Avete mai tirato qualcosa addosso a qualcuno?

...non so, magari un piatto, un telefonino, un sasso, insomma, qualcosa che vi ha fatto scattare di rabbia e gli avete lanciato addosso perché è la prima cosa che vi è capitata in mano...

io quando ero piccolo, mi rifiutai anche urlando, di andare a comprare una mozzarella all'alimentari prima che chiudesse...

e mia madre al terzo mio rifiuto, minacciò di tirarmi una ciabatta di legno...

E al 4° "no" mi lanciò questo zoccolo da mare in legno, e in quell'istante non me l'aspettai e mi si stampò in fronte!

ah ah che ficozzo!

......corsi subito a comprare la mozzarella...sennò chiudeva l'alimentari.....:-S

e voi? avete mai lanciato qualcosa a qualcuno??

buona serata a tutti :-)

39 risposte

Classificazione
  • ?
    Lv 7
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    Eh sì. Un vaso di ceramica in testa ad uno che mi aveva veramente rotto, un vicino che rubava i giocattoli dei bambini. Me lo ricordo perchè poi questo qua l'ha fatta così lunga che ho dovuto anche spendere dei soldi in avvocato. Visto che però il mio avvocato era meglio del suo....lui ha anche pagato una multa per schiamazzi pubblici.... :)

    Un'altra volta (ma questo però è veramente vergogna raccontarlo...) passiamo accanto ad un ristorante, c'era un finestrino basso di un bagno...guardiamo...e c'era un signore seduto intento a fare i suoi bisogni, vestito con uno smoking con tanto di farfallino...lo sposo di un matrimonio festeggiato presso quel ristorante...bè, abbiamo raccolto una bracciata di fango, foglie, pattume di strada e gliel'abbiamo tirata addosso...ancora ricordo gli occhi spaventati, impotenti e disperati dell'uomo nel vedersi ricoprire da tutta quella porcheria...che vergogna. Però avevamo 15 anni...un branco innocuo...in confronto a quelli odierni.

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Scappo amico qui c'è la seconda guerra mondiale in atto, quanti pollici devo avere contro se non sono nemmeno tuo contatto? mamma mia ARRIVEDERCI

  • 1 decennio fa

    Da piccolo un ragazzo della mia età mi rubò la bici. Siccome non era nuova fiammante, ma vecchia di 15 anni (riparata costantemente...), mi infuriai tantissimo con questo mio amico, perché la stava davvero rovinando tanto. Così presi delle pietre, e gliele lanciai più forte che potevo. E non mi importava se gli avrei potuto far male, perché sentivo che se lo meritava dopo i miei svariati avvertimenti.

    Lo colpii diverse volte in schiena, correndo all'impazzata al suo inseguimento e con questo mucchio di sassi che sapevo già dove raccattare. Da quel giorno non ha più osato farmi arrabbiare, né stuzzicarmi, e anzi, ancora adesso dopo tanti anni sta molto attento a quello che dice, le poche volte che ci vediamo, anche se siamo ormai buoni amici.

    Un'altra volta, sempre da bambino, lanciai una bottiglia da mezzo litro piena d'acqua ad un altro mio amico che ha osato rubare la mia bici (ce l'avevano tutti con sta poveretta!), ma lo mancai di poco... abbastanza però da farlo pisciare sotto quando ha visto la bottiglia che l'ha sorpassato da parte al viso come un fulmine!

    Detestavo anche quando mio fratello si prendeva gioco di me, perché ogni tanto lo faceva davvero in modo insopportabile e non più semplicemente scherzoso. A cena, un giorno, si beccò tutti gli spaghetti (sugo compreso) che avevo nel piatto (compreso), in testa. Si arrabbiò tantissimo, e come accade di solito nella mia famiglia, quando c'è qualcuno da incolpare, si punta il dito verso il sottoscritto, senza però considerare il resto hahaha...

    Tuttavia, le poche volte che non ho trattenuto la mia rabbia in vita mia, non me ne sono mai pentito.

