Anonimo
Anonimo ha chiesto in SportAttività all'apertoCaccia · 1 decennio fa

Tipi di chiusura otturatori.?

Ciao, sapete dirmi i vantaggi della chiusura a rulli tipo MG42 o Hekler & Koch rispetto a quella dell' otturatore girevole con alette di bloccaggio? P. S. mi sa tanto che mi comprerò il libro "Full circle, a treatise on roller locking"...

Aggiornamento:

No, Mimmo o Menego (Domenico) di otturatori di armi da fuoco.

2 risposte

Classificazione
  • abuelo
    Lv 7
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    Domanda interessante, mi ha dato da pensare.

    Ritengo che la scelta sia caduta su quel sistema per due ragioni principalmente.

    Soprattutto per una considerazione di ordine tecnico - pratico: una testina rotante non avrebbe probabilmente potuto sopportare a lungo la cadenza di fuoco di una mg42, che se non erro a seconda della versione va da 1200 a 1600 colpi al minuto. Penso soprattutto che l'altissimo numero di rotazioni avrebbe, a causa della forte velocità angolare dell'otturatore, impedito una corretta presa dell'estrattore che con la propria molla avrebbe dovuto non solo aggraffare il rim ma anche vincere la forza centrifuga, che lo porterebbe ad abbandonare la presa sul rim. In sostanza avremmo potuto avere problemi di fallite estrazioni molto prima che non su un sistema avente otturatore con corsa in linea. Due rullini inoltre sono molto più facili da temprare, cementare, controllare e sostituire. Una testina rotante da sostituire avrebbe comportato anche problemi di head space, e nella chiusura vorgrimmler non abbiamo questi problemi.

    [senza contare che, probabilmente, forse è proprio grazie al tipo di chiusura che si sono raggiunte così alte celerità di raffica. Recentemente ad esempio ho risposto a una domanda sul Famas, che, ricordo, non avendo una vera e propria chiusura geometrica (ma solo una leva amplificatrice di inerzia) ha di fatto la celerità di raffica più alta tra i fucili d'assalto - 1000 rpm contro circa 650 dei più comuni]

    Questo porta alla seconda considerazione. Una chiusura a testina rotante implica dei recessi di chiusura nella prima parte della canna; questo mal si sposa, secondo me, con la necessità di sostituire la canna di una mitragliatrice di squadra come la MG42, o meglio crea una complicazione. Molto più semplice affidare la chiusura ad un sistema come quello a rulli, le sedi degli stessi potendo essere macchinate in un monoblocco di culatta e la canna potendo avere una culatta libera da recessi.

    del resto, un semiautomatico con chiusura rotante era già il garand, dal 1936, ma le altre mitragliatrici che mi vengono in mente usavano sistemi diversi: spallatura o chiavistello basculante (bren), ginocchiello (schwarzlose), ecc ecc.

    l'argomento tuttavia è "spinoso" e attendo fiducioso altri pareri.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    scusa ma stai parlando di otturatori per macchine fotografiche?

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.