Manuelino S ha chiesto in Scienze socialiPsicologia · 1 decennio fa

Questa è la strada per la follia?

Sono rimasto solo, senza amici in questo tunnel buio senza via d'uscita,solo la mia famiglia me rimasta credo....Vi racconto la mia storia ho fatto una brutta vita,mi sono drogato o preso una bruttissima strada,mi divertivo nei rave party nelle discoteche,prima era un gioco e poi ci sono cascato in pieno ,mi son fregato,rovinato ho solo 25 anni e sono gia giunto ad un punto estremo..mi sento perso,non ho piu speranze,debole non sono piu quello di un tempo....Sono stato malisssimo per la droga,ho deciso di venirne fuori perchè mi son reso conto cool tempo che stavo cambiando ,non è una bella vita quella,sono stato in cura per attacchi di panico,ansia e depressione,o passato un'inferno mi sono isolato dal mondo,avevo perso gli amici avevo perso tutto,piano piano il tempo è passato mi son ripreso,un solo amico se fatto avanti quandio sono stato male,mi ha tirato fuori da quell'inferno....Abbiamo fatto tutta l'estate assieme mi sentivo rinato lui mi faceva sentire sicuro di me sicuro ,mi dava conforto..ero rinato...ma e un periodo che non ci sentiamo piu,prima uscivamo fisso tutte le sere,ora non ci sent piu per giorni,non so cosa mi stia succedendo mi arriva il panico,una sensazione di terrore improvvisa,sto veramente male ...per il fatto che mi abbia mollato e mi sento totalmente solo,una sensazione bruttissima solo chi passa questi problemi sa cosa vuol dire ...Ho paura di dover far la finita.,sono un ragazzo allegro,ma pur troppo cancellato dalla vita,ho 2 passioni ke mi fanno andare avanti,la musica,e lo stile ...non sono un brutto ragazzo,moltissime ragazze mi vengon dietro,ma non do corda a nessuna ,non so perchè sono cosi,forse ho paura di legarmi ad una ragazza in queste condizioni,non ho mai fatto del male a nessuno,ma mi anno sempre fatto del male sia le ragazze che gli amici,ho capito che amici veri non ne ho mai avuto in vita mia,ma solo conoscenze ,mi conoscono tutti,...ora sono rimasto solo come un cane,la solitudine mi sta ammazzando,forse mi sono legato troppo a questo amico che poi mi ha promesso che mi portva via da qui,ci trasferivamo a Roma a cercare lavoro,e fare una nuova vita io ero felicissimo ..ma ora non si fa piu vivo,perchè credo che esca con altri o paura che mi abbia abbandonato...ma ditemi cosa posso fare? ma che ho fatto di male?non ho piu nemmen la ragazza ,mi son distaccato dal mondo..sto pensando veramente di far la finita,ma non credo ke voglia morire ,perchè mi viene una paura immensa solo a pensare a questo..credo che sia un fatto psicologico,se hai paura della morte vuol dire che vuoi vivere,ma io ho fatto o passato un inferno ad uscire da quella merdaaa perchè ora sto ancora male? ma che senso a tutto questo,ho mollato tutti gli amici proprio quando ne son uscito,loro ora sono tutti tossici,io con la siringa non mi son fatto fregare è questo il prezzzo che si paga? questo vuol dire uscire da quella merdaaa rimanere solo,stare male per tutta la vita,Noo ragazzi questa non è vita......Qualcuno di voi a passato esperienze di questo genere,? come avete fatto a superarle ? ma esiste veramente un angelo che mi tiri fuori da tutto questo ? Grazie a tutti per l'attenzione la mia salvezza ora è internet ...

Aggiornamento:

nerocaffe59 a te non ta cercato nessuno...stai attenta a quello che dici, che un giorno potrest essere proprio tu...attenta che la ruota gira sempre,non sei degna nemmeno di rispondere,scimmia vai e nasconditi ti volevo un solo minuto al mio posto che vedevi se ti passava la voglia di giocare ....

4 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Migliore risposta

    ciao..ho letto tutto fino in fondo....il prezzo da pagare non è la solitudine fidati...ma la vita...invece di aspettare che questo tuo amico si faccia vivo perchè non lo contatti tu?perkè non gli kiedi come mai si è allontanato?..parlagli...perkè tanto non nuoce!...e poi non è detto che si sta bene solo in compagnia tu puoi star bene solo con te stesso..l'importante è riconoscere il valore della solitudine...che a volte fa male ma a volte serve a farci ritrovare....tu hai una passione...coltivala, per adesso vivi per lei...non lasciare che solitudine sia il sinonimo di abbandono...e poi non hai una famiglia? un fratello una sorella...con cui parlare? hai detto che internet è la tua salvezza per adesso...be allora perkè non conoscere tante persone su internet?...poi non si sa mai, nasce una nuova amicizia...

    ma adesso cerca di fermare il tuo cervello verso le cose negative e dirigilo verso le cose positive che hai...si, focalizza l'attenzione su per cosa è giusto vivere...adesso...e sorridi ...perkè ne sei uscito fuori...hai vinto tu!.

    in bocca al lupo...

    certo che qui sopra l'acidità non manca!!!

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Curtis
    Lv 4
    3 anni fa

    Puoi sconfiggere l'ansia con questo rimedio naturale http://SconfiggiAnsia.givitry.info/?31Q6

    Sia che si tratti di ansia o panico, molte persone che soffrono di queste crisi spesso iniziano a diminuire le attività sociali e i loro rapporti affettivi, smettono di guidare per paura di avere un attacco alla guida, non vanno più al cinema o a cena fuori per il timore di avere una crisi e non riuscirla a gestire, evitano le uscite con gli amici per non dover spiegare le motivazioni del malessere e nei casi più gravi arrivano a lasciare il lavoro per paura che un attacco possa presentarsi davanti a capo e colleghi.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    non ho nemmeno letto tutto, l'ultima frase dimenticatela....

    in questi casi il modo migliore per uscirne è (guarda un po') uscire, rifarsi degli amici VERI, reali, internet non ti sarà di alcun aiuto, trovati degli hobby che puoi condividere con gli altri, dei passatempi , delle distrazioni.

    tutto tranne internet.

    Gli angeli in questo caso esistono ma vanno chiamati, ora che è tutto finito, che hai capito i tuoi errori, puoi ricominciare daccapo, rifarti una vita, conoscere persone nuove e magari... anche qualche angioletto...

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    certo che sei proprio un confusionario. forse l'amico si è stufato delle tue lagne.che palle piangersi addosso!!basta! guarda avanti e non al passato.quello è passato e non torna piu. esci, sorridi,cerca un lavoro se non l'hai già e smetti di rompere le p-a-l-l-e con sta storia del povero drogato!!!!!!!

    • Accedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.