Per chi ha studiato la sonata op.13 di Beethoven (patetica)?

Ho un problema nel primo tempo della sonata; in particolare il pezzo in cui dall' adagio si passa all' allegro: non riesco a sincronizzare, in velocità, la mano destra con la sinistra. Voi come avete studiato il primo tempo?

Grazie per le risposte e consigli.

5 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Per quanto riguarda il passaggio incriminato:

    1) Tanto per cominciare, dovresti assimilare bene il passaggio a mani separate, al tempo dell'adagio iniziale, senza preoccuparti di eventuali sfumature espressive. In pratica si tratta di memorizzare la sola successione delle note. Può sembrare banale, ma del resto è solo il primo passo.

    2) Fai lo stesso con entrambe le mani. Quando avrai acquisito piena padronanza del passaggio, potrai cominciare a non guardare più lo spartito (almeno per queste due battute), in modo da poterti concentrare pienamente sui tuoi movimenti sulla tastiera.

    3) Ora entriamo nel vivo della questione, ovvero il cambio di tempo. Alla battuta 10, al termine della cadenza, troverai quell'odiosissimo la bemolle con punto coronato: come saprai questo segno sottintende un prolungamento a piacimento della durata della nota in questione. Potresti gestire questo prolungamento in modo tale da agevolarti il passaggio. Ad esempio: su quel la potresti contare l'ottavo regolarmente segnato al tempo dell'adagio e immediatamente dopo una o due battute al tempo dell'allegro (il tutto mentalmente, ricordandoti che l'allegro è in 2/2). Quando avrai assimilato bene il passaggio, potrai anche uscire da questo schema e dare sfogo alla tua libertà interpretativa.

    4) Per quanto riguarda l'odioso ribattuto della sinistra, potresti cominciare con una bella caduta (non troppo forte, ovviamente, considerato che inizia sul piano).

    5) In ogni caso, ascolta tante esecuzioni di questa sonata e trai la giusta ispirazione per quando si tratterà di interpretare in maniera più personale questo passaggio.

  • 1 decennio fa

    Ciao.. è una delle mie sonate preferite di Beethoven che ho studiato..

    dunque, credo tu intenda dove riprende il tema del Grave iniziale e poi inizia di nuovo con l'Allegro molto e con brio?..

    è tutta questione delle basi di questo primo tempo:

    L'allegro inizialmente va studiato lento e a mani separate, la destra soprattutto.. dopo averlo fatto per un certo tempo, avendo aquisito facilità, lo si mette a mani unite, ancora lento, facendo attenzione a rilassare bene la sinistra nel tremolo, perchè altrimenti non riuscirai a tenerlo tutto il pezzo per il motivo che ti stancherai quando lo farai veloce.

    Fatto ciò, una volta che a mani unite lento viene bene, si procede per gradi aumentando la velocità, curando però sempre con attenzione lentamente a parte i passaggi un po più tecnici:

    scala cromatica ultimo rigo della prima pagina (battuta 10),

    battute 29-30,

    battute 113-120

    battute 167-170 (se necessario)

    battute 187-194 e infine 277-284..

    il fatto che tu non riesca ancora sincronizzare la velocità è dovuto probabilmente al bisogno che ancora hai di studiarlo molto lento, anche a mani separate, forse non hai ancora acquisito la stessa velocità in entrambe le mani.. ti consiglio di studiarlo col metronomo, ti aiuta moltissimo in questo..

    spero di esserti stato di aiuto, buon studio.. se vuoi chiedermi qualche altra cosa non esitare a mandarmi una Email.. sarò ben contento di aiutarti..

    ciao ciao..

  • 1 decennio fa

    Fallo prima lentamente a mani separate, poi suonalo a mani unite. Puoi studiarlo con i ritmi: prima punti la prima nota e la seconda la fai veloce; poi fai il contrario... poi puoi fare due sedicesimi lenti e due veloci, e successivamente ampli la portata... 4 sedicesimi fino ad arrivare alla battuta... comunque la cosa migliore è farlo tante volte lentamente per poi gradualmente aumentare la velocità!!!!

    Ciao e buono studio

  • chicca
    Lv 4
    1 decennio fa

    Devi farlo tante volte a mani separate, o almeno io ho fatto così.

    Poi, poichè anche io avevo qualche problema, ho unito piano battuta per battuta. e alla fine sincronizzate alla perfezione!

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    1 decennio fa

    ma no

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.