Anonimo
Anonimo ha chiesto in Società e cultureReligione e spiritualità · 1 decennio fa

Tutti Maestri e nessun allievo--------------qui in Answers?

Qualcun altro l'ha dedotto oltre a me?

18 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Migliore risposta

    Ma quali maestri! Qui non si impara nulla, si impara nella vita reale, si impara sui libri, si impara con l'esperienza. Qui ci divertiamo solo ad "azzuffarci" tanto per passare il tempo, se qualcuno ha la pretesa di insegnare qui e in queste condizioni è un pazzo per due ottimi motivi:

    1) crede di avere qualcosa da insegnare, e già qui si ride a crepapelle.

    2) se pensa di insegnarlo in queste condizioni è ben poca cosa quello che può insegnare.

    @merryman

    Sai che fine hanno fatto i soldati nella prima guerra mondiale che seguivano gli insegnamenti degli ufficiali durante l'addestramento? Restavano imbambolati in piedi in mezzo a due trincee col cadavere del soldato nemico trafitto dalla baionetta e si facevano ammazzare dal fuoco incrociato. Per non essere da meno gli ufficiali si esponevano al fuoco nemico per dimostrare "coraggio e sprezzo del pericolo", falcidiati tutti! Dovettero essere arretrati nelle retrovie per evitare di rimanere senza posti di comando. Sai come facevano i veterani nelle stesse situazioni? affilavano la vanghetta e colpivano al volto con quella buttando il cadavere del nemico indietro. Ecco le tue risposte che vengono da dentro, i tuoi maestri e i tuoi discepoli che fine fanno nella vita.

    Insegna pure, diffondi la "saggezza" il più possibile farai un piacere alla specie umana!

    --------------

    prevedevo che non lo afferrassi, vedi... gli ufficiali prevedevano una guerra lampo, una guerra rapida e di movimento, avevano pianificato tutto secondo la loro teoria e i loro valori militari, avevano addestrato le truppe secondo le loro idee su come sarebbe stata la guerra, perchè doveva essere esattamente cme tutte le altre.... ma sbagliavano! Fu un massacro, e fu un massacro soprattutto grazie alla loro ostinazione. Gli unici che ebbero qualche possibilità di salvarsi furono quelli che abbandonarono la teoria del bel soldato dalla divisina pulita eroico al fronte e che si gettarono nel fango a strisciare per uccidere il nemico prima di rimetterci la pelle.

    Per riprendere una frase di Primo Levi "Guerra è sempre", tu parli di una teoria già prefatta io ti parlo di adattare la vita a quello che succede. Tu parli del "libretto delle istruzioni" (il vangelo o il codice militare poco cambia, era un paragone) che è sempre stato così e sempre deve essere così, io ti parlo di scelta migliore in termini di concrete possibilità di riuscita. I soldati avevano le loro teorie sicuri della loro validità ma non erano preparati a quello che li aspettava. Il risultato al termine della guerra lo leggi nei libri di storia: un disastro su tutti i fronti.

    E ti dico anche perchè in realtà insegni, eccome! Esistono mollti modi per insegnare anche quello dei gesuiti, ti regalano col sorriso sul volto una bella pecorella lanosa ma una settimana dopo il gregge del pastore "eretico" è morto di carbonchio.... la lana serviva per coprire i bubboni. Ed ecco che spinto dalla fame il pastore va al convento, in fin dei conti è l'unico modo che ha per mangiare ormai, pian piano non può che condividere le tesi dei monaci, in fn dei conti sono così buoni che gli offrono il loro cibo: il mondo non è più il suo pascolo e le sue pecore come sarebbe dovuto essere, il mondo diventa dei, rosari e croci perchè questo gli resta per sopravvivere. Ah se avesse ucciso la pecora regalatagli.... e una bella risata è più tagliente del coltello più affilato (realmente non mi riferivo a nessuno in particolare ma hai sentito la "pugnalata" proprio perchè le risate non piacciono a chi è troppo serio).

    Si può insegnare in tanti modi, ma la buona fede non ha ridotto i 16.000.000 di morti, anzi forse ha contribuito.

