promotion image of download ymail app
Promoted

La nuova inquisizione dei potenti estorce falsi ricordi?

(ANSA) - ROMA, 21 SET - Non sono attendibili gli interrogatori sotto tortura, come quelli cui sono stati sottoposti sospetti terroristi negli Stati Uniti. Secondo uno studio pubblicato sulla rivista Trends in Cognitive Science e basato sulla revisione delle evidenze scientifiche a disposizione, infatti, i prigionieri, sottoposti ad azioni coercitive, perdono di fatto la percezione di cio' che e' vero o non lo e' e i loro ricordi riemergono inquinati da stress o ansia.

Quante vittime innocenti e quanta sofferenza dietro a queste parole.

Un pensiero. Grazie.

Aggiornamento:

Certo Life, Beccaria è un grande.

Prima di lui, contro la tortura si erano pronunciati anche Cicerone, S. Agostino, Seneca ecc.

Ma perchè si è continuato a torturare fino ai giorni nostri?

Aggiornamento 2:

Sul cocuzzolo, sono per la Rivoluzione umana.

3 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    e ci sono arrivato ora nel 2009?

    ammazza che veloci

    non lo avevano capito nel inquisizione?

    non lo avevano capito in tutti questi anni?

    Guantanamo non insegna?

    so soddisfazione e che si siano svegliati nel 2009

    Preludio al macabro

    Metodologie di messa al palo

    Rogo

    Liquidi bollenti

    Il toro di bronzo

    Torture mistiche

    Sull'uso del fuoco

    Amputazioni

    Segati e lacerati vivi

    Sospensioni

    Squartamenti e spellamenti

    Alberi, canne, gogna

    Bestie

    Lanciati da un dirupo

    Annegamenti

    La grande ruota

    Ruote

    La vergine di ferro

    Lo stivale

    Il pendolo

    La culla di Giuda

    La Garrote

    La pera

    Le sedie dell'Inquisizione

    L'artiglio di gatto e il ragno

    Maschera d'infamia

    Il supplizio dell'eretico

    sfido chiunque a resistere a uni di questi metodi,

    li dolore e cosi grande che le parole non bastano per decriverlo

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 decennio fa

    Esiste una disarmonia tale nella vita che assaggiamo tutti i giorni, nei ricordi di un passato di coercizioni, tutto è cosi male distribuito da renderci ricchi o poveri, sereni e preoccupati.Oggi solo una grande rivoluzione potrà riportare l' armonia nell' uomo. Il posto che abbiamo nella societa è ormai uno status. Siamo tutti innocenti finche non desideriamo essere esseri umani.LO spetro dell' ingiustiia ormai cammina come un abisso, guardiamo la realtà, e non vediamo una via d' uscita. W la rivoluzione....

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    Non l'aveva già detto Cesare Beccaria trecento anni fa?

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.