Anonimo
Anonimo ha chiesto in Scienze socialiPsicologia · 1 decennio fa

L'occhio vede quello che la mente vuole vedere.(By Codice Da Vinci) Quanti sono d'accordo?

12 risposte

Classificazione
  • John
    Lv 7
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    Gentile Profiler,

    non solo l’occhio vede solo ciò che la mente “vuole” vedere, ma anche le orecchie sono disposte ad intendere solo ciò che bramano sentirsi dire.

    Ecco perché i filosofi greci insistevano sul motto: “Conosci te stesso”, perché è da lì che parte la nostra Weltanschauung (visione del mondo) come la chiamava C. Jung. Il quale affermava che le stesse, possono essere molteplici e le citava nel suo: “Il problema dell’inconscio nella psicologia moderna” del 1931: filosofiche, estetiche, religiose, idealistiche, realistiche, romantiche, pratiche e così via…e definiva questa weltanschauung: un “orientamento concettualmente formulato”. Possiamo quindi razionalmente dedurre, che il mondo assume non l’aspetto che vediamo, ma quello che noi gli “vogliamo” dare.

    Non è un concetto solo moderno; già gli antichi maestri spirituali indù affermavano che: “La drammaticità della vita, è frutto della nostra proiezione mentale”. La qual cosa ci fa veramente pensare…se il mondo è come lo “vedo” io e non come è realmente, è opportuno mi fermi a riflettere e mi chieda il perché. E ora vado oltre i fatti e tento di estrarre la morale dal tutto, togliendo il paraocchi dall’alienante conformismo odierno.

    E’ molto importante rendersi conto di cosa ci gira attorno e questa “consapevolezza” non ce la regala nessuno; la dobbiamo conquistare con momenti di riflessione. Troppa gente vive inconsapevole del loro modo di essere e agire. Per questo i filoni della saggezza orientale indicano, come rimedio per tale dissociazione della personalità, l’esercizio della “consapevolezza” e quindi della Meditazione o esame di coscienza che dir si voglia.

    Con simpatia, nonno Eugenio.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 decennio fa

    Fisica quantistica.

    Com'è possibile continuare a vedere il mondo come reale se siamo noi stessi a determinare ciò che è reale?

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 decennio fa

    la realtà è la cosa più soggettiva che esista

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    giusto!

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • .
    Lv 5
    1 decennio fa

    Certo.

    E questo perchè nel buio la mente tarda a capire.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    no.

    l'occhio vede la verità, la mente la rifiuta.

    come l'occhio cosi anche le orecchie.

    avete mai sentito questa frase?:

    "ma non vedi che ti prende in giro?"

    tu sai che sei preso\a in giro, ma la mente rifiuta quello che sai e quello che hai visto.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 decennio fa

    è vero, quello che passa dagli occhi poi deve passare dal cervello

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    io verissimo

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Yuppy
    Lv 5
    1 decennio fa

    E' il mio occhio che trasmette dati alla mia mente.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 decennio fa

    IO no...i miei occhi vedono la verità...anche se brutta e la mia mente invece vede solo ciò che voglio io, e ciò che vede lo modifica a suo piacimento, il tutto guidato dal cuore!

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.