promotion image of download ymail app
Promoted
D.
Lv 6
D. ha chiesto in Arte e culturaLibri ed autori · 1 decennio fa

CNe "La metamorfosi" di Kafka lo scarafaggio quanto grande è?

E' di grandezza normale o è un mega scarafaggio?

Se è di grandezza normale come si spiega la mela conficcatagli dal padre sulla schiena?....o il fatto che,quando la sorella vuole smantellargli la camera, lui ,arrabbiato, per farle capire che non vuole si piazza sopra il quadro fino a coprirlo interamente??

D'altra parte però se fosse un mega scarafaggio sarebbe surreale il fatto che riesca a farsi lunghe passeggiate sul soffitto e sulle pareti della sua stanza....

Uhm.... forse è una domanda stupida.....!

8 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    Ma Kafka è un visionario! Non puoi appellarti a queste realtà! Non puoi mettergli questi limiti!

    In ogni caso secondo me è grande, gigantesco, ma pur sempre rapportato ad uno scaragaggio...

    Sarà toh, poco più grande di un pc portatile. O come il tuo cuscino.

    Io me lo sono sempre immaginato così... Anche se potrebbe essere anche più grande dato che arriva a coprire tutto il letto. O sbaglio?

    Uhm domanda interessante...(altro che stupida)

    Comunque sia ti consiglio fortemente di leggere, se adori Kafka, o adori la Metamorfosi, l'adattamento a fumetti di Peter Kuper (edizione della Graphic). E' veramente onirico, e surreale. Stupendo. Meraviglioso. Disegni fantastici...

    Non so se potrebbe aiutarti a soddisfare la tua curiosità, dato che anche lui lo rappresenta, nelle tavole, sempre in modo diverso. Ad esempio in una vignetta è grande quanto una maniglia di una porta, e in un' altra come un divano, o come un essere umano.

    Fatto stà che te lo consiglio.

    Buon pomeriggio..

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    avevo letto da qualche parte che nella versione in lingua originale non si parla proprio di scarafaggio... è come se con le varie traduzioni si fosse sbagliato (come il biblico "cammello che passa per la cruna dell'ago"). più semplicemente sembra che kafka parlasse di una persona normale che viene afflitta da una sorta di insanità mentale che lo spinge a comportarsi in modo "scarafaggesco". non credo che questo libro vada preso proprio alla lettera

    Fonte/i: :-]
    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Draka
    Lv 4
    1 decennio fa

    l'ho letto troppo tempo fa, però credo che sia di abnorme grandezza per uno scarafaggio perchè, basandomi sulle parole da te riportate, la mela gli viene conficcata nella schiena, se fosse stato di dimensioni naturali per uno scarafaggio la mela l'avrebbe schiacciato e non gli si sarebbe conficcata nella schiena.per quanto riguarda le camminate... boh, io perlomeno uno scarafaggio così l'avrei inseguito con la scopa eheh :->

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    secondo me non ha una dimensione esatta,ma sicuramente non ha le dimensioni dell'insetto.Anch'io mi ricordo di averlo immaginato più o meno come un cane di taglia grande..

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    L' ho letto, da ragazzo.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    .."La metamorfosi" è uno dei pochissimi brani pubblicati quando Kafka era ancora in vita-non fosse stato per il buon Max Brod,che disobbedì alle ultime volontà del suo amico Franz(voleva che i suoi testi fossero interamente distrutti) oggi non potremmo godere della luce abbagliante della "cornacchia"-. Quando K. seppe che il curatore della copertina aveva intenzione di disegnarci sopra proprio la blatta, Franz si inquietò assai. "La metamorfosi" non ha a che vedere proprio un ***** -mi perdonerai il torpiloquio- con l'immondo insetto. Viceversa è quantomai attuale.

    Luca Bianchini. il ragazzo di Garlasco-non mi sovviene il nome-. La Franzoni. And so on. Sono loro gli "scarafaggi" di Kafka. Gli etichettati. Chi viene carcerato. Coloro i quali,d’emblée, vengono scoperti tossici. I pedofili -o presunti tali,basta l'indice puntato-. E la struttura attuale imperante è assai prodiga nel distribuire label infamanti. Quelli che ti tolgono perfino la dignità minima che si riserva ad un essere umano. Soprattutto quella.

    Rileggi Die Verwandlung sotto quest'ottica. Beninteso non è quella giusta. Non lo è sicuramente

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Maggie
    Lv 5
    1 decennio fa

    Uhm che libro!!! Non mi è piaciuto, pensiero personale, almeno però, mi ha colpito!

    Quel libro li è tutta una fantascienza...comunque è una domanda molto interessante e tutt'altro che scema!

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    io ho sempre cercato di immaginarlo il meno possibile...mi ha sempre fatto uno schifo incredibile leggere quel libro,ma ero obbligata dalla prof di tedesco...non lo leggerò mai più,ho rischiato di vomitare x tutto il libro. che schifo. cmq credo che fosse gigante. che schifo,ma come si fa???

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.