Il sito di Yahoo Answers verrà chiuso il 4 maggio 2021 (ora della costa est degli USA) e dal 20 aprile 2021 (ora della costa est degli USA) sarà in modalità di sola lettura. Non verranno apportate modifiche ad altre proprietà o servizi di Yahoo o al tuo account Yahoo. Puoi trovare maggiori informazioni sulla chiusura di Yahoo Answers e su come scaricare i tuoi dati in questa pagina di aiuto.

Mary ha chiesto in Casa e giardinoGiardinaggio · 1 decennio fa

Aiuto bonsaiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii!?!?!?!?

Ciao a tutti! Ho intensione di comprare un bonsai e so ke sono difficili da tenere!! Qualcuno sa consigliarmi quale tipo prendere? Come innaffiarlo? Potarlo?? Grazie mille!!

3 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Il bonsai non è facile da mantenere, e lo dico io che studio da perito agrario, ha bisogno di moltepotature, sia alla chioma, sia all' apparato radicale.

    Il fabbisogno idrico dipende da specie a specie, e così anche la concimazione e l' esposizione alla luce.

    ti consiglio di iniziare con bonsai già fatti, un bonsai può avere svariati prezzi,uno serio può costare anche sulle centinaia di euro, ma ci sono anche quelli da 10-15 euro, inizia con quelli, come ho fatto io.

    Se ne vuoi sapere di più guarda qui, buona fortuna!

    http://bonsai.forumup.it/index.php?...

    Fonte/i: Studio agraria
  • 1 decennio fa

    Guarda che tenere un bonsai sia difficle è solo un luogo comune...non è per nulla vero, alla fine sono pinate normalissime e richiedono solo le attenzioni necessarie affinchè non deperiscano.

    Io ti direi di iniziare con un bonsai di olmo, dato che è una pianta molto resistente e che vive bene nei nostri climi; va detto che è una pianta da esterno e se tu avevi intenzione di tenerla in casa, dovrai aspettare la primavera(durante l'inverno va tenuta sul balcone magari al riparo dalle intemperie).

    Dato che è cadufoglia, in autunno perderà il folgiame, ma a mio parere è molto bello un bonsai anche senza folgie per poterne ammirare la ramificazione.

    Be se l'olmo ti ispira allora ti dico che va bagnato ogni qual volta vedi la terra asciutta, immergendo il vaso in un sottovaso abbastanza alto colmo d'acqua(l'acuqua deve arrivare circa a metà del vaso bonsai o anche meno)...questo è il metodo con cui andrebbero bagnate tutte le piante ma purtroppo quasi nessuno lo utilizza. Ad ogni modo questo è un particolare.

    per quanto riguarda la luminosità necessita di una posizione molto luminosa, vicino ad una finestra o sul balcone nel periodo primavera-estate-autunno e in esterno durante l'inverno.

    Per quanto riguarda la potatura, la regola è mantenere la forma originale del bonsai, potando i rami che "spuntano". Immagina di unire con una linea la chioma del bonsai, qualsiasi cosa esca da questo contorno va potata.

    Non è per nulla difficile e cercando un po' su internet e con un po' d'esperienza potrai dare nuove forme e partire con piantine da seme(tipo un melo, piantando il seme dopo aver mangiato il frutto) per ottenere bei bonsai.

    Se l'olmo però non ti soddisfa allora parti come la maggior parte delle persone con un ficus, vive in casa e necessita di una buona umidità; vale sempre la regola di bagnare quando la terra inizia ad asciugare in modo da evitare marciumi, e tenere il vaso in posizione luminosa.

    Un difetto del ficus è che tende a perdere le foglie quando cambia abitat, e spesso ci mette un bel po' ad abituarsi e rinfoltirsi. Se dovese accadere anche a te, ti consiglio a primavera di metterlo in un giardino a contatto col terreno e lasciarlo li finchè non si rinvigorisce(ovviamente bagnandolo). E' un metodo che funziona sempre.

    Buona fortuna!

    Ciao!

    Fonte/i: La mia esperienza con i bonsai
  • 1 decennio fa

    io ho un bonsai e lo innaffio un 2 volte alla sett oppure qnd vedi che la terra è secca e va potato una volta a l' anno, è molto difficile da mantenere!!!

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.