Anonimo
Anonimo ha chiesto in Società e cultureReligione e spiritualità · 1 decennio fa

10 segni della 2a venuta di Gesù: parte 4 [la parte 3 è stata eliminata]?

Sempre di più il fenomeno della cristianità e di Dio diventa il centro di discussioni accese e non tra persone ormai di ogni età. 2 principali parti che si contendono la cosiddetta ragione. pensieri differenti,religioni differenti,a volte parole di troppo.

questa serie di post che verranno pubblicati giorno per giorno hanno lo scopo di illustrare, commentare e discutere 10 diversi punti uniti dalla logicità della parola biblica mescolata alla relatà attuale che tutti viviamo.10 punti, quei segni che parlano del ritorno di Gesù sulla terra. una favola per molti,ma speranza per altrettanti.

Ricordo prima di iniziare che questo post e i seguenti saranno oggetto di dibattiti. vi chiedo di evitare offese,spregi,prese in giro e quant'altro. cerchiamo per una volta d'esser persone civili.

SEGNO 4: DISASTRI NATURALI E AMBIENTE

Secondo un reportage della OXFAM si è quadruplicato il numero di disastri naturali rispetto a due decenni fa. il reportage parla di situazioni climatiche più frequenti, più imprevedibili, più estremi, che colpiscono più persone. Siamo anche stati avvisati del fatto che il cambiamento climatico farà aumentare la frequenza e l'intensità di eventi climatici estremi come diluvi , siccità, ondate di calore, uragani e tornado.

Le profezie della Bibbia dicono che i disastri che colpiscono la terra cresceranno negli ultimi tempi di questo periodo col mondo che sarà colpito da terremoti, fame e piaghe. Gesù disse riguardo ai giorni prima della sua seconda venuta:

" vi saranno grandi terremoti, e in vari luoghi pestilenze e carestie; vi saranno fenomeni spaventosi e grandi segni dal cielo. "Luca 21:11

"Vi saranno segni nel sole, nella luna e nelle stelle; sulla terra, angoscia delle nazioni, spaventate dal rimbombo del mare e delle onde; gli uomini verranno meno per la paurosa attesa di quello che starà per accadere al mondo; poiché le potenze dei cieli saranno scrollate. "Luca 21:25,26

Le statistiche mostrano una forte crescita negli ultimi 50 anni di terremoti e molti hanno causato una grande devastazione e morte. quando questi colpiscono zone popolate,la perdita di vite è terribile. Molte parti del mondo affrontano già la fame e la probabilità è che ciò aumenterà con i cambiamenti del clima e delle guerre che distruggono riserve di cibo. Stili di vita malsani,la facilità di viaggiare nel mondo e l'interferenza umana con la natura minacciano il mondo con virus nuovi e mortali i quali un giorno potrebbero spargersi rapidamente intorno al mondo e uccidere milioni di persone.

-... un grande terremoto, di cui non vi era mai stato l'uguale da quando gli uomini vivono sopra la terra- [Apocalisse 16:8,12,18]

In Isaia24 c'è un passo apocalittico che ha a che fare con la distruzione causata da eventi catastrofici negli ultimi giorni di questo periodo, così come le città sono lasciate desolate e i loro abitanti sparsi:

"La terra è profanata dai suoi abitanti, perché essi hanno trasgredito le leggi, hanno violato il comandamento, hanno rotto il patto eterno.

Perciò una maledizione ha divorato la terra e i suoi abitanti ne portano la pena; perciò gli abitanti della terra sono consumati e poca è la gente che ne è rimasta.La città deserta è in rovina; ogni casa è serrata, nessuno più vi entra. Per le strade si odono lamenti, perché non c' è vino; ogni gioia è tramontata, l' allegrezza è andata via dal paese." [Isaia 24:5,6,10,11]

All'arrivo dei problemi ci sarà un grande calore con gli alberi bruciati e acque imbevibili così come tempeste violente e disastri naturali che portano fame, malattia e morte.

"Il primo sonò la tromba, e grandine e fuoco, mescolati con sangue, furono scagliati sulla terra. Un terzo della terra bruciò, un terzo degli alberi pure e ogni erba verde fu arsa.

Poi il secondo angelo sonò la tromba e una massa simile a una grande montagna ardente fu gettata nel mare. Un terzo del mare diventò sangue, un terzo delle creature viventi che erano nel mare morì e un terzo delle navi andò distrutto.

Poi il terzo angelo sonò la tromba e dal cielo cadde una grande stella, ardente come una torcia, che piombò su un terzo dei fiumi e sulle sorgenti delle acque.

