Anonimo
Anonimo ha chiesto in Animali da compagniaCani · 1 decennio fa

Il mio cane fa danni per ripicca?

Ciao a tutti.

A fine giugno ho preso un cane di due anni al canile.

Non ha mai fatto danni quando lo lasciavamo solo in casa... questo fino a un mese fa... infatti è da un mesetto che quasi sempre, quando non ci siamo, combina qualche guaio... ma soprattutto fa i bisogni in casa, sempre apposta... so che lo fa perché resta solo perché ho notato che soffre di solitudine quando ho visto che non mangiava se non stavo con lui quando gli mettevo la pappa, e i bisogni non sono per necessità vera perché a volte appena fatta ce ne andiamo un'ora, e dico UN'ORA e troviamo i bisogni in casa.

Come posso fargli perdere questi brutti vizi di rosicchiare tutto quando non ci siamo e di fare i bisogni in casa?

Ripeto che è abituato a fare tutto fuori casa, prima non mi faceva mai trovare le sorpresine!

Ha due palline e un tirotto in casa se vuole giocare, spesso stiamo via non più di un paio d'ore!

Aggiornamento:

avete entrambi ragione... ma il fatto è che è con noi da 4 mesi, e in questo tempo non l'abbiamo mai lasciato dormire da solo, perché la sera ce lo portiamo in camera e dorme con noi, sul pavimento, sopra al suo panno.

Siamo sempre a riempirlo di coccole... gli diamo tante attenzioni, il cibo e i contentini non gli mancano mai... dovrebbe saperlo che non lo abbandono, non lo farei mai.. del resto purtroppo non possiamo sempre stare con lui, lavoriamo entrambi e ogni tanto capita che debba rimanere da solo!

Fortunatamente tra poco avrà un grosso recinto, così potrà uscire quando vuole e magari potremmo lasciarlo lì quando andiamo via, se non fa troppo freddo

Aggiornamento 2:

Noi non gli abbiamo dato leadership.. anche perché quando fa qualcosa che non deve viene sgridato, e ancora prima che arrivo a sgridarlo mi vede dalla faccia e si nasconde sotto il tavolo.

Comunque dici che i cani non conoscono i sentimenti di dispetto? Io sono convinta del contrario... pensa a quando per attirare l'attenzione fanno qualcosa che SANNO di non dover fare.

Sicuramente fa questi danni per ansia, ma è un modo di attirare l'attenzione perché sa che non deve e la attira di sicuro.

Poi se devo smettere di coccolare il mio cane e dargli un biscotto come ricompensa quando si mette seduto se glielo ordino, o fa il terra, o da la zampa, allora me lo tengo con i suoi difetti, preferisco

Aggiornamento 3:

Io non ti ho messo il pollice verso.

E io sicuramente non so tutto di cani, e apprezzo un parere anche quando non condivido.

Ho semplicemente detto che io non voglio un cane per fargli eseguire comandi come un robot. Non voglio che si senta il capo e ti assicuro che sa di non esserlo.

Semplicemente mi piace dargli affetto, il cane l'ho preso per darci affetto reciproco, non per ornamento

Aggiornamento 4:

1 il mio cane non lo abbraccio, lo accarezzo quando gli va.

2 non lo tratto come un bambino, è anche per questo che dorme sul pavimento invece che sul letto, quando molte famiglie lo fanno dormire sul letto

3 non lo strafogo di cibo, mangia i suoi croccantini nelle dosi giuste, e i contentini non li do a caso ma quando fa qualcosa di giusto, e sono sempre e solo biscotti per cani.

4 al mio cane piacciono le coccole, non fa altro che strofinarmisi contro e appoggiarmi la testa sulle gambe, oltre che alzarsi appena mi giro nel letto e venirmi a leccare la mano.

Io rispetto il tuo modo di pensare, però tu non stai facendo altro che pretendere di sapere esattamente come tratto il mio cane, quando ho detto due cose in croce.

