Sistemi di macinazione per l'alluminio?

Aggiornamento:

Per alcune sostanze, tipo zolfo, carbone, zucchero o sale, si possono ridurre in polvere impalpabile con un comune macinacaffe.

Per materiali con resistenza meccanica elevata: vetro, alluminio, ciò non vale.

Aggiornamento 2:

Allora occorre utilizzare altri sistemi.

Ad esempio, utilizzando un macinatore a sfere, chiamato in inglese "balls mill" oppure "Rotary balls mill".

Aggiornamento 3:

Hai ragione dottor K.

L'alluminio sotto 10 micrometri tende ad essere piroforico.

Io uso il 4% di carbone di legna come lubrificante.

Aggiornamento 4:

Per "Balls mill", mi piacciono molto i modelli della ditta "Thumler's Tumbler", ad esempio i modelli A-R2, AR-12, Model B, visibili al link:

http://www.hobbylinc.com/prods/yaq.htm

Aggiornamento 5:

Per la macinazione a sfere, consiglio di vedere anche il link:

http://www.pyrocreations.com/ball_mills___media

Aggiornamento 6:

La vera domanda è:

Chi ha già utilizzato questo metodo per macinare comuni lattine di alluminio, per produrre dell'alluminio pirotecnico (cioè alluminio con particelle di dimensioni di 2-3 o 5-6 micrometri)?

Aggiornamento 7:

Conviene utilizzare, per macinare, sfere d'acciaio per tutto il processo, oppure, rifinire la polvere impalpabile di alluminio, appena ottenuta, utilizzando cilindri di allumina (un materiale più leggero ma più duro dell'acciaio)?

Aggiornamento 8:

Conoscete un altro metodo efficace di macinare l'alluminio, lo zinco, il magnesio o il ferro?

Aggiornamento 9:

Ad esempio, le lattine per bevande (coca cola, energy drink, ecc.), sono fatte da due pezzi:

1) Il recipiente, ottenuto per pressofusione e formato da una delle due leghe:

3104-H19, 3004-H19; contenenti, rispettivamente, 95,8% Al e 95,6% Al, con piccole percentuali di Mg, Mn e altri metalli.

2) Il coperchio con linguetta, formato dalla lega 5182-H48, contenente 93,2% Al, con 4-5% di Mg e piccole percentuali di Mn altri metalli.

Aggiornamento 10:

Ti ringrazio dottor K,

ma so già dove acquistare l'alluminio in polvere. Clicca su:

http://www.americanpyrosupply.com

Il mio è solo un esperimento sul riciclo delle lattine, per ottenere qualcosa di utile.

1 risposta

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Si ma se macini l'alluminio in un mulino a sfere o buratto, ricordati di aggiungere un lubrificante o di operare in un ambiente povero di ossigeno altrimenti rischi un' esplosione molto violenta.

    Mi dispiace non so aiutarti, l'alluminio in polvere che usavo lo trovavo gia' pronto anche sotto i 5 micrometri ( credo sia gia' classificato come nanopolvere) da un azienda che lo produceva per fare vernici metallizzate. Sotto una certa granulometria credo impiegassero procedimenti criogenici o addirittura polverizzatori ad aria ad altissima pressione.

    Purtroppo non ho piu' gli indirizzi se non ricordo male era un azienda nella provincia di Asti.

    Ho ragionato sul tuo problema,acciaio ed allumina presentano vantaggi e svantaggi, dipende dal grado di purezza della polvere risultante. In una macinazione e' inevitabile che una piccola percentuale di materiale del cestello o delle sfere venga triturata assieme al prodotto, se usi sfere in lega ferrosa puoi separarlo per gravità con una sospensione in un solvente liquido o mediante un elettrocalamita. L'allumina e' molto piu' dura degli acciai ma piu' leggera lascia meno contaminante ma rimuovere tracce di ossido di alluminio dall' alluminio non e' facile. La leggerezza dell' allumina inoltre rallenta il processo di frantumazione.

    Precederei a due passaggi uno di frantumazione a sfere usando come solvente un idrocarburo pesante ( forse il gasolio andrebbe bene) in modo da eliminare le vernici separando per gravità l'alluminio e l'eventuale ferro con un magnete, quindi un passaggio con sfere e cilindri in allumina, eventualmente a secco in ambiente non ossidante il risultato non sara' puro al 100% ma dovresti ottenere un ottima polvere

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.