francesco l ha chiesto in SaluteSalute - Altro · 1 decennio fa

vescica tallone.aiuto?

gocando a calcetto con le scarpe nuove (anche piuttosto strette), mi sono procurato una vescica dolorosa sul tallone (i posizione leggermente decentrata verso l'estrno).

vorrei sapere alcune cose

1 come curarla con efficacia in modo che si risolva possibilmente in pochi giorni e, eventualmente, rimedi temporanei per poter portare scarpe anche per andare a lavoro (mi fanno male).

devo schiantarla o lasciarla "chiusa" e guarisce da sola?

2 come fare a prevenire future vesciche? considerando che le scarpe sono nuove e un po strette ma non ne ho altre (me le hanno appena regalate)

grazie

2 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    La prevenzione della vescica deve essere condotta in modo scientifico, ovvero eliminando le possibili cause. Prima cosa è mantenere morbida ed elastica la pelle del piede idratandola correttamente con prodotti specifici. Paradossalmente la pelle secca, al pari di quella eccessivamente umida o bagnata, è anch'essa più soggetta alle conseguenze dell'attrito meccanico. Quindi è importante anche usare creme che idratano ma non lasciano la pelle umida e unta. L'applicazione della crema non va fatta necessariamente appena prima di correre, basta mantenere la pelle morbida e idratata per tutto il giorno (e i nostri piedi ringrazieranno), in modo che sia ben preparata allo sforzo fisico della corsa. Il secondo suggerimento è la scelta opportuna delle calze. Alcune (specie quelle di produzione americana) portano scritto esplicitamente che il materiale e le cuciture sono pensati proprio per minimizzare il rischio di vesciche. Scegliete calzini specifici per la corsa (e non per il tennis, il basket ecc.) ovvero quelli progettati appositamente per il gesto atletico che compite. Il suggerimento poi di scegliere calze e scarpe che si adattino perfettamente al piede (si veda l'articolo analogo sulla scelta delle scarpe) può essere scontato ma mai sottolineato abbastanza.

    Per curarla invece la prima cosa da fare è drenare la vescica nel modo giusto, ovvero con un ago sterile (la punta di una siringa sottile può andare bene) oppure con un ago accuratamente disinfettato con alcool. L'operazione va fatta dopo essersi lavati accuratamente le mani e dopo averle asciugate con un asciugamano ben pulito. La pratica di sterilizzare l'ago facendolo passare su un fiammifero non è indicata, in quanto le minuscole particelle di carbone che si depositano sull'ago possono penetrare nella vescica e irritarla ulteriormente. Il drenaggio della vescica si effettua pungendo la pelle e poi premendo delicatamente la zona intorno in modo che la pressione delle dita faccia uscire l'acqua. Una volta terminata l'operazione, si benda la zona interessata in modo molto accurato per impedire che la polvere entri nella zona drenata. Il bendaggio va cambiato spesso e prima di applicarlo nuovo si può mettere a bagno il piede in acqua salata. Il bendaggio va mantenuto fino a che la zona non si è completamente rimarginata.

    Questo procedimento va praticato solo per vesciche di dimensioni tali da essere fastidiose, mentre per quelle piccole, simili a minuscole bolle, conviene non intervenire e lasciare che la reazione di difesa della pelle si riassorba spontaneamente. Infine occorre ricordare che le vesciche piene di sangue o quelle sotto le unghie vanno trattate professionalmente da personale esperto, a causa dei rischi più elevati di infezione e della difficoltà di intervento nel drenaggio.

  • 1 decennio fa

    non devi schiacciarla....devi lasciarla cosi e passarci sopra l'acqua odssigenata o il disinfettante..poi metti un cerotto apposta per le vesciche.... e per non farle venire dovresti mettere scarpe comode o magari mettere 2 paia di calze,....ciaooooo

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.