Non puoi avere la pretesa di sapere tutto sul mio cane, quando ne sai in generale sui cani

10 risposte

Classificazione
  • BUTEO
    Lv 7
    1 decennio fa
    Migliore risposta

    ma che dispetti o lo fa apposta,bisogna incominciare a capire che il cane nn ragione come noi e che soprattutto nn ha dispetti ripicche,questo prevede un ragionamento a priori ed uno a posteriori io faccio cosi loro faranno coli'..sbagliato,,noi nn capiamo e interpretiamo a modo nostro ...ma loro nn sono uomini,poi figurati per le feci,loro se è il caso le mangiano ,nn hanno problemi ,a noi fanno schifo ,le consideriamo sporche ,ci rovinano i pavimenti,per loro terra o piastrelle costosissime sono la stessa cosa,

    il cane soffre di ansia da separazione,lo fa quand'è solo perché la sua ansia trova sfogo nel distruggere e fare "danni",il defecare ne è testimonianza..cos'è una cosa evidente della presenza di un cane?le feci fanno odore e sono visibili.tant'è che la fanno in punti di passaggio in posti nevralgici..tradotto in umano vuol dire...heyyy ci sono anch'io,il cane nn sa esattamente quando e se torniamo,nn se ne rende conto nn prevedono a lunga distanza,alcuni questo dubbio lo tollerano altri no ,vanno di testa,insomma il cane soffre,e se al ritorno lo sgridi sarà peggio,devi essere sicura che il cane capisca sempre il rimprovero,in questo caso è motivo di frustrazione,devi piuttosto rompere il meccanismo,tutti i meccanismi che si mettono in moto quando ..prendi le chiavi cappotto e tutte quelle cose che facciamo prima di uscire,falle e nn esci piu,oppure esci stai 1 minuto e ritorna ,esistono anche dei medicinali specifici per l' ansia da separazione,potresti parlarne con il vet,dovresti anche renderlo piu sicuro con molte passeggiate socializzazioni esperienze insomma,bisogna imparare a capirli ,nel loro linguaggio ci dicono tante cose ,sta a noi afferrarle

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Susan
    Lv 4
    3 anni fa

    Sono riuscito ad addestrare il mio cane facilmente con questa guida http://CorsoAddestramentoCani.latis.info/?7rV7

    Molte persone pensano che i cani mordano "perché è nella loro natura". Ma i cani non diventano aggressivi senza una buona ragione e molti di loro usano l'aggressività solo in situazioni di particolare nervosismo o tensione.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    Concordo con chi ti ha indicato nell'ansia da separazione la probabile causa del comportamento del tuo cane. Di sicuro non sono dispetti perché come ti hanno già detto il dispetto prevede un tipo di ragionamento che il cane non è in grado di fare. Dici che è un modo di attirare l'attenzione: i cani possono sì proporre delle piccole provocazioni per ottenere la considerazione del compagno umano, ma se così fosse lo farebbe mentre sei in casa per ottenere la tua rezione immediata, non mentre sei via. Questo prevede che il cane ragioni in modo astratto, cosa che non è nelle sue capacità.

    Come ti è già stato detto il fatto di distruggere e di fare i bisogni in casa sono espressione di un disagio. Il cane trovandosi da solo entra in uno stato d'ansia e smarrimento. Per sfogare quest'ansia distrugge ciò che gli capita a tiro e fa i bisogni. Altri cani abbaiano, altri ancora arrivano a lesionarsi le zampe a furia di leccarsele. In quei momenti poco gli importa di avere palline e giochini a disposizione perché ha un pensiero fisso, tu.

    Da quello che dici nei dettagli aggiuntivi è evidente che è iperattaccato a te. La continua ricerca di attenzioni e coccole, può anche essere piacevole per te ma è sintomo di qualcosa che non va, significa che non si sente sicuro si sè. Se tu poi gli concedi le coccole tutte le volte che te le viene a chiedere lo gratifichi e rinforzi questo comportamento. Questo non significa che non devi più coccolarlo, ma farlo nei momenti giusti, cioè quando è buono e tranquillo non quando te le chiede, premiando quindi la calma.