    Le uniche cose che ho "ricevuto", invece, sono state le ciabatte di mia madre. Poche volte, ma buone...

  • Anonimo
    1 decennio fa

    una pesca noce a mia sorella ..

    da piccole non andavamo molto d'accordo :) ahah

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Hehe! Ahia... :oP In passato è capitato, soprattutto da adolescente, ma comunque di certo non me ne vanto...

    Contro persone no: anche nella foga del gesto di rabbia la razionalità non mi abbandonava mai e "deviava" il lancio facendomi volutamente mancare il bersaglio (ho un'ottima mira, se avessi voluto centrare qualcuno ci sarei probabilmente riuscita).

    Poi, la maggior parte delle volte il gesto stesso mi si rivoltava contro, perché per non far del male a nessuno lanciavo roba leggera (tipo mazzi di fogli o carte) che poi si spargevano ovunque sul pavimento e toccava ancora a me riordinare!! =o)

    Ricordo 3 casi in particolare, ma solo uno in presenza di persone:

    _ uno voluto e riuscito: a 18 anni una birra sui pantaloni di un tizio che faceva battutine idiote da provolone scontato (che soddisfazione vedere la sua faccia allibita.. bocca spalancata, occhi increduli.. hehe!!) Da allora si è fatto perdonare e ora è un buon conoscente..

    _ un cellulare contro il muro... @Lola: :o) ti assicuro.. nel mio caso si è fatto un buchetto triangolare nel muro, ma il mio erikss*.. neanche un graffio!! Gran telefono (se siete dei "lanciatori" ve lo consiglio!! hehe)

    _ in compenso a 16 anni ho sfasciato una sveglia contro il muro quando ha cercato di svegliarmi al mattino.. (sfido chiunque a giurare che non ha mai odiato la propria sveglia!! Anche se questo non mi giustifica del tutto, probabilmente..)

    Fonte/i: Buona serata anche a te, Fabio.. :o)
  • Anonimo
    1 decennio fa

    Un barattolo di Glysolid al mio ex marito, ho mirato di precisione alla testa con il risultato che nell'impatto la confezione si è aperta e mentre il coperchio si è stampato sulle tende nuove in carta di riso prese all'Ikea, la parte...piena gli si è attaccata in testa come il cappellino delle ragazze fast food del drive in.

    Poi...l'inferno da parte sua.

    Bei momenti... -_-

    P.s. Vedo che uno zoccolo ci accomuna. Mia madre mi lanciò un pescura del dott. sholl's mentre scendevo le scale con il mio cane in braccio ed ebbi la malaugurata idea di sortire con un candido:

    "Mocky, saluta la nonna...bau bau!".

    Mi ha fatto un ematoma grosso così sull'osso sacro.... :s

    Buona serata!

  • SDV
    Lv 7
    1 decennio fa

    Eccome no!

    Un compagno di classe delle elementari mi scherzava sempre chiamandomi Pippi Calzelunghe, alllora un giorno che mi girarono veramente, lo rincorsi per i corridoi, finchè lui si rifugiò in bagno. Allora, non volendolo lasciare impunito, mi guardai in giro e vidi un detersivo in polvere. Lo presi e lo lanciai aperto sopra la porta per prenderlo.

    Ovvio che dopo questo gesto, mi procurai una bella nota sul diario.

  • T.z.n.
    Lv 7
    1 decennio fa

    Veramente non ho questa abitudine di lanciare oggetti verso altre persone.

    No, direi di no!

  • Ciao

    io ho lanciato al fidanzato di mia mamma "IL SIGNORE DEGLI ANELLI" volume massiccio e pesante...gli è rimasto il segno dello spigolo del libro x 3 gg!!! XD

    Bei momenti...

  • 1 decennio fa

    No, in "compenso" quando ero piccola, in spiaggia, mia sorella mi lanciò addosso un secchiello, colpendomi sulla bocca, ahimè.......

  • 1 decennio fa

    Un telecomando e un pacco di Gran Cereale. Unico obiettivo: mia sorella!

    Ah, dimenticavo: obiettivo centrato! In pieno!! :)

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.