Il nome della stella è Assenzio; e un terzo delle acque diventò assenzio. Molti uomini morirono a causa di quelle acque, perché erano diventate amare." [Apocalisse 8:7-11]

Apocalisse 16 parla di un tempo in cui: "gli uomini saranno arsi da un grande fuoco, quando il fiume Eufrate si prosciugherà e ci sarà un terremoto così forte che da quando gli uomini sono sulla terra non se n'è avuto altrettanto disastroso" [Apoc. 16:8,12,18]

Sebbene il mondo abbia sempre avuto guerre,morti per fame, epidemie e terremoti, la Bibbia ci dice che questi cresceranno in frequenza e dimensione come segno degli ultimi giorni.

testo originale: Light for the last days- Tony Pearce

9 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    Dal mio punto di vista è pura demagogia, l' apocalisse è sta scritta da una persona che è stata carcerata, e sicuramente non erano le nostre carceri, deve essere stato devastante, considerando che venivano drogati con l' assenzio e quanto altro.Se poi vogliamo mettere il tutto in un contesto religioso, o per meglio dire dove si fa leva sulla paura, ma può sorgere un dubbio, nel senso che sembra che il destino sia già stato scritto da una mano divina, insomma senza girare la frittata è come se l' umanità stesse recitando un dramma già scritto da secoli, stiamo perpetrando i crimini, e la terra si diverte a scombussolarci solo per attestare le scritture, insomma allora che ne è del nostro libero arbitrio, sembra piu un dittatore cosmico che si diverte a farci recitare la parte dei cattivi per il gusto di punirci.Solo la religione atta a omologare con la paura, o facendo leva sulla paura poteva creare un falso intellettivo, naturalmente per meglio dominare le masse.Quello che mi meraviglia è la propensione a voler vedere a tutti i costi la gente soffrire, vorrei vedervi andare dai terremotati e dalle famiglie che hanno perso dei cari e dirgli pagate le conseguenze dei vostri peccati e i peccati del mondo, francamente io non ne avrei il coraggio, vengo investito da un sano pudore nell' esprimere e strombettare parole altisonanti con la bibbia alla mano su tanta sofferenza umana, lo trovo del tutto discutibile. Presumo che se per caso qualcuno lo proclamasse ad alta voce in piazza all' aquila vedrebbe internato a vita.C' è bisogno di un sano realismo al mondo, alzare le maniche ed essere materialmente attivi dove manca da bere , da mangiare, dove c'è da portare vaccini ed altro, il resto sono tutte trombette per piangere il morto con una mano e rubare ai vivi con l' altra, se anziché spendere i soldi per stampare dieci giornaletti si comprasse un vaccino per una malattia endemica, forse si troverebbe una grazia presso il Signore, ma mi sembra che la tensione si logorata per trovare sempre piu nuovi adepti che si omologano alla vera fede, ma........

  • Anonimo
    1 decennio fa

    già dopo aver letto "logicità della parola biblica" questo post ha perso ogni credibilità. anche nostradamus aveva predetto le guerre mondiali e l'attentato alle torri gemelle, o almeno la gente ha voluto vederci questo nelle sue parole, proprio come stai facendo tu con la bibbia, e adesso c'è forse qualcuno che lo venera come un dio? non credo proprio. la storia dell'uomo sta seguendo il suo corso naturale, senza burattinai che tirano i fili

  • 1 decennio fa

    bisogna avere paura delle evidenze climatiche e si devono affrontare in poco tempo, altrimenti si salvi chi può

  • 1 decennio fa

    Io non sono molto afferrata nelle sacre scritture, ma dico solo una cosa " l' UOMO E' IL DISTRUTTORE DI SE STESSO VIOLANDO LE LEGGI DI DIO ".

    Un caro saluto.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    1 decennio fa

    in effetti siamo di sicuro negli ultimi tempi.....sicuramente eventi come terremoti ci sono sempre stati, cmq ti riporto un rapporto del governo Usa sui terremoti distruttivi dal 1900 ad oggi...

    http://www.thehorizonproject.com:80/earthquakes.cf...