    Insegnare il 'seduto' il 'terra' ecc non significa trasformare il cane in robot. A parte che è utile che conosca questi moduli comportamentali a livello di gestione quotidiana (non so, sei seduta al tavolino di un bar: puoi chiedere al cane di sdraiarsi a terra e mettersi tranquillo), è un modo per rafforzare il rapporto di collaborazione tra di voi e la fiducia del cane in se stesso, perchè è proprio questo il problema: deve acquisire sicurezza per poter affrontare serenamente dei momenti di solitudine in casa. A questo scopo è utile insegnare il 'resta', e il 'fermo' quando è libero al parco, perché favoriscono l'autocontrollo. Ci sono anche molti giochi da fare, dai giochi olfattivi ai giochi di attivazione mentale. Sono giochi vincenti con cui il cane con il tempo può acquisire maggior fiducia in se stesso. Inoltre è necessario naturalmente che abbia modo di uscire non solo per i bisogni ma anche per fare esperienze, socializzare con cani e persone ecc.

    Ti dico questo perché il mio cane soffriva di ansia da separazione e con tanto lavoro siamo arrivati ad una situazione soddisfacente per entrambi. Sono convinta che tu sbagli nel modo in cui ti approcci a questo problema. Ne parli come di un vizio da togliere, di un dispetto, ma non è niente di tutto questo. E' un disagio, che va affrontato nella giusta maniera senza colpevolizzare il cane e soprattutto mettendosi in discussione, cosa che tu, perdonami, mi sembra che non fai. Sei convinta di comportarti nel modo giusto con il cane, ma se è sorto questo problema un motivo ci sarà, giusto?

    Quindi, ti consiglio di parlarne al più presto con un veterinario comportamentalista o un bravo educatore cinofilo. Il fattore tempo è essenziale, aspettare può rendere difficoltoso o addirittura impossibile il recupero.

    In bocca al lupo.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 decennio fa

    questo cane, era abituato alal presenza di altri suoi simili, ora si sente un pò solo, e ha paura di riessere abbandonato..

    dovete aver pazienza..quando uscite, nella sua cuccia o dove dorme, mettigli un tuo indumento vecchio..con il tuo odore..

    prima che uscite, portatelo a fare una passeggiata e lo stesso al ritorno...

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    Jagger il nostro cagnolino quando uscivamo, qualche volta, e lui restava solo in casa nascondeva sempre le pantofole di mia moglie; prendeva sempre le pantofole di mia moglie e le nascondeva..... a volte anche altri oggetti ma sempre di mia moglie.... non toccava mai altro ne toccava le mie cose...... Un un po' di pazienza e tante coccole comunque anche questi problemi possono essere risolti; un saluto al cane e in bocca al lupo!!!

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 decennio fa

    hai provato a lasciargli la radio accesa?così si sente meno solo...

    mio papà col suo cane fa così da quando era piccolo e non ha mai fatto disastri (x intenderci è un labrador ke vive in appartamento)!!!i disastri li ha fatti il periodo ke l'abbiamo tenuto in giardino io e mia mamma...

    cmq è vero ke fanno i dispetti anke la mia li fa quando esco senza di lei mi fa le buche in giardino, mi sposta lo zerbino e poi quando torno si nasconde nella cuccia xke non vuole la ramanzina ;)

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Mimosa
    Lv 4
    1 decennio fa

    E' sicuramente un problema di leadership, come ti hanno già detto.

    E non è che tu gliel'hai data di proposito ma esistono dei comportamenti per noi innocui che il cane interpreta in modo diverso da come li intendiamo. Dare la leadership non vuol dire che non lo sgridi quando sbaglia, è più un atteggiamento mentale e a volte bastano dei semplici accorgimenti. Questo non vuol dire essere duri e non fargli più le coccole.

