Anonimo
Anonimo ha chiesto in Società e cultureReligione e spiritualità · 1 decennio fa

Cosa si intende esattamente per fonti Q e SQ?

Aggiornamento:

La fonte SQ dovrebbe essere quella dei miracoli, Semeion Q, non so altro. Per quetso ho chiesto.

3 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    L'esistenza di Q è avvalorata dalla convergenza di diversi fenomeni che caratterizzano la composizione del Vangelo secondo Matteo e del Vangelo secondo Luca, i quali, per la teoria delle due fonti, furono redatti indipendentemente. In particolare sono coinvolte le elaborazioni delle cosiddette "tripla tradizione", cioè del materiale presente in tutti e tre i vangeli canonici, "doppia tradizione", cioè quel materiale contenuto in Matteo e Luca, ma non in Marco. I fenomeni che inducono a ritenere probabile la redazione indipendente di Matteo e Luca e dunque l'esistenza della fonte Q sono:

    l'indipendenza di materiale "speciale", quale i racconti della natività di Gesù, che non sono compatibili tra loro, e dunque con la teoria che l'autore di Luca abbia attinto al Vangelo secondo Matteo;

    l'indipendenza del materiale della "tripla tradizione", quale l'assenza in Luca delle aggiunte di Matteo e della formulazione di Matteo del materiale di tripla tradizione;

    l'indipendenza della "doppia tradizione": l'assenza in Luca del materiale di Matteo all'interno della doppia tradizione, la primitività della formulazione lucana della "doppia tradizione", i differenti contesti marciani per la doppia tradizione.

    Composizione:

    Q conterrebbe una raccolta di detti di Gesù, forse trasmessa per via orale, ma che a un certo punto dovrebbe essere stata posta per iscritto. Questa conclusione è basata sul fatto che il materiale di Q è presente nel Vangelo secondo Matteo e nel Vangelo secondo Luca nello stesso ordine, una volta che si tenga conto dell'abitudine dell'autore di Matteo di riunire il materiale per argomenti, caratteristica che punta alla presenza di una fonte scritta.

    La fonte SQ è quella che ha ispirato Giovanni-

  • 1 decennio fa

    La fonte Q o documento Q è un' ipotetica "fonte" che si suppone sia stata utilizzata nella composizione dei vangeli sinottici, ovvero quello di Marco, Luca e Matteo, del Nuovo Testamento.

    Alcuni studiosi sostengono che il vangelo di Marco sia il primo, per ordine cronologico e di stesura, e che quindi i vangeli di Luca e Matteo siano venuti dopo ispirandosi ovviamente a quelli di Marco: questa è nota come ipotesi della priorità marciana.

    Assieme a quest' ipotesi si accompagna un' altra idea: gli autori del Vangelo secondo Luca e secondo Matteo avrebbero utilizzato anche un' altra fonte, nota come fonte Q, che sarebbe composta da un elenco di detti di Gesù, e per questo motivo è noto anche come Vangelo dei detti o Fonte dei detti sinottici.

    ho provato a cercare fonte SQ ma non ho trovato niente, mi dispiace ma ricordo che a catechismo ci parlarono, si parla di almeno 6-7 anni fa, della teoria delle due fonti: Q e Vangelo secondo Marco...

    so che siamo tutti bravi a cercare su Wikipedia ma da un'occhiata alle fonti che ho citato...se poi hai qualche dettaglio sulla fonte SQ aggiungili così mi documento con libri di testo e non con internet...adesso sono curiosa anch'io :-)

  • Andrea
    Lv 5
    1 decennio fa

    Esattamente non lo so, ci provo...

    Per spiegare le differenze e le uguaglianze tra i sinottici esiste una teoria chiamata "delle due fonti". Una di queste fonti è Marco, dal quale dipendono Matteo e Luca. Questi ultimi però hanno sezioni che sono sconosciute a Marco (discorso iniziale, ad esempio): visto che secondo questa teoria i due Vangeli sono indipendenti tra di loro vuol dire che devono aver attinto anche ad un'altra fonte (Q, iniziale della parola Quelle, fonte). I Vangeli vanno così confrontati con le prime edizioni che a noi sono sconosciute, (protoMarco in primis seguito dai pre-Luca e pre-Matteo) probabilmente scritte in aramaico e poi tradotti in greco.

    Sulla fonte SQ credo che sia quella di Giovanni, ma non mi ricordo dove l'ho letto... non so se su wikipedia c'è qualcosa...

    Mi dispiace ma è tutto quello che so, la teoria delle due fonti è nata da poco più di 50 anni e spiegarla qui è complicato, bisognerebbe fare un discorso che c'entra marginalmente con quello che hai chiesto tu...

    Oddio a rileggere non è molto chiaro... si suppone che Marco abbia ispirato Matteo e Luca. Questi ultimi però hanno dei pezzi che sono sconosciuti a Marco, e devono quindi aver attinto anche da un'altra parte: questo primo documento dovrebbe essere la fonte Q, in parole povere...

    Ah non lo sapevo...

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.