Curiosità su cambio di sesso?

Mi sono sempre chiesta, quando una persona decide di cambiare sesso e si sottopone ad una serie di operazioni chirurgiche, come vengono costruiti i genitali? Nel caso di un uomo che vuol diventare donna forse l'operazione è più semplice ma il contrario? Nel caso di una donna che si opera per diventare uomo ad esempio, il membro maschile come le viene impiantato e come lo ottengono? Lo costruiscono ex novo oppure lo trapiantano? E' una domanda a cui tutt'oggi non riesco a dar risposta! XD

Aggiornamento:

X Diavoletta

Una domanda, per quanto tale, può anche essere non risposta se non sapete cosa scrivere, nessuno vi obbliga. Grazie.

12 risposte

Classificazione
  • Risposta preferita

    allora nel caso delle mtf si risvolta il pene verso l'interno per ilr esto non conosco molto la vaginopalstica ma cmq c'è un periodo di tempo +- un mese in cui bisogna portare una specie d dilatatore che serve a dare la forma alla vagina

    nelc aso della fallopastica&co. diventa tutto + complciato, non esiste un intervento xfetto x cui ci sono tante varianti ognuna cn i pro e i contro

    la falloplastica prevede di usare una aprte d pelle dell'avambraccio per ricostruire il tessuto e poi i vasi sanguignietc vengo collegati a quelli del clitoride reso ipertrofico dal testosterone, è+ un intervento molto lungo e doloroso; x l'erezione in abse al tipo d'interventoe seguito si può usare o il normale prodotto usato anceh da bio affetti da impotenza o un sistema a poma idraulico

    a quello scemo che nn sa che vl dire soffrire cm soffro io dico che se nn fosse x il tesstostrone e la masecstomia e isterctomia probabilmente mi sarei potuto suicidare...

    Fonte/i: io sono ftm non so se fare in futuro codesta operazione dal momento che costa ed è rischiosa e non priva di complicanze
  • Anonimo
    1 decennio fa

    ALTEREGO... forse ancora non sai che sono proprio gli psichiatri a dover autorizzare il cambio di sesso... le persone prima di operarsi devono sottoporsi ad un lunga serie di sedute psichiatriche... se lo psichiatra riscontra una disforia di genere, allora si procede con le cure ormonali e le sedute... solo dopo un processo che dura anni, lo psichiatra autorizzerà l operazione per il cambio di sesso, che tra l altro, essendo l'unica CURA DELLA DISFORIA DI GENERE, è pagata dalla MUTUA!!!

    l ignoranza galoppa come sempre...

    cmq per rispondere alla domanda... il pene nelle donne che cambiano sesso viene ricostruito con dei tessuti della donna stessa... come ha detto un utente prima di me, si tratta di una protesi che però spesso nn avrà l esatta funzionalità di un pene vero... cmq i problemi in tal sensoo stanno scomparendo quindi, somigliano sempre di più per funzionalità, a dei peni veri e propri.

  • Per costruire il pene durante l'intervento di riassegnazione viene utilizzato normalmente il "lembo di Cheng" una fascia muscolare poco utilizata presente nell'avambraccio o nella natica. Il fallo artificiale viene impiantato sul clitoride e per simulare l'erezione (non essendo formato da corpi cavernosi ma da tessuto muscolare) viene impiantato un sistema idraulico a pompetta. Con le grandi labbra, cucite assieme e riempite con sfere di silicone vengono ricreati i test.icoli (qualcuno mi spiega perchè lo stupido criceto considera volgare la parola "test.icoli"??!??) . Ovviamente l'intero impianto è sterile.

    Circa la questione del piacere, si calcola che circa il 40% del piacere che abbiamo durante l'atto sessuale sia dato dal nostro cervello... dopo anni di terapie ormonali, infiniti colloqui con assistenti sociali, psichiatri (in italia il transessualismo è considerato disturbo psichiatrico con il nome di "disforia di genere") e giudici (serve il consenso di un giudice per l'operazione di riassegnazione!!) e numerosi interventi chirurgici (asportazione del seno, dell'utero e delle ovaie), credo che il piacere che deriva dall'essere anche esteriormente quello che si sognava interiormente sia molto!!

  • MIA
    Lv 4
    1 decennio fa

    Per quanto ne so attraverso l'esperienza di un mio amico operatosi anni fa, la ricostruzione avviene nel modo descritto da Innamoratopazzo, solo che, mi sembra proprio di ricordare, il clitoride non gli era stato asportato proprio per consentirgli di raggiungere comunque l'orgasmo.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 4 anni fa

    Peggio di una prostituta (che lo fa di libera scelta) no.... una prostitua sì... C'è chi sceglie di pulire i cessi, fare la cameriera e chi sceglie la by using più facile-prostituirsi!

  • non mi interessa e sinceramente mi disgusta perchè si tratta di cose artificiali e per lo piu perverse e contronatura. La donna è donna e l'uomo è uomo. Esistono gay e lesbo ma i membri credo debbano stare al loro posto

  • Uffy
    Lv 6
    1 decennio fa

    la donna viene scorticata in genere nelle braccia o nelle cosce...da quella pelle ricostruiscono il pene....gli arti scorticati saranno fasciati e per molti mesi privi quasi del tutto di pelle....

    Una specie di camera d'aria viene ricostruita e la donna potrà inturgidire il membro mediante una pressione meccanica...

    E' un'intervento dolorosissimo, se hai fegato guarda le foto, ti mando il link...

  • Anonimo
    1 decennio fa

    non è vero, anche le donne che vogliono diventare uomini fanno quella operazione, viene messa una protesi, ricoperta di pelle cresciuta in vitro o addirittura trapiantata dai glutei e dalle braccia, qquesta protesi è una sorta di palloncino che si gonfia e si sgonfia, viene usata per l'impotenza maschile , mi pare si chiami protesi peninea o una cosa del genere logicamente cone per l'uomo che si opera, non sarà uguale in tutto e per tutto e non si proverà lo stesso piacere

  • Anonimo
    1 decennio fa

    come ti hanno già detto usano una protesi...

  • 1 decennio fa

    infatti una donna che vuole diventare uomo non puo mai avere un membro maschile, puo avere peli la voce maschile assumendo ormoni

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.