    Se non vuoi rivolgerti ad un comportamentista in giro ci sono tanti libri utili che potrebbero aiutarti.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 decennio fa

    prova a leggere qualcosa qui http://www.chihuahuafriends.it/forum/forum.html nella sezione problemi comportamentali...troverai tante soluzioni al tuo problema

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 decennio fa

    complimenti..ce ne fossero di persone come te..io nn posso aiturti perchè il mio cane sta in giardino quando non ci siamo,quindi non fa poi sti danni..però ogni volta che vede mio padre o mia madre armeggiare con qualche pianta,il giorno dopo è distrutta!!secondo me vuole dirti non lasciarmi solo,o se proprio devi uscire portami con te!!!lo so che non è fattibile=)..prova a fargli capire che non sarà più solo,al massimo deve aspettare un paio d'ore!!!in bocca al lupo..e dagli una mega carezza da parte mia!!!

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 decennio fa

    Ma perchè siete cosi convinti che il cane faccia i dispetti e ripicche? parliamo di cani, non di scimmie...semplicemente è un forma d'ansia, che sia dovuta alla solitudine, alla paura, o a vecchi traumi questo non lo saprai mai, possibile che in vostra assenza sia successo qualcosa che voi non potete aver visto o sentito...intanto ti consiglio di fare le normali procedure di educazione , non coccolarlo senza motivo, e fare il pasto gestuale, ignorarlo come si entra e quando si esce da casa... e ripeto fare dispetti non è nell'indole del cane, per loro non esiste questo sentimento!!!!

    Ho letto il dettaglio aggiuntivo, mi spiego perfettamente il motivo per la quale il cane fa cosi, gli avete dato la leadership, e lui nemmeno la vuole....dovete cambiare urgentemente registro, le coccole, il cibo , e accontentare ogni sua richiesta, è deleterio per un cane!

    Scusate il pollice in giù lo date cosi solo perchè la risposta è troppo professionale???quando non ne sapete un piffero di cani, prendetevi pupazzi se volete coccolarli e basta!!

    Il fatto che sgridi il cane, quando fa qualcosa di sbagliato, non significa che lui abbia chiaro di chi sia la leadership, perchè tutto il resto gli dice il contrario, tu sei umano, lui è un cane, cosa pretendi che lui capisca il tuo linguaggio, o meglio sarai tu a sforzarti a capire il cane? qui non si trattarlo come ornamento, ma nemmeno trattarlo come un bambino...sai che i cani odiano essere abbracciati?? per il semplice fatto che nel loro linguaggio l'abbraccio è un atto di dominanza, di aggressività, il fatto che lo tollerino dai loro padroni non significa che gli piaccia, se si ama il cane si deve rispettare la loro natura, le loro gerarchie, e i loro bisogni...invece è l'ennesimo cane, trattato come un bambino, che poi ha i primi sintomi di problemi comportamentali...documentarsi e conoscere il cane come essere vivente, e trattarlo nel giusto modo è un atto d'amore, riempirlo di coccole, è qualcosa che gratifica noi UMANI, e il cane?

    Hai ragione probabilmente sono prevenuta sul fatto che il più delle volte i problemi comportamentali sono dovuti al rapporto sbagliato tra padrone-cane, in ogni caso ciò che descrivi è un sintomo di ansia da separazione, o ansia da canile... il fatto che non si sia manifestata subito, è dovuto al fatto che era nell'ambiente nuovo... non serve lasciarli il gioco tantò lui entra in paranoia, appena varchi la porta...prova a registrarlo, se tutto ciò avviene nei primi 20 minuti si tratta senza dubbio di ansia da separazione.Poi nel caso contatta un comportamentalista, o il veterinario che ti dirà più o meno le stesse cose che ti ho detto io.

    • Accedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.