio fa

    tesoro mi dispiace tantissimo...se hai bisogno io sto qua!ti abbraccio

  • Anonimo
    1 decennio fa

    oddio! mi dispiace tantissimo! sappi sempre ke se vuoi sfogarti noi di answer ti stiamo vicini, e se vuoi il mio contatto msn così se ti va di parlarne! allora probabilmente tu eri quella più legata a lui! cerca di pensare al fatto che lui adesso riposa, e che la morte fa parte della vita anke se so ke è difficilissimo da comprendere xkè ogni volta che mia madre me lo dice io mi metto a piangere...sai fors potresti andare da una counseler, è una specie di psicologa ti aiuta a superare i tuoi problemi, io ci sono andata e lei mi ha aiutato,mi facev descrivere quello che prvavo seza dire niente, è questo il bello, tu puoi dirle tutto senza che lei ti giudichi! buona fortuna e x quanto poco possaservire io ti sono vicina!

  • Anonimo
    1 decennio fa

    "Alcuni dicono che il tempo sana tutte le ferite; io non sono d'accordo. Le ferite rimangono; col tempo, la mente, per proteggere se stessa le cicatrizza e il dolore diminuisce, ma non se ne vanno mai."

    (Rose Kennedy)

    Io nn credo che i tuoi familiari possano aver superato l'accaduto.

    Come dice la frase, la mente col tempo fa accentuare il dolore, che non se ne va mai, diminuisce e basta.

  • Anonimo
    1 decennio fa

    vorrei tanto aiutarti e farti capire che è la natura,...tutti muoriamo...immagino cosa vuol dire perdere una persona x te cara..dv essere veramente dura....ognuno ha la propria reazione e penso ke reagirei ank'io cm stai facendo tu...l'unico consiglio è cercare di distrarsi con qualcuno al di fuori della famiglia che magari eviti di ricordarti ogni minuto la perdita di tuo padre....bidogna ricordare le persone ormai nn più in vita...ma nn pensarci 24 ore su 24...xchè nn si può tornare indietro nel tempo...nn si può più fare nulla...e bisogna trovare la forza di andare avanti, di trovarsi interessi che diminuiscano la malinconia....coraggio!! prima o poi ce la farai a superare questo dramma...ci vuole del tempo...e si vede che a te nn bastano 3 anni di tempo ma di +...ma ti passerà...

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.