Celiachia: si possono avere danni irreversibili?

Da quando sono nato sono sempre stato sottopeso, soffro anche di problemi intestinali e di anemia; sospetto di essere affetto da celiachia. Ho letto che con una dieta senza glutine l'organismo dovrebbe col tempo trovarsi in una situazione normale.

Nell'attesa di fare i controlli, mi chiedo: se avessi questa malattia, adesso ho 22 anni, avendo assunto glutine da quando sono nato, rischio di avere danni permanenti?

Ho letto che gli anticorpi prodotti attaccano gli organi e causano danni. Quali conseguenze posso avere?

Ditemi la verità.

P.S.: Per chi di voi è celiaco, in quale clinica vi è stata diagnosticata la malattia? Sto cercando un buon centro in cui fare i controlli. Grazie

1 risposta

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Migliore risposta

    ciao,

    io sono celiaco...

    ho scoperto di avere la sprue da pochi mesi, e come te ho sempre mangiato pasta.

    Il danno più evidente nel mio caso era nella mucosa duodenale che risultava essere corrosa.

    in casi più gravi si possono avere altri tipo di danni come per esempio continue fratture causate dal malassorbimento di calcio che rende più fragili le ossa.

    I danni alla nostra età sono totalmente risolvibili seguendo una dieta senza glutine...

    Prima però di allarmarti fai lo screeneng in un qualsiasi laboratorio a te più vicino.

    Gli esami che ti farà fare il tuo medico sono:

    dosaggio igg iga igm

    antitransglutaminasi

    anticorpiantiendomisio

    e magari un emocromo per farti stare più tranquillo.

    ciao

    • Accedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.