    è in aumento anche la fame in tutto il mondo, proprio l'altro giorno hanno detto al tg che le morti per la fame sono in forte aumento....quindi pestilenze, carestie ecc ecc.

    e ancora

    2 Timoteo 3:1-5

    "Ma sappi questo, che negli ultimi giorni ci saranno tempi difficili. Poiché gli uomini saranno amanti di se stessi, amanti del denaro, millantatori, superbi, bestemmiatori, disubbidienti ai genitori, ingrati, sleali, senza affezione naturale, non disposti a nessun accordo, calunniatori, senza padronanza di sé, fieri, senza amore per la bontà, traditori, testardi, gonfi [d’orgoglio], amanti dei piaceri anziché amanti di Dio, aventi una forma di santa devozione ma mostrandosi falsi alla sua potenza; e da questi allontànati."

    in effetti MAI come oggi, l'uomo è stato amante del denaro, bestemmiatore, disubbidiente ai genitori ( i miei genitori all'epoca dovevano ubbidire ai loro genitori, altrimenti le prendevano )

    e poi ancora:

    “Quanto poi ai tempi e ai momenti, fratelli, non avete bisogno che ve ne scriva; perché voi stessi sapete molto bene che il giorno del Signore verrà come viene un ladro nella notte” (1 Tessalonicesi 5:1-2).

    Quando diranno: «Pace e sicurezza», allora una rovina improvvisa verrà loro addosso, come le doglie alla donna incinta; e non scamperanno. Ma voi, fratelli, non siete nelle tenebre, così che quel giorno abbia a sorprendervi come un ladro” (1 Tessalonicesi 5:3–4).

  • 1 decennio fa

    Riguardo alla morte di ciascuno di noi, così come alla fine dei tempi, Gesù ci ha spiegato molte volte e chiaramente che non è dato di conoscerne il giorno in alcun modo, anche se una malattia può annunciare la morte, così come gli eventi che hai descritto possono indicare un approssimarsi della fine dei tempi. Ma questo è anche logico. Il tempo tende al proprio termine per definizione, altrimenti si chiamerebbe eternità. Dunque la nostra vita tende verso il suo termine naturale e lo stesso fa il creato. Con l’unica differenza che, nella sua stupidità, l’umanità collabora sia alla fine della propria esistenza personale che a quella collettiva mancando di rispetto verso la propria salute e verso quella del pianeta che Dio ci ha donato ed assoggettato.

    Sintomi e segni quindi indicano una tendenza, ma non rivelano il Giorno. Che fare, allora?

    L’unico atteggiamento è quello di vivere ogni giorno amando Dio e il prossimo come se fosse il primo, l’ultimo e l’unico giorno di vita concessoci. Vorrei precisare che nell’amare Dio e il prossimo è implicito il rispetto per questo splendido geoide di casa che il Signore ci ha donato. Inutile dunque affannarsi alla ricerca di chissà quali segni… Pensiamo ad essere concreti come la Parola di Dio è concreta. Quello che occorre fare, Lui ce l’ha detto a chiare lettere. Cerchiamo di farlo. Pace!

    Matteo 25:13

    Vegliate dunque, perché non sapete né il giorno né l’ora.

    Luca 12:39

    Ora sappiate questo, che se il padrone di casa sapesse a che ora verrà il ladro, veglierebbe e non si lascerebbe scassinare la casa.

    Fonte/i: www.transcripture.com
  • MarCo
    Lv 6
    1 decennio fa

    Se gli ultimi giorni siano proprio questi che stiamo vivendo non lo so, i guai odierni che stiamo passando possono essere solo un anticipo di quanto ben di peggio avverrà in futuro.

    Dobbiamo essere sempre pronti, ma non sappiamo quando avverrà il peggio, non è detto sia il periodo che stiamo vivendo come può anche esserlo.

    Ciao.

    P.S: rifai la domanda che ti è stata eliminata, altrimenti i segni sono 9 invece di 10 e potrebbe mancare qualcosa di importante

  • 1 decennio fa

    I SEGNI CI SONO.

    CHI HA ORECCHIE PER INTENDERE INTENDA!

    IL VANGELO SI RIPETE, CI SONO UOMINI DI BUONA VOLONTA' CHE DIO LI PRESERVERA' DALLA SUA IRA IMMINENTE!!!!!!!!!!!!!!!

    E POI ABBIAMO COME AL SOLITO GLI INCREDULI, CHE DIO GLI STA DONANTO LE ULTIME GRAZIE PER CONVERTIRSI ALLA VERITA' MA QUANDO ALL'ORA CHE IL PADRE HA GIA' STABILITO SI CHIUDERA' IL PORTONE DELLA DIVINA MISERICORDIA E SI INCOMINCERA' A PIANGERE AMARAMENTEMA E' TROPPO TERDI FRATELLI MIEI.

  • 1 decennio fa

    Guarda per me fra dio e babbonatale non c'è nessuna differenza,entrambi sono nati nati dalla fantasia dell'uomo.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.