    ------

    assolutamente no, non faccio proselitismo è contro la mia natura. Ognuno DEVE affidare la propria vita e le proprie azioni in ciò che vuole, è parte dell'esaltare l'individualità accettare ciò che è diverso. Siamo differenti e nessuno ci cambierà mai, spiacente :-)

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Prima di tutto voglio ringraziare con il mio cuore Marryman, ti voglio bene uomo che conosce tante cose e tante altre le sente dentro di se... Tu conosci la mia anima e io conosco la tua. So bene cosa vuoi dire con le tue parole.

    L'umilta' siede sul trono della saggezza e della Sapienza. Queste creature non avrebbero alcun significato senza l'Umilta'..

    Perche' la Conoscenza non ha significato se non viene utilizzata per il bene comune, se viene rilegata nella propria tasca egoisticamente o peggio se viene usata per ferire gli altri.

    Io cammino il sentiero a volte ripido altre volte piu' disteso.. alcune volte pieno di massi altre volte con piccoli sassolini.. ma continuo a farlo con onesta' e coerenza, con tanto amore.

    Ma qui voglio fare una piccola aggiunta...l'amore che dico di provare non e' qualcosa che io ho perche' sono una Maestra.. L'amore che ho nel mio cuore e' un dono di Dio. Dio dona Amore a tutte le sue creature, noi abbiamo il compito di aprire la porta del nostro cuore.

    Tutto qui. La Semplicita' di questo Amore e' cosi' evidente dentro di me come dono incondizionato che non ha in se desideri e aspettative ma solo il piacere di donarsi.

    Molti non capiranno, ma questo mi infonde ad andare avanti per questo cammino che e' il ponte che mi collega a Dio.

    Quindi, ognuno di noi puo' dare qualcosa ad un altro, fosse anche solo un abbraccio al momento giusto, una parola nel momento del bisogno, un silenzio importante e pregno d'amore per esserci proprio in quel momento.

    Stare all'ascolto dell'altro, sentire il suo sentire e le sue piu' piccole necessita', non vuol dire privarsi di qualcosa, ma riempirsi d'amore immenso.

    Un caro abbraccio a tutti

    Alba

  • 1 decennio fa

    Chi sono i Maestri e chi gli allievi?

    Se qualcuno afferma di essere un Maestro si mette al di sopra degli altri e, in quel momento cessa di esserlo.

    Se qualcuno afferma di essere un allievo cerca chi possa insegnargli a vivere e, in quel momento, non si rende conto che egli è il miglior Maestro si sé stesso!

    Gli unici che ridono a crepapelle, sono coloro come il burbero che crede di essere ciò che non è, critica chi non conosce, e pensa che si possa imparare solo dai libri e dall'esperienza.

    L'esperienza può essere anche ascoltare un Maestro, mentre afferma di non esserlo, o confrontarsi con gente come lui e altri qui in answers che credono di detenere il sapere del mondo!

    La sottomissione al sapere di qualcun'altro rende umili, anche se questi non è un Maestro, il criticare facile chi non si conosce è superbia e presunzione.

    Tutto questo per dire che, io ho imparato tutto ciò che volevo imparare da persone che erano veri Maestri, coscienti di esserlo e mai, e dico mai, ho sentito loro dire di esserlo.

    Qui in answers vi sono persone dalle quali ho imparato l'umiltà e persone dalle quali ho imparato anche cose che non sapevo, risvolti della psiche di utenti disperati, che si aggrappano a un mondo virtuale, dove sono ascoltati come non lo sarebbero fuori di qui, utenti che si credono addirittura messaggeri di Dio, falsi profeti, falsi esperti di psicologia e falsi esperti di religione.

    Durante la mia permanenza ho trovato anche vere anime evolute, veri esseri d'Amore come Alba, veri esperti come Andrea G. e il Folle dello Zen, che io inviterei volentieri a un convegno come relatori, persone vere alla ricerca di sé stessi, ricerca seria e veramente sentita come Mady e come Saturno, che è la persona che più vede con chiarezza i limiti della strada da seguire, e la direzione che è sempre introspettiva e sa che , un vero Maestro, non indica la strada, che deve essere sempre soggettiva, al massimo può indicare gli ostacoli che la ingombrano poi, ognuno fa da sé!

    Scrivo tutto questo perché io, so di essere un ingombro per alcuni e lo sento, ma non voglio esserlo per altri che, con il loro essere meravigliosamente affettuosi, mi riempiono il cuore e l'anima.

