cosa è vietato e cosa viene imposto ad una donna musulmana?

ciao! tempo fa feci una domanda del genere ma è stata cancellata..quindi non ho potuto leggere le risposte! allora...mi interessava sapere con precisione cosa non può fare una donna musulmana che invece le donne occidentali farebbero normalmente e cosa è obbligata a fare nel rispetto della sua cultura e religione! ad esempio: il tipo di abbigliamento (quello che mi sapete dire su minigonne, bikini, velo, pantaloni, maglie scollate, accessori come collane e orecchini vistosi ecc.), se può truccarsi o profumarsi, atteggiamenti da evitare, se può essere visitata da un medico uomo....insomma cose del genere! ditemi tutto tutto

P.S. poi se mi vengono in mente altre domande le aggiungo ;)

7 risposte

Classificazione
  • Zanzar
    Lv 6
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    Separando accuratamente cosa gli uomni di alcune società a prevalenza islamica impongono alla donna e cosa l'Islam afferma, tenterò di rispondere a questa domanda sintetizzando il più possibile.

    Domandi del tipo di abbigliamento: la donna (così come l'uomo) è esortata ad avere un abbigliamento pudico. L'uomo non può stare a torso nudo e deve coprire le gambe fino almeno al ginocchio. (E' per questo motivo che ad esempio i giocatori di calcio musulmani praticanti indossano pantaloni sotto i calzoncini). La donna non deve mostrare le gambe, la scollatura e deve velare il capo. Entrambi, uomini e donne, devono poi comportarsi con pudore. ("Di' ai credenti di abbassare il loro sguardo e di essere casti. Ciò è più puro per loro. Allah ben conosce quello che fanno. E di' alle credenti di abbassare i loro sguardi ed essere caste e di non mostrare, dei loro ornamenti, se non quello che appare; di lasciar scendere il loro velo fin sul petto" an-Nur, 30-31). Né l'uomo né la donna dovrebbero mostrarsi in costume da bagno. Gli accessori non sono vietati, ed anzi devo dire che la bellezza delle donne e delle ragazze musulmane che conosco è una bellezza caratterizzata da pudore ed eleganza, una bellezza principesca. All'uomo non è consentito indossare oggetti in oro, mentre ciò è permesso alla donna.

    Per quanto riguarda la cura del corpo, il credente e la credente sono obbligati ad aver cura della propria pulizia e certamente possono profumarsi, sempre senza eccessi. Generalmente non ci si profuma con essenze durante il digiuno. Riguardo al belletto riporto le parole di A.Katarzyna Jerome: "Poiché non vi sono ahadith (detti del profeta Muhammad, p.b.u.h.) o riferimenti nella legge islamica che scoraggino l'utilizzo di trucchi o colorazioni per i capelli, è consentito truccarsi, indossare lenti a contatto colorate, e colorare i capelli. Si tratta di cambiamenti temporanei e dunque consentiti" (alterare il proprio aspetto in modo permanente non è consentito).

    Atteggiamenti da evitare sono gli atteggiamenti provocatori nei confronti dell'altro sesso (ciò vale anche per l'uomo), e atteggiamenti che ne minino l'eleganza, come gridare, parlare in modo scurrile, ridere sguaiatamente (si tratta naturalmente non di divieti, ma di esortazioni, e sono valide ancora per entrambi i sessi).

    Né l'uomo né la donna infine possono essere visitati (a meno naturalmente di situazioni di emergenza) da medici dell'opposto sesso se ciò comporta mostrare le proprie parti intime (quelle che è d'obbligo coprire) o rimanere da soli in una stanza.

  • Remora
    Lv 6
    1 decennio fa

    - La donna musulmana e il matrimonio -

    Il matrimonio musulmano è un contratto di puro diritto civile che ha per oggetto il semplice godimento fisico della donna da parte dell'uomo. Nel matrimonio è necessaria la presenza di due testimoni maschi, oppure di un maschio e due femmine. La sposa deve essere rappresentata dal tutore (il padre, fratello, zio, ecc.), altrimenti il matrimonio non vale. Il tutore, infatti, concluderà il contratto di matrimonio in nome e per conto della sposa, la quale potrà anche acconsentire al matrimonio con un semplice cenno al tutore.

    Per potersi sposare, inoltre, la donna deve avere il permesso della sua famiglia.

