Anonimo
Anonimo ha chiesto in Società e cultureReligione e spiritualità · 1 decennio fa

volete sapere cosa pensa satana degli uomini?

In un esorcismo riportato da Domenico Mondrone nel suo libro “A tu per tu col Maligno”, Satana testualmente afferma:

“Io copro di rovine il mondo, lo inondo di sangue e di lacrime; io deformo ciò che è bello, rendo sordido ciò che è puro, abbatto ciò che è grande; faccio tutto il male che posso e vorrei poterlo aumentare fino all’infinito. Io sono tutto odio, niente altro che odio. Se conosceste la profondità, l’altezza e la larghezza di questo odio, avreste una intelligenza più vasta di tutte le intelligenze che vi furono fin dal principio del mondo, anche se queste intelligenze fossero riunite in una sola. E quanto più odio, tanto più soffro, ma il mio odio e le mie sofferenze sono immortali come me, perché io non posso più odiare, come non posso che vivere sempre. Ciò che accresce in me questa sofferenza, ciò che moltiplica questo odio è il pensare che io sono stato vinto, che odio quindi inutilmente e che faccio tanto male per nulla. Ma che dico per nulla? No, una gioia la ho, se posso chiamarla tale; è l’unica gioia che io abbia; quella di uccidere le anime per le quali Egli ha versato il Suo sangue, per le quali è morto, risorto e salito in cielo. Ah, si! Io rendo vana per molti la Sua incarnazione, la Sua morte; le rendo vane queste cose per le anime che uccido. Capite? Uccidere un’anima! Egli l’ha creata a Sua immagine e somiglianza, l’ha amata di un amore infinito, per lei fu crocifisso. Ma io quest’anima gliela prendo, gliela rubo, la uccido e la perdo con me. Io quest’anima non la amo, ma la odio solamente; eppure essa mi ha preferito a Lui. Come mai io dico queste cose? Vi potreste convertire anche voi! Potreste scappare da me! Eppure debbo dirle queste cose, perché Egli mi costringe. Volete sapere quanto io soffro e quanto odio? Io sono capace di odio e di dolore nella stessa misura in cui ero capace di amore e di felicità. Io, Lucifero, sono diventato Satana, l’avversario. In questo momento io ho tutta la terra nel mio pensiero, tutti i popoli, tutti i governi, tutte le leggi. Ebbene io tengo la direzione di tutto il male che si prepara. E, dopo tutto, quale vantaggio me ne viene? Io sono stato vinto già prima! Tuttavia qualche vantaggio l’ho ricavato; io Gli uccido delle anime, delle anime immortali, delle anime che Egli ha pagato sul Calvario”

Aggiornamento:

xErik:

confermo che le Crociate furono storicamente guerre di autodifesa.

In 300 anni infatti l'Islam dall'Arabia Saudita si era espanso fino ad occupare il Mediterraneo orientale e tutto il Nord Africa.Senza le crociate ora parleremmo arabo(come appunto tutti i paesi dalla Turchia al Marocco..).

Durante la presa della cristianissima Costantinopoli i ceri della cattedrale Santa Sofia(oggi moschea) furono spenti con le testine dei neonati cristiani.Ad Otranto furono 800 i civili decapitati per non essersi voluti convertire.A Vieste 3000.Donne e bambini finivano nei mercati di schiavi del Nord Africa(ecco perchè alcuni africani hanno gli occhi chiari..).Leggiti un po di storia e vedrai che i comunisti come te hanno provocato 500 milioni di morti(i bambini se li mangiavano in URSS e Cina..) senza contare i 4 miliardi di bambini uccisi grazie alle sinistre di tutto il mondo..

Non certo la Chiesa dovrebbe vergognarsi quindi!

22 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Migliore risposta

    O forse è quello che pensi TU degli uomini.... direi che questo è più verosimile. Si si, devi essere tu quello che parla e non Satana.

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Ma per piacere....

    Comunque, ammesso che Satana esista, sarebbe molto contento di sapere che esistono persone le quali si dichiarano cattoliche e poi difendono le crociate, che hanno fatto tantissimi morti.

    Ecco per esempio uno che le difende:tu...come fai qui:

    http://it.answers.yahoo.com/question/index?qid=200...

    Tu difendi individui che uccidevano donne e bambini.....rinfrescati la memoria.

    Credo che Satana sarebbe molto contento delle tue teorie...

    --------

    Interessante....quindi confermi che hanno fatto bene ad ammazzare donne e bambini indifesi.

    Non ho parole.

    Confermo tutto il disgusto che provo nel leggerti, e rafforzo l'idea che se il diavolo esistesse, sarebbe molto fiero di te.

    Anzi.....penso che direbbe che l'allievo ha superato il maestro.

    E leggitela tu la storia, caro il mio maestrino....

    ecco qui un estratto di una cronaca di un cronista cristiano -cristiano, carissimo, non ateo...cristiano -che ci descrive con accuratezza le "gentilezze" fatte dai cristiani:

    Il 3 giugno 1098 le armate crociate conquistano Antiochia. In quell’assedio vengono uccisi tra 10.000 e 60.000 musulmani. Dalla cronaca di Raimondo di Aguilers, cappellano di campo del conte di Tolosa, si legge:

    "Sulle piazze si accumulano i cadaveri a tal punto che, per il tremendo fetore, nessuno poteva resistere a restare: non v’era nessuna via, in città, che fosse sgombra di corpi in decomposizione"

    Questa è solo una....ne vuoi qualcun altra? Non ho nessun problema, sai? Solo l'imbarazzo della scelta.....con tutti i secoli di crimini commessi.

    Prendiamo questa, per esempio:nel 15 luglio 1098 venne espugnata Gerusalemme....

    Ecco quello che accadde:

    "Felici, piangenti per l’immensa gioia, i nostri si radunarono quindi dinanzi alla tomba del nostro salvatore Gesù, per rendergli omaggio e offrirgli il loro ringraziamento… E non fu soltanto lo spettacolo dei cadaveri smembrati, sfigurati, irriconoscibili, a lasciar sbigottito l’osservatore; in realtà, incuteva sgomento anche l’immagine stessa dei vincitori, grondanti di sangue dalla testa ai piedi, sicché l’orrore s’impadroniva di tutti quelli che li incontravano"

    E a dirlo non è un ateo....ma un arcivescovo, di nome Guglielmo di Tiro.

    Studia,bellino....

    Vuoi che vada avanti? Ti sembra che l'anno 1100 sia troppo lontano?

    Vediamo tempi più recenti....non so, per esempio il 1568. In quell'anno il tribunale spagnolo dell’Inquisizione decreta l’eliminazione di tre milioni di Olandesi ribelli nei Paesi Bassi, allora sotto il dominio spagnolo. Per cominciare, 5.000, o forse 6.000 protestanti vennero annegati dalle truppe spagnole della cattolicissima Spagna: "un disastro, di cui i cittadini di Emden vennero a conoscenza quando diverse migliaia di cappelli olandesi a larghe tese scesero galleggiando lungo il fiume"

    Poco più in là, nel 1572 a Parigi, 20.000 ugonotti vengono massacrati per ordine di Papa Pio V...

    E due anni dopo, i civilissimi cattolici uccidono il protestante Gaspard de Coligny. ...ma non si fermano mica lì: dopo averlo ammazzatoo, la gente ne squarta il cadavere: "gli troncarono la testa, le mani, i genitali […] gettandoli nel fiume […] ma poi non gli sembrò neppure degno che diventasse pasto per i pesci, per cui li ritirarono fuori e li portarono sul patibolo di Mantfaucon affinché là servissero da alimento per corvi e uccelli".

    Ti basta?

    O ne vuoi ancora?

    Pensi magari che questi crimini appartengano solo al passato?

    Se è così, beh....ti sbagli di grosso.

    Leggi qui:

    In Croazia, negli 1942-43, v’erano numerosi campi di sterminio, organizzati dai cattolici ustascia agli ordini del dittatore Ante Pavelic, un cattolico praticante ricevuto regolarmente dall’allora papa Pio XII. Vi erano persino campi di concentramento speciali per bambini......bello, eh? e meno male che eravamo noi atei, gli immorali....

    Ma non finisce mica qui....hai mai sentito parlare del Rwanda?

    In Rwanda, vengono massacrate diverse centinaia di migliaia di civili., nel 1994.

    Per parecchio tempo, si udirono delle curiose voci su un coinvolgimento del clero cattolico. Negli organi di stampa cattolici furono pubblicate curiose smentite.... e questo prima che qualcuno avesse accusato ufficialmente di complicità dei componenti della chiesa cattolica, il che è molto strano....come se ci volesse difendere in anticipo.

    Fonti:

    Finchè, il 10 ottobre 1996, l’emittente radio S2 - tutt’altro che atea - reca nel notiziario S2 Aktuell delle ore 12 la seguente notizia:

    "Sacerdoti e suore anglicani, ma soprattutto cattolici, sono gravemente accusati di aver preso parte attiva all’assassinio di indigeni. In particolare, il comportamento d’un religioso cattolico ha tenuto desto per mesi l’interesse della pubblica opinione, non solo nella capitale ruandese Kigali. Era parroco nella chiesa della Sacra Famiglia, ed è accusato di aver ucciso dei tutsi nei modi più atroci. Sono rimaste incontestate deposizione di testimoni secondo cui il religioso, col revolver alla cintola, fiancheggiava bande saccheggiatrici di Hutu. Nella sua parrocchia, in effetti, era avvenuta una sanguinosa strage di Tutsi che avevano cercato scampo in quel tempio. Perfino oggi, due anni dopo, vi sono molti cattolici a Kigali che, per la complicità a loro avviso dimostrata d’una parte dei sacerdoti, non mettono più piede nelle chiese della città. Quasi non v’è chiesa nel Rwanda in cui fuggitivi e profughi - donne, bambini, vecchi - non siano stati brutalmente picchiati e massacrati al cospetto della croce. Vi sono testimonianze in base alle quali i religiosi hanno rivelato i nascondigli dei Tutsi, lasciandoli in balìa delle milizie Hutu armate di machete.

    Nel frattempo, si son date prove schiaccianti del fatto che, durante il genocidio in Rwanda, anche monache cattoliche si sono macchiate di gravi colpe. In questo contesto, si fa costante menzione di due benedettine, rifugiatesi intanto in un monastero belga per sottrarsi al corso della giustizia ruandese. Secondo testimonianze concordi di superstiti, una aveva chiamato i sicari hutu, introducendoli da migliaia di tutsi che avevano cercato rifugio nel suo convento. Con la forza, i morituri erano stati cacciati dal chiostro e tosto soppressi in presenza della suora. Anche la seconda benedettina aveva collaborato direttamente con le bande assassine delle milizie hutu; anche di questa suora testimoni oculari affermano che avesse assistito freddamente, senza reagire in alcun modo, a come i nemici venivano macellati. Alle due donne si contesta addirittura (in base a precise testimonianze) di aver fornito ai killer il petrolio con cui le vittime vennero bruciate vive"

    Di questa notizia ha parlato anche l'emittente "atea" BBC.

    Fonte/i: Ed ecco qui un cristiano che direi ti assomiglia molto: http://www.nobeliefs.com/nazis.htm Hai delle idee assolutamente uguali a lui, direi. Per fortuna che non tutti i cristiani sono come te.
  • 1 decennio fa

    Quoto zann....

    @Ike: le Crociate guerre di autodifesa? Magari il fatto che Gerusalemme era una città sacra per tre religioni, con una sua storia, un certo via vai e la Terra Santa godeva di una ottima posizione commerciale sul Mediterraneo non c'entra niente? Le stragi compiute dai musulmani furono solo un pretesto... Magari il Papa era illuminato dal Signore quando armò dei bambini per inviarli in Terra Santa... bambini che furono massacrati quasi subito dai Turchi... Poi questi paragoni con il Comunismo e questa gara a chi fa più morti... Chiunque si dovrebbe vergognare per aver ordinato, per autodifesa o no, anche solo due uccisioni... Magari i Crociati adesso sono in Paradiso per aver difeso i poveri Cristiani, no?

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Ciao Satana!

    Bel racconto di fantascienza, ma è nulla rispetto a quello che linkavi di "dannata"..

    Ce l'hai ancora da qualche parte che vorrei farmi una risata?

    Nel frattempo agli altri consiglio questo:

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    1 decennio fa

    Solo alcuni spunti di riflessione.

    1)

    Se Satana è tanto malvagio e furbo, perchè farebbe queste ammissioni ?

    Tu mi risponderai: E' costretto dal potere del dio della bibbia. Benissimo.

    Allora perchè non fugge prima che l'esorcista lo metta sotto torchio con l'esorcismo?

    Insomma lo descrivete come una serpe, come un astuto, eppure quelle mi sembrano le parole di perfetto idiota. Infatti facendo tali ammissioni non porta acqua al proprio mulino ma al mulino del dio della bibbia.

    2)

    Non è credibile che una persona dica di odiare all'infinito e che tale odio gli porta del male anche a se stesso ma sia ostinato all'idea di odiare. Dimmi quello che ti pare ma quelle parole non sono affatto credibili.

    Non è credibile una persona che afferma che non gli viene nessun guadagno da tale odio ma lo fa solo per dispetto al dio della bibbia.

    Ergo : Non è Satana a parlare, non il vero Satana.

    Hail Say Tan

  • Anonimo
    1 decennio fa

    "A tu per tu col maligno" in cui parla Satana?

    Mi ricorda tanto "Trekking con il troll" di Gilderoy Allock, secondo libro di Harry Potter.

    Ma tu credi davvero che qualcuno abbia parlato con Satana?

  • 1 decennio fa

    Il problema purtroppo è che satana non si presenta in modo così palese.Ha tante facce,non è semplice riconoscerlo ai più,ed è difficile senza aiuto divino difendersi.Predicare la sua pericolosità agli atei è come parlare di colesterolo alto in Biafra.@Zann:quello di cui parli rappresenta una delle tante facce del male ,presente ovunque.

  • Xeno
    Lv 6
    1 decennio fa

    preferisco leggere la divina commedia 100 volte che leggere qst righe!

  • ?
    Lv 7
    1 decennio fa

    E' più difficile credere nell'idea di satana che in quella di Dio a pensarci bene.

    ...so solo che il male che facciamo uccide noi prima che gli altri.

  • 1 decennio fa

    ok !! abbiamo capito ! ma quale sarebbe la domanda ?

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.