    Io ho studiato e percorso tante strade nella mia vita e, come è scritto nel mio profilo, sono qui per scambiare opinioni e trovare fratelli che sentono quello che sento io, niente altro, non sono un Maestro né voglio esserlo, anche se tu la pensi diversamente, e non dire che non stavi parlando anche di me, può darsi che io sia presuntuoso a pensarlo, ma dalle risposte che mi hai dato ultimamente, non penso proprio.

    Ciao

    -------------------------------------------------------------------------------------

    @Burbero, cosa c'entra la guerra, prima di tutto, io non ho discepoli e non ne voglio, poi, ti risponderò solo con una considerazione, sai che fine ha fatto Gesù?

    E' stato prima corcefisso e poi messo da parte perché usato come icona del potere di Roma!

    Tu parli della guerra, io di Gesù, non è lo stesso?

    Io diffondo ciò che ho dentro, tu la chiami saggezza io Amore!

    -------------------------------------------------------------------------------------

    @Alba, il vero Maestro è colui che, con i suo esempio, stimola gli altri a seguirlo, e tu, di esempi ne dai ogni minuto della tua giornata!

    Grazie, ciao

    ---------------------------------------------------------------------------------------

    @Burbero, un pochino scadente come chiarimento del tuo pensiero, comunque il mio "libretto di istruzioni" come lo chiami tu, è stato scritto da Cristo, non da un feldmaresciallo!

    Continua pure per la tua strada, io, fino a quando vedrò il sole dietro le nuvole, continuerò a fare ciò per cui sento di essere nato.

    Ad ognuno la sua strada, o sei tu il Maestro che vuole obbligarmi a seguire la sua?

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Sono allieva e maestra di me stessa...

    Allieva .....discola

    Maestra....severa

    in answers

    mi ritengo una" voce"

    gli altri utenti....idem

    anche una "voce" può fornire

    l' illuminazione per avanzare

    nel buio...

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    1 decennio fa

    Io qui ho solo imparato, se ho insegnato qualcosa lo può sapere solo chi ha trovato qualcosa da imparare da me, perché no?

    La sola cosa della quale sono sicuro però, è che ho imparato e continuo ad imparare, certo che uno scambio sarebbe migliore, ma non potrò mai sapere la misura nella quale questo avviene!

  • 1 decennio fa

    Possiamo essere maestri sicuramente quando parliamo di noi e rispondiamo raccontando indirettamente la nostra esistenza e le nostre esperienze ad uso e consumo di chi vuole coglierne insegnamento.Il resto è noia o gioco e serve solo a passare il tempo.

  • 1 decennio fa

    Si diventa maestri quando si smette di insegnare e si comincia ad imparare dai propri allievi.

    Io mi ritengo un allievo del sapere.

  • Mady
    Lv 4
    1 decennio fa

    Answers mi ha dato,RS di più,ma non per i presupposti MAESTRI...per le persone che stimo,che ascolto,che anche inconsapevolmente mi hanno chiarito delle cose.

  • 1 decennio fa

    Di Maestro ce n' è uno... con quanto segue!

    Spiritualmente mi reputo un' allieva eterna, troppe volte ribelle per l' incredulità mia nel non accettare quanto "ricevuto", anche se poi a farne le spese son sempre e solo io! E, puntualmente, dopo aver sbagliato in prima persona, m' impegno all' inverosimile nel portare la mia testimonianza non tanto per insegnare, ma per evitare al mio prossimo quanto sbagliato e sofferto io stessa. Moltissime volte c' è da imparare anche dal male ricevuto dal prossimo ed è proprio in queste "occasioni" che, solo lì per lì, desidererei essere un' allieva fuori corso anzichè una secchiona, con tutto (ma veramente tutto...) quanto ne consegue!

  • 1 decennio fa

    Spesso l' uomo è schiavo della sua ostentazione di essere sapiente e così non si mette in "ascolto" e parla e dice ancor prima di cogliere...

    Ma non tutti son così...

    Ciao

  • Anonimo
    1 decennio fa

    veramente io mi sento in SPERIMENTAZIONE DELLA VITA anche su answer....

    per gli altri, fuori o qui in answer, non lo posso sapere cosa o chi sono....a "fatica" riconosco me stessa......!?

    ciao! ;-)))

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.