    Il matrimonio tra una donna musulmana con un uomo non-musulmano è proibito. La musulmana può sposarsi solo con un musulmano.

    - Obbedienza della moglie al marito -

    Un principio fondamentale nella religione islamica è quello dell'obbedienza della moglie al marito. Alla donna, in particolare, non è permesso di uscire di casa senza il permesso del marito e non è permesso di ricevere nessuno che al marito non piaccia.

    Inoltre, la moglie deve sempre essere pronta a soddisfare i desideri sessuali del marito, quando e come a lui piaccia (ad eccezione del sesso anale, assolutamente vietato).

    - Il marito può picchiare la moglie -

    L’islam permette al marito di picchiare la moglie o astenersi dall’avere rapporti sessuali, quando lei non gli obbedisce (Sura 4:34).

    - Durante il ciclo mestruale, niente sesso tra i coniugi -

    Durante il periodo mestruale della donna è proibito per i coniugi avere rapporti sessuali (Cor. 2, 222).

    Fuori di casa, non deve mostrare altro che il viso e le mani.

    Non può truccarsi.

    Ecc.

    Visita la pagina http://digilander.libero.it/coranoislam/varie.html

    troverai molte altre informazioni.

  • Anonimo
    1 decennio fa

    leggiti il corano o cerca con google.

  • Hai già ricevuto una bellissima risposta dalla sorella Zanzar, risposta a quale mi sento di aggiungere alcuni particolari:

    - il profumo non dovrebbe essere usato fuori casa.

    - è permesso tingere i capelli, ma mai di colore nero, e ciò è valido sia per gli uomini che per le donne.

    - la donna non dovrebbe indossare scarpe con i tacchi, qualcuno mi ha detto una volta che i tacchi sono un richiamo...

    - quando esce di casa la donna dovrebbe essere accompagnata da suo marito, oppure da un maschio mahram, ciò con cui non gli è permesso sposarsi (padre, fratello, zio ecc)

    - oltre al pudore nel vestirsi, una buona musulmana dovrebbe essere pudica e modesta nel profondo del cuore e ciò dovrebbe rispecchiarsi in ogni suo gesto e parola.

    - da non trascurare è anche il comportamento che dovrebbe avere ogni buona musulmana con timore di Dio al interno della sua famiglia. Infatti la donna musulmana è la regina della sua casa, perciò dovrebbe impegnarsi a mantenere un' atmosfera tranquilla e rilassata, ad essere dolce e paziente sia con il marito che con i figli, dovrebbe custodire i beni della famiglia e prendersene cura nel assenza del marito e non dovrebbe accettare la presenza di un sconosciuto in casa (idraulico, postino ecc) quando il marito non è presente.

    - inoltre una donna musulmana agisce con serenità davanti alle avversità di questa vita, non si lamenta sempre della sua vita, ma si accontenta di ciò che ha, ringraziando Dio, anche se possiede solo un chicco di grano. Lei infatti sa che le lacrime, la sofferenza e la pazienza nelle avversità e nella sfortuna placheranno le fiamme del inferno nel Giorno del Giudizio.

    - poi c'è anche la sua famiglia di origine che non abbandonerà mai, si prenderà cura dei suoi genitori e dei parenti anziani, nascondendo se possibile le sue buone azioni e la gentilezza verso di loro, perché sa che questo placherà l' ira di Allah nel Ultimo Giorno.

    E siccome in islam ogni persona ha le sue responsabilità e diritti, la donna musulmana e l' uomo musulmano sono responsabili in uguale misura del' educazione dei loro figli, perciò dovrebbero insegnare loro tutto ciò che sanno della religione e non solo di questo, cosi come dovrebbero anche insegnarli a vivere la loro vita con l' unico scopo di raccogliere in essa le provviste per la vita dell' aldilà.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    beh restrizioni rigorosissime (direi deliranti) riguardol'abbigliamento,non possono andare al cinema, gli uomini hanno il diritto di stupro,se sono lesbiche vengono perseguitate e uccise poi non so cos'altro...che bella civiltà :)

    dopo dicono rispetta l'ideale altrui MA ANCHE NO!

  • 1 decennio fa

    Che cosa è vietato e cosa viene imposto in base a che cosa?

    In base al corano? Alla Shari'a? Alla sunna? Al fiqh?

    Sai.....non c' è un' unica legge islamica.

  • 1 decennio fa

    Stai alla larga dalle false religioni

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.