Consiglio su libro da leggere?

Mi sono avvicinato da poco alla lettura con questi due:

-Il gabbiano Jonathan Livingston

-L'alchimista di Paulo Coelho

Cerco un nuovo libro che non abbia una storia fine a se stessa,ma che lasci il segno,apra la mente.....che mi coinvolga.

Grazie di cuore

Marco

8 risposte

Classificazione
  • CottYe
    Lv 6
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    Ciao!!!

    L'alchimista è un libro splendido...Mi piace molto la scrittura di Coelho!! Per questo, sempre dello stesso autore, ti consiglierei "Brida", "Monte cinque", "Undici minuti" e "Sulla sponda del fiume Piedra mi sono seduta e ho pianto".

    Premetto che a me piace leggere in base agli scrittori...

    Di Ken Follett mi sono piaciuti "I pilastri della terra", il seguito "Mondo senza fine", "Il terzo gemello" e "Lo scandalo Modigliani"; ovvero il suo primo romanzo che ora è un BestSeller.

    Ha una scrittura eccezionale Nicholas Sparks, di cui ho letto:

    "Il posto che cercavo"

    "Un segreto nel cuore"

    "Un cuore in silenzio"

    "La scelta"

    Marc Levy invece mi piace perchè i suoi libri (surreali ma non fantasy) sembrano essere perfetti per riempire i momenti vuoti di una giornata uggiosa...ti suggerisco:

    "Sette giorni per l'eternità"

    "Se solo fosse vero" (romanzo che ha incantato Spielberg oltre a me!)

    e il seguito "Se potessi rivederti"

    "La prossima volta"

    "Dove sei?"

    "Lo sparo"

    Tutti i 4 romanzi di Dan Brown sono splendidi: non si vorrebbe mai smettere di sfiorare le loro pagine e divorare ogni parola impregnata in esse:

    "Crypto" (secondo me il migliore)

    "La verità del ghiaccio"

    "Angeli e demoni"

    "Il codice Da Vinci"

    Adoro la scrittura profonda e colma di sentimento di Mitch Albom...dovresti assolutamente leggere "Le cinque persone che incontri in cielo", "I miei martedì col professore" e "Un giorno ancora"

    Anche Luciano De Crescenzo non è male con "Nessuno", "Usciti in fantasia", "Caffè sospeso", "Socrate e compagnia bella" e "Tale e Quale", anche se spesso tende a ripetersi nei vari libri...

    "Il cacciatore d'aquiloni" e "Mille splendidi soli" di Kaled Housseini non possono mancare nella tua libreria...

    Infine vorrei consigliarti:

    "Caos calmo" di Sandro Veronesi

    "Diario di scuola" di Daniel Pennac

    "La fattoria degli animali" di George Orwell

    "Il giorno in più" di Fabio Volo

    "Una testa selvatica" di Marie-Sabine Roger

    "La solitudine dei numeri primi" di Paolo Giordano

    spero di esserti stata d'aiuto e di non aver esagerato come al solito...se è così perdonami: leggere è splendido...le calde pagine di un libro sono la cosa più bella e capace di emozionarmi che io abbia mai potuto sfiorare.

    Sui libri ho pianto, ho riso, ho vissuto, ho visto il riflesso della mia immagine nel protagonista...

    Ogni libro, ogni romanzo lascia il segno nel cuore di chi lo legge... Ricordati che ciò che leggi è stato scritto... è stato scritto da qualcuno che ha ascoltato il canto del suo cuore, la sua voce più intima... ogni singola parola è capace di coinvolgerti se ti lasci andare nella sua immensa poesia...

    grazie di cuore a te... che sei stato in grado di scoprire la magia della lettura.

    =) ciao...1bacino...!!!

  • 1 decennio fa

    allora, per me vale la pena leggere almeno un'opera di hesse; e nello specifico ti consiglio narciso e boccadoro.

    se vuoi qualcosa di più movimentato e in un certo senso strano, leggiti ammanniti (ti prendo e ti porto via) e palanhiuk (fight club - soffocare)

    se vuoi un classico la bronte (cime tempestose) o wilde (il ritratto di dorian gray) o marquez (l'amore ai tempi del colera)

    ti consiglio una piccola chicca che ho letto in un giorno ed ho adorato: novecento di baricco (magari hai visto il film che ne hanno tratto, la leggenda del pianista sull'oceano). fidati, ne resterai ammaliato...

    Fonte/i: ;-]
  • Anonimo
    1 decennio fa

    D'accordo su tutto quello che ha detto Marty, aggiungerei "Cent'anni di solitudine" (di Gabriel García Márquez), uno dei libri più belli che abbia mai letto.

    Ciao

  • 1 decennio fa

    te ne cito di diversi generi

    "Non buttiamoci giù" e "Un ragazzo" Nick Hornby

    “Una barca nel bosco” Mastrocola

    "Orgoglio e pregiudizio" Jane Austen

    "Cime tempestose" Emily Bronte

    "Il fu Mattia Pascal" e "Uno nessuno e centomila" Pirandello

    "La lettera scarlatta" Nathaniel Howthorne

    "La morte di Ivan Illich" Tolstoj

    "Le notti bianche" Dostoevskij

    "Signori Bambini" Daniel Pennac

    “Dracula” Bram Stoker

    "La perfezione del male" Alex Kava

    “L’amico ritrovato” Fred Uhlman

    "Non ti muovere" Margaret Mazzantini

    "Ti prendo e ti porto via", “Io non ho paura” e “Fango” Niccolò Ammaniti

    "Il cacciatore di aquiloni" e "Mille splendidi soli" Hosseini

    "Vergogna" Coetzee

    "Oceano mare" Alessandro Baricco

    “Dodici racconti raminghi” e “Racconto di un naufrago” di Marquez

    “Il ritratto di Dorian Grey” e “Il principe felice” Oscar Wilde

    “Non sottomessa” Hirsi Ali Ayaan

    “Sotto al burqua” e “Verso il paradiso” Deborah Ellis

    “Lo strano caso del cane ucciso a mezzanotte” Mark Haddon

    “La solitudine dei numeri primi” Paolo Giordano

    “Diario di una schizofrenica” Sechehaye Marguerite

    "Lettera a un bambino mai nato" Oriana Fallaci

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    1 decennio fa

    Io ti consiglio "Siddharta", di Herman Hesse, "Cent'anni di solitudine", di Marquèz, e dello stesso autore del Gabbiano ti consiglio "Un ponte sull'eternità", che è meraviglioso, speciale. Poi potresti leggere qualcosa di Kafka: sono tutti unici, ma io ti consiglio il brevissimo racconto "Un messaggio dall'imperatore", che mi ha folgorata: lo ricordo quasi a memoria.

  • 1 decennio fa

    sicuramente Il Piccolo Principe

  • 1 decennio fa

    allora io di recente ho letto l'ombra del vento di zafon...

    ma un altro libro che mi è piaciuto molto è stato il buio oltre la siepe di lee,che ha come tema principale la divisione in america tra bianchi e neri nella piccola cittadina di maycomb.... cmq leggi il primo che è veramente stupendissssssssssssssssssssssssssssssimo ....

  • 1 decennio fa

    Se ti piace Paulo Coelho prova "Veronica decide di morire", è uno dei più famosi e dei più belli secondo me.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.