promotion image of download ymail app
Promoted
? ha chiesto in Arte e culturaFilosofia · 1 decennio fa

aiuto! urgente compito!?

Potete darmi una mano a cercare qualcosa sui culti orfico-dionisiaci?

Grazie in anticipo ^_^

1 risposta

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    culti orfici

    La filosofia cerca di dare spiegazioni razionali recuperando temi religiosi: ad esempio, come è nato il mondo? La religione greca, tuttavia, non è paragonabile alle grandi religioni monoteiste. Se la società è cattolica, allora tutti sono cattolici; se la società è musulmana, allora tutti sono musulmani. Nel mondo greco non vi erano attriti religiosi e le condanne per reati religiosi erano rarissime. Mentre le nostre religioni sono "esclusiviste", nel mondo greco c'erano delle divinità maggiori che venivano venerate ovunque, ma accanto a queste ogni città aveva le sue divinità specifiche. Nel mondo greco è interessante rilevare un dualismo religioso: c'era la cosiddetta RELIGIOSITA' OLIMPICA, una religione pubblica che mirava a risolvere i problemi comuni dell'intera città.La religiosità olimpica prevedeva che si richiedesse la risoluzione di problemi collettivi. .Questi culti erano caratterizzati dai MISTERI, una parola di derivazione incerta:In effetti i misteri erano un qualcosa che non andava rivelato e parrebbe quindi più attestata la seconda ipotesi. Tuttavia i misteri si basavano su veri e propri miti e quindi la seconda ipotesi è valida. Strettamente collegato a questi misteri è l'orfismo, una setta misterica sviluppatasi intorno al settimo secolo a.c. 'Orfismo si basava su due miti.

    1) Quello di Orfeo, che andò nel mondo dei morti per farsi ridare indietro la donna amata, Euridice; l'avrebbe riavuta se non si fosse mai voltato a vederla durante il tragitto che conduceva dal mondo dei morti a quello dei vivi, ma non si trattenne e mandò tutto all'aria.

    2) Quello di Dioniso. Questo mito dice che i Titani uccisero e divorarono il piccolo Dioniso, figlio di Zeus. Quest'ultimo, adirato, scagliò la folgore e li distrusse e la conclusione fu che gli uomini furono generati dalle ceneri dei Titani. Da questo mito emerge come gli uomini abbiano una duplice natura: da una parte sono buoni per via di Dioniso, che era stato divorato, dall'altro sono malvagi per via dei Titani. Per questo gli Orfici arrivano a dire che noi siamo costituiti da due elementi, uno positivo e l'altro negativo. Dentro di noi c'è un "daimon", un'anima. Altra credenza orfica è quella della reincarnazione, ossia della trasmigrazione delle anime. Quella della reincarnazione è un'autentica minaccia di continuazione delle sofferenze sulla terra. La vita terrena è sia il segno della colpa, sia la punizione: è una sorta di peccato originale che ci deriva dai Titani; se conduciamo una vita retta, una volta morti la nostra anima non si reincarna in un altro corpo, ma vive libera. . Anche Platone crede nella reincarnazione.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.