In un incidente causato dal blocco del servosterzo ma con tasso alcoolico oltre i minimi?

e lucido per la guida come si fa a dimostrare che la causa prima dell'incidente è dovuta al guasto meccanico imputabile al costruttore e non allo stato psicofisico del guidatore?

E' successo la scorsa settimana?

Aggiornamento:

1. Non sembra caso unico trovarsi all'improvviso senza servosterzo anche se ha bevuto latte e succo di frutta per una settimana.

2. Non so la velocità della vettura di Roma nè le condizioni della strada. Non è l'unico caso una centralina abbia spento il motore privando il servosterzo della potenza necessaria alla manovra.

3. Si dovrebbe giudicare allora con più rigore il meccanico, che sa per professione la gravità di andare in giro con un servsterzo difettoso una persona inesperta in attesa della riparazione

4. E' ancor più grave che non si citi la responsabilità del costruttore, che è legge, e che non si stringano le norme di sicurezza estendendole a prove di lunga durata, per i guasti improvvisi come falsi contatti, ecc. esercizio in primo guasto, ridondanza, ecc.

5. La probabilità di guasto di un organo per la sicurezza nella vita di una auto è "formulato al migliore stato dell'arte e della tecnica" anche quando 40 anni fa si era risolto il problema con costi maggiori?

Aggiornamento 2:

Pulsar: la legge italiana sancisce il processo alle intenzioni contro una repsonsablità del costruttore. Non è detto che un giudatore che abbia bevuto un bicchiere abbia i riflessi appannati. Viceversa mettere in circolazione milioni di autovetture con difetti esecutivi o di progetti o di risparmio significa innescare incidenti difficilmente spiegabli a posteriori n analsi tecniche se non con la difettosità improvvisa.

Il cambiamento dell'autovettura o la riparazione è un onere in capo all'utilizzatore, cioè al danneggiato: questo sfugge che se un servosterzo è progettato in economia chi lo speimenta a lungo termine è l'utente a sue spese?

Aggiornamento 3:

Pasquale:

mi incuriosisce l'incidente di Roma per farmi una mia idea. Ci sono dati di prima mano disponibili?

7 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Migliore risposta

    Due bicchieri di vino, in una persona sana ed in condizioni psicofisiche normali, non causano significative variazioni dell'attenzione nella guida, ma purtroppo a mali estremi....si è scelto il proibizionismo totale, ma per me rappresenta la foglia di fico per coprire mali ben più gravi.

    Il ministro dell'Agricoltura Zaia sta facendo una campagna contro la criminalizzazione del consumo moderato e responsabile di vino: chi è un ubriacone sconsiderato continuerà a bere, perchè se ne frega dei divieti, mentre chi rischia grosso è solo qualche fesso beccato a caso.

    Beninteso: la legge è legge e va rispettata, ma allora il codice bisogna farlo rispettare seriamente in tutte le sue parti: sì, perchè in fin dei conti solo il due per cento degli incidenti è effettivamente causato dallo stato di ebrezza, mentre la stragrande maggioranza degli incidenti più gravi è dovuto all'alta velocità, alla distrazione (cellulare ecc.) e alle condizioni psicofisiche non adeguate ( sonno, stanchezza,malattie, farmaci, droghe ecc.).

    Il fatto è che con l'attuale volume dei controlli si riesce ad intercettare nemmeno il 2% degli eventuali rasgressori, mentre uno screening sufficiente dovrebbe raggiungere il 10% !

    Il che significa che il restante 98% ha la certezza statistica di non essere mai sottoposto a controlli di nessun genere.

    Questo è lo stato di sostanziale impotenza che si cerca di coprire attraverso lo strombazzamento di altri provvedimenti: giusti in teoria, ma esagerati nella pratica, perchè non è bastonandone uno che ne ammaestri cento, come disse il duce, ma avendo la certezza che ogni dieci volte che ti metti in macchina, almeno una è probabile che ti pescano.

    Recentemente sono stato a Londra e sono rimasto basito di quante telecamere per il controllo del traffico vi siano nei punti più disparati, non solo negli incroci.

    P.S: ti ricordo quanti esami hanno fatto sullo sterzo della monoposto di Ayrton Senna, il giorno maledetto che perse la vita, ma potrei citarti anche la marca di un'auto che l'altro ieri ha preso fuoco come un fiammifero a causa di un banalissimo ribaltamento.... ma certamente ad infiammarsi sarà stato il profumo che si era data la donna al volante....

  • 1 decennio fa

    Da quanto ho capito la persona sapeva di avere un problema al servosterzo tanto che aveva programmato di portarla dal meccanico.

    Quindi in questo caso e' un aggravante . Il fatto di essere in stato di ebbrezza potrebbe averlo indotto a guidare una macchina difettosa al di la della normale prudenza e per di piu' ad alta velocità.

    Comunque per il codice della strada non fa molta differenza che l'incidente sia provocato da un guasto o addirittura si sia coinvolti in un incidente pur avendo ragione ( vittime di un tamponamento ad esempio ). Se si guida alterati scattano comunque sospensione della patente, ritiro punti e spesso trattamento obbligatorio di disintossicazione

  • 1 decennio fa

    devi provare a chiedere di fare una perizia sull' auto , ma dal momento secondo loro eri "psicofisico" e in questo periodo hanno il dente avvelenato a causa di troppi incidenti con morti l' assicurazione approfitta e se ne laverà le mani

    tuttavia speriamo bene, se non ci sono morti e/o feriti forse........ !

  • 1 decennio fa

    Se avevi più di 0,5 sei fregato.

    Al massimo puoi sentire un legale e fare una perizia sull'auto e vedere se ci sono i presupposti per fare causa alla casa costruttrice, la quale, se ti va bene, per evitare problemi (come per esempio ritirare le auto o ripararle) ti darà dei soldi ;)

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    1 decennio fa

    anche se si riuscisse a dimostrarlo sarebbe assolutamente inutile...perché per la legge italiana una persona in stato di ebrezza A PRIORI non può guidare,quindi qualsiasi cosa succeda,anche se ti investisse un tir che passa con il rosso.....TU AVRESTI TORTO,perché tu non avresti dovuto guidare e secondo la legge non sei stato in grado di evitare l'incidente perché non hai avuto i riflessi abbastanza pronti.

    in caso di omicidio invece é diverso...diventerebbe colposo..perché eri momentaneamente non in grado di intendere e volere.

    V_òo

  • 1 decennio fa

    Ovviamente parli del l' incidente accaduto a Roma,con 2 ragazze morte

    ed una terza in gravi condizioni.Ammesso che il servo sterzo funzionasse male,non ci sarebbero state tali morti ma solo feriti

    se la macchina non avesse sfrecciato come un bolide.Per cui pur attribuendo parte della colpa ai costruttori,ciò non toglie,il tasso alcolemico superiore di 2 volte il consentito,e l' alta velocità.

    Per me la persona alla guida va ugualmente incriminata,magari con attenuanti per il guasto.

  • 1 decennio fa

    sicuramente è stato sfortunatissimo ma è stato comunque incoscente a mettersi alla guida dopo aver bevuto..mai farlo!!

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.