Anonimo
Anonimo ha chiesto in Matematica e scienzeFisica · 1 decennio fa

Dubbio sulla legge di Stevino?

Supponiamo di chiudere una stanza provvista di finestre in modo che possa essere considerata un contenitore a tenuta stagna (anche se questo è sul piano pratico impossibile).

In una simile situazione la pressione esercitata dall'aria che si trova nella stanza sulle finestre deve essere pari alla pressione esercitata sulle stesse finestre dall'aria che si trova all'esterno della stanza (dunque alla pressione atmosferica).

Come è possibile, considerata la legge di Stevino p = d * g * h, che la pressione di una colonna d'aria molto bassa (quella della stanza) sia pari a quella dell'altissima colonna d'aria che genera la pressione atmosferica all'esterno della stanza?

Ringrazio in anticipo per la risposta.

Aggiornamento:

Innanzitutto grazie per la risposta.

Nel caso del pneumatico, però, la pressione interna è evidentemente superiore a quella esterna.

Ma se io misuro la pressione fuori e dentro la stanza questa è evidentemente uguale, e non riesco a spiegarmene il perché, visto che fuori la pressione è esercitata da una colonna altissima d'aria mentre dentro da una colonna d'aria alta al massimo quanto la stanza.

2 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Caro amico nel tuo ragionamento ci sono alcune incongruenze che io vorrei capire .

    1) se tu chiudi una stanza la pressione della stanza è già in equilibrio con la pressione esterna e quindi se tu sigilli la stanza perché la pressione della stanza dovrebbe essere inferiore della pressione esterna ? Rimane comunque con la stessa pressione !

    Se tu invece vorresti fare un confronto dovresti eliminare tutta l'aria nella stanza ( quindi fare il vuoto o comunque diminuire la quantità di aria ) poi sigillare la stanza tenendo presente che se non è sigillata bene comunque l'aria esterna entra e si porta alla stessa pressione di quella esterna ! Quindi non capisco dove tu trovi la incongruenza ..è vero che la pressione di Stevino dipende dalla altezza ma anche dalla densità del fluido ! la densità del liquido è la stessa a qualsiasi altezza il liquido si trova mentre l'aria varia la densità con l'altezza e anche questo conta nel capire il tuo problema . Infatti se io prendo una scatola di liquido la pressione dipende solo dalla altezza del liquido e non dal luogo in cui si trova il liquido . Se io invece prendo una scatola di aria la pressione che si esercita sulla aria comprime l'aria ( mentre il liquido non si comprime ) e questa compressione rimane anche se la altezza della scatola diventa più piccola se l'aria non può sfuggire . Insomma avrai capito che l'aria si comporta in maniera diversa dal liquido ( l'aria conserva la pressione..indipendentemente dalla colonna di aria che ha sopra .. perché diventando più densa conserva la pressione ( se non fuoriesce ) mentre il liquido non diventa meno denso con l'altezza .. e se varia la colonna di liquido sopra diminuisce subito la pressione non avendo avuto la possibilità di conservare la pressione ! ) -Ciao

    Fonte/i: insegno fisica
  • 1 decennio fa

    ...ma è la stessa cosa che succede quando gonfi un pneumatico....una volta gonfio, chiudi la valvola (la finestra della stanza) e resta gonfio...

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.