.
Lv 5
. ha chiesto in Società e cultureReligione e spiritualità · 1 decennio fa

L'Universo è Dio nell'atto di creare se stesso?

Bernard Shaw "the universe is God in the act of making Himself"

Siamo in un salotto ... Si accomodino... E si esprimano pure

8 risposte

Classificazione
  • Migliore risposta

    ..carina.. intrigante.. posso? Mi siedo su quella poltrona lì, vicino alla finestra.. grazie..

    Beh, secondo me per appoggiare una simile frase si deve credere in una sorta di Panteismo o almeno nel fatto che dio qui non sia il Dio religioso "classico", che per quanto lo si voglia immateriale, spirituale o onnipotente a parole, si tende sempre a identificarlo, immaginarlo e "trattarlo" come qualcosa di finito. E infatti da sempre gli si è attribuito un aspetto umano, con atteggiamenti e sentimenti umani, desideri, delusioni, vendette e perdoni.

    Qui dà l'idea che "dio" sia tutto.. l'infinito, l'Universo intero... quindi, Dio come "Madre Natura" o qualcosa di simile, per semplificare... Madre Natura che seleziona i soggetti dell'evoluzione biologica. Madre natura che forgia le rocce e brucia i nuclei dei pianeti e le stelle ed erutta, crea continenti e isole e scalda e brucia di nuovo per riportare vita nuova dalle ceneri. Madre natura che piove e muove le nubi e crea i mari e i fiumi. Madre natura, infine, che muove i pianeti attorno ai soli etc...

    Insomma, Madre Natura, nel mio esempio, come personificazione semplicistica di tutte quelle formule che la scienza umana usa per spiegare i fenomeni fisici, chimici, biologici che creano e mutano il nostro universo.

    In questo caso.. e poiché l'Universo non è fermo ma è in espansione e continuamente mutevole, si può dire che sia tutt'ora in formazione e quindi.. identificandolo, a diversi livelli e secondo il credo di ognuno, con Dio, allora sì, in questo caso la frase ha senso ed è un bel giro di parole.

    Ora ho la gola un po' secca, c'è mica una tazza di tè? Offre la casa?

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Si, infatti l'unica spiegazione plausibile di Dio sarebbe un Dio panteista, che è dapertutto e che coincide con l'universo stesso. Ma questo Dio si chiamerebbe semplicemente Natura.

  • 1 decennio fa

    Quoto -------- , aggiungo una riflessione, avete mai provato ad immaginare una galassia e l'intero universo come un insieme di neuroni, un immenso cervello tanto per intenderci. In fondo il cosmo è pieno di segnali radio, raggi gamma e onde gravitazionali, da stella a stelle, da galassia a galassie. Non che ci creda, ma la trovo un' ipotesi interessante.

  • 1 decennio fa

    Premesso che non sono credente, mi viene da chiedere a vio che lo siete: ma credere in Dio non è un po' un modo semplice per non dover trovare spiegazioni a ciò che non si conosce, trovare pace se non se ne ha, sperare in qualcosa di meglio, aver fede in qualcosa perchè non si hanno altri appigli? Ho sempre immaginato la fede religiosa, da un certo punto di vista come una via un po' egoista...un certo "imbalsamamento"(si può dire?) della ragione e della ricerca e sempre più spesso un mezzo sanguinario che ci divide.

    E allora mi chiedo: ma sarà giusto a questo punto credere in un dio che ispira presunti miracoli, manipola la materia ed infonde vita(sempre secondo il credo religioso) ma in compenso non si manifesta nel momento del bisogno, non da prove della sua esistenza...che senso ha? Ok, si può parlare di libero arbitrio e quindi del fatto che non volgia intervenire nella vita terrena, ma il dove sta la nostra possibilità di scelta quando si è oppressi, vittime di sopprusi, pestilenze, violenze, schiavi di una mentalità ambigua...dove stà l'equità e la parità, quando non vengono difese persone omosessuali dalla chiesa stessa, quando si è discriminati ed emarginati, quando si è uccisi per un'idea differente da quella comune, quando scopiano guerre per difendere un'idea religiosa e quando si avangelizza persone appartenenti a culture e credo differenti? Siamo tutti uguali e fratelli, ma allora perchè la chiesa non promuove questo? Perchè quando miliardi di persone al mondo soffrono la fame si dice loro, credete, abbiate fede, ma tutto l'oro che possiede il vaticano non va nemmeno speso in minima parte per sfamare loro? Perchè non si possono sposare due persone dello stesso sesso, credenti, che si amano ma poi si "legalizza" il divorzio? Perchè vivere una vita in terra, solo in funzione di quella dopo la morte? Guardando il tg, sappiamo tutti cosa accade nel mondo...perchè credere in qualcosa che un giorno ci aiuterà e non intervenire, invece, attivamente affinchè avvenga realmente il cambiamento?

    Che poi sempre un pensiero mi viene in mente e mi lascia allibito: aiutato che il cel t'aiuta. Allora alla fine la chiave di tutto siamo noi con le nostre decisioni, ma se veramente è così, perchè non lo si fa mai?

    Infine ribadisco un punto che credo essenziale: La fede cristiana(io mi riferisco per ora solo a questa perchè ne ho più a che fare) ha come perno fondamentale il sentimento d'amore verso il prossimo(ama il prossimo tuo come te stesso), di fratellanza.

    Be ma perchè allora non lo mettete in pratica una buona volta!

    Mi scuso con chi ha postato la domanda se ho utilizzato spazio senza risponere, ma sentivo un impulso a manifestare il mio disappunto.

    Ciao!

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    1 decennio fa

    Hai una bella fantasia, dico davvero! Peccato che la tua domanda sia una evidente contraddizione in termini! Infatti per creare si intende portare all'esistenza dal nulla...ma Dio per "auto-crearsi" dovrebbe già esistere!!!, e se non esistesse, come potrebbe auto-crearsi???! Senza contare che Dio è un Purissimo Spirito e trascende la nostra materialità!...E trascende pure la ragione umana, per cui può essere solo Lui a rivelarsi a noi uomini...

  • ?
    Lv 7
    1 decennio fa

    Essere o non essere, questo è il problema. È forse più nobile soffrire, nell’intimo del proprio spirito, le pietre e i dardi scagliati dall’oltraggiosa fortuna, o imbracciar l’armi, invece, contro il mare delle afflizioni, e, combattendo contro di esse metter loro una fine?

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Direi proprio di no

  • 1 decennio fa

    Dio è un buco nero che divora molte, troppe menti.

    Fortunatamente sempre meno.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.