Anonimo
Anonimo ha chiesto in Società e cultureReligione e spiritualità · 1 decennio fa

E' vero che alcuni credono che gli atei sono i nemici di Dio?

I veri nemici son quelli che entrano nella Chiesa, che son nella Chiesa stessa, non per altruismo, ma per loro "personali interessi", ad esempio, raccogliere fondi, raccogliere voti, o comunque acquisire in qualche modo un favore personale.. chi ha orecchie intende...

Aggiornamento:

I classici lupi vestiti da pecore, per usare un linguaggio evangelico..

Aggiornamento 2:

Non so se la cosa vi stupirà ma sentii già prima che lo ripetessi qui, questa frase, da una radio cattolica

Aggiornamento 3:

Ike, conosco il tuo senso cattolico, ma la parola di Nostro Signore Gesù "Non chi dice Signore Signore, ma chi fa la volontà di Dio" non ti dice nulla?

Non è Gesù stesso che dice di non pregare come i pubblicani i quali ripetono lunghe preghiere ripetitive e credono di "convincere Dio" a furia di ripetere?

Non conosce Dio forse ogni cosa?

La sua parola non penetra forse dentro le midolla?

Questo è quanto dovrebbe stare secondo la nostra Fