Ragazzi e Genitori: APRITE ..questa volta è seria.?

Innanzitutto, Buongiorno.

inizio col dire che se dovete scrivere commenti inutili o stupidi come "riassumi" o "non m va di leggere" potete anche andarvene.

la storia è lunga e seria e cercherò di spiegarvela in poche parole.

una mia amica, 16enne, nell'ottobre 2008 si è fidanzata con un ragazzo di 18 anni (che la stava solo prendendo in giro) di cui ne era follemente innamorata.

La storia è andata avanti fino a qualche giorno fa, 10 mesi circa.

il problema sono e sono stati i genitori di lei: considerano lui un ragazzo poco raccomandabile (per certi versi è così) e hanno iniziato con minaccie severe e punizioni per interrompere questa relazione.

dapprima la cosa era di poco conto, nel senso che qualche sabato non la facevano uscire...ecc...ecc...

allora questa mia amica, per ribellarsi ai suoi, dal momento che si sentiva soppressa ha iniziato a dire bugie: saliva di nascosto sulla moto di lui all'insaputa dei genitori, usciva di casa quando i suoi erano a lavoro, diceva che stava cn noi (amiche) invece usciva cn lui...ecc.ecc.

è andata bene finchè è durata, finchè un bel giorno è venuto tutto a galla.

da lì, vi giuro, questa mia amica ha smesso di vivere, più punizioni i suoi genitori le davano più si ribellava. ha inventato varie volte la scusa del "ci siamo lasciati".

ora, che si son lasciati veramente...è scoppiata la guerra madre-figlia (il padre è succube della madre, si fa tutto ciò che decide lei)

Ma le punizioni invece di smettere sono aumentate, fino ad arrivare a questo:

-niente cellulare

-niente pc

- non puoi andare al mare con le tue amiche

-non puoi uscire con le tue amiche, nè pomeriggio nè sera

-non puoi andare a casa di nessuna delle tue amiche nè per chiacchierare, nè per studiare

-le hanno rotto l'auricolare del cell

io abito, non nella stessa palazzina, ma in quella accanto, la madre ogni giorno la picchia, alle 2-3 di pomeriggio si sentono gli urli per tutto il quartiere e la mia amica grida piangendo:"aiuto..chiamate i carabinieri...non ce la faccio più...voglio morire...voglio che i miei genitori muoiano"

Io e mia madre non sappiamo cosa fare, ci si spezza il cuore a sentire questa mia coetanea che soffre così e ci chiediamo come una madre possa voler far soffrire la figlia in questo modo.

Poco fa le ho chiesto "vieni al mare domani?" e lei m'ha detto che ci deve andare con i suoi, che i suoi le hanno detto esplicitamente:"vogliamo che tu soffra, non ti devi divertire più, neanche con le tue amiche".

A questo punto, le ho vivamente consigliato o di chiamare il telefono azzurro o di andare al consultorio che dista pochi km da casa nostra.

anche se la più probabile è la prima, dal momento che sta reclusa in casa da più di una settimana.

Aiutatemi voi...non so più che fare...non ce la faccio più a vederla soffrire così. Non oso immaginare quando inizierà la scuola, se prenderà un brutto voto cosa possa succedere.

Grazie a tutti =(

P.S. non iniziate a scrivere:"ma non è che quest'amica sei tu?" NO. non sono io, se fossi stata io non avrei potuto neanche accendere il pc.

Aggiornamento:

Io avrei chiamato la polizia un sacco di tempo fa.....solo che non può far nulla senza una denuncia! serve qualcosa di concreto..e nessuno osa muoversi...

Aggiornamento 2:

ragazzi, non credete che sia facile, di questa situazione ne è al corrente tutto il vicinato, dal momento che d'estate, con le finestre aperte, alle 2 di pomeriggio SI SENTE TUTTO BENISSIMO...

ora l'ho convinta a chiamare il telefono azzurro..però neanche lei sa quando farlo poichè i suoi genitori la sentirebbero e non la lasciano un momento...

Aggiornamento 3:

§ Il Tuo Incubo § : Io capisco che ora la tua amica sta meglio solo con il padre però, sinceramente non me la sento di chiamare i carabinireri IO e per "colpa" MIA le non debba più stare con la madre o venga data in affidamento o altre cose....deve essere LEI a chiamare il telefono azzurro...dopotutto anche se la trattano male sono sempre LE PERSONE CHE LE HANNO DATO LA VITA!

Aggiornamento 4:

So benissimo che il ragazzo che frequentava non era uno dei più raccomandabili, so bene che i genitori non si fidano più di lei perchè le ha raccontato un sacco di cavolate e so bene che quando avrò dei figli probabilemente sarò protettiva anche io, so ancora meglio che lei se l'ha un pò cercata...PERO' COSI' NON LA FANNO VIVERE...non le hanno neanche dato il permesso di venire a casa mia ( RIPETO: siamo vicine di casa, se usciamo in terrazzo possiamo parlare tranquillamente) perchè non la potevano tenere sotto controllo! O.o

Anche mia madre è protettiva, in parte da ragione ai genitori però continua a ripetere che così è esagerato e che ci vorrebbe PIU DIALOGO e meno PUNIZIONI...con i FIGLI BISOGNA PARLARE...!!!

20 risposte

Classificazione
  • Paolo
    Lv 7
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    Quando sarai genitore capirai che i figli sono tutto per te, e se frequentano persone pericolose o poco raccomandabili, (lo dici tu nella domanda), ti renderai conto il fine giustifica i mezzi.

    La verità e che voi adolescenti, come lo facevo io alla vostra età, non percepite il pericolo e i rischi di certe situazioni, e vi sentite invulnerabili è responsabili, ma la realtà è più forte di voi, ho visto molti adolescenti piangere abbracciati a mamma e papà che dicevano che avevano ragione ad essere "severi". Ora se qualcuno vuole rispondermi sono contento di farlo, io sono un genitore per l'appunto e scusate se ho risposto su "adolescenza" ma la domanda parlava anche ai "genitori".

  • 1 decennio fa

    mi dispiace moltissimo.Mi sembra qualcosa di veramente grave.Dovreste darle una mano...hai pensato di chiedere a tua madre di parlare con la sua?Se si dimostra scortese e poco propensa a cambiare idea dovreste contattare qualcuno che possa aiutarla!

  • Anonimo
    1 decennio fa

    cioè scusami..tu perdi tempo a scrivere su un sito nel quale non a tutti importa quello che succede alla tu amica,invece Che chiamare i carabinieri? io l'ho fatto cn una mia amica e ora sta solo col papà e la mamma nn può avvicinarsi neanche a lei...magari sta da qualcuno o la affidano a qualcuno ma fossi in te mi attaccherei al telefono veloce..anzi tua amdre che sa non fa nulla? ....io ti consioglio di chiamare qualcuno dato che lei nn può fare nulla

  • 1 decennio fa

    io avrei già chiamato i carabinieri da un bel pezzo...ma i tuoi nnpox fare proprio nnt???

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    1 decennio fa

    Trovo sia un cosa gravissima. Bisogna contattare al più presto chi di dovere.

    Spero che la tua amica ricominci a vivere serenamente il prima possibile...

    Ciao!!

  • 1 decennio fa

    ma questi nn sono genitori!!cercate di far sapere qualcosa a chi può aiutarla perchè nn si può trattare così una figlia!

  • Ciao...leggendo questa storia mi sono intristita e arrabbiata....è assurdo ke dei genitori vogliano il male della propria figlia è inaccettabile e orribile!!!!Anke i mei genitori qualke volta non mi fanno uscire anke io ho discussioni con loro..ma nn sono mai arrivati a tanto e pensare ke li fuori c'è qualkuno ke è arrivato a rendere la vita della figlia una vera skifezza è inaudito...non ci posso pensare!!!.Vuoi sapere io ke avrei fatto?? Avrei mandato ,cpn l'aiuto dei miei genitori,degli assistenti sociali a casa loro magari proprio nell'orario in cuoi la madre pikkia la tua amika!! così vedrebbero con i propri okki quello ke succede!....Ovviamente rimanendo anonimi(questa gente può fare di tutto).....bhè questo è il mio consiglio spero ti possa essere di aiuto e spero sopratutto con tutto il cuore ke questa situazione si risolva al più presto!

    Baci*<3

  • 1 decennio fa

    E' una cosa inaccettabile!!!

    I genitori dovrebbero voler bene ai loro figli!!!!

    Ti dò un consiglio: provate a far ragionare la madre... Insomma, ditele che questo non è voler bene alla loro figlia... la fanno stare peggio...

    --------------------------------

    Ti accendo una stellina sperando che questa situazione si possa risolvere...

  • Anonimo
    1 decennio fa

    ke brutta cosa...credo ke tu con l'aiuto dei tuoi genitori potete fare qualcosa tipo andare dai carabinieri e denunciare questi abusi...

  • Anonimo
    1 decennio fa

    è una storia bruttissima...se i genitori si comportano davvero così...io ti consiglio,alle 2-3 di pomeriggio di chiamare i carabinieri...e ti spiegare loro l'accaduto...altrimenti la ragazza dovrebbe chiamare il telefono azzurro...ma dubito che ne avrebbe il coraggio....dopo tutto sono i suoi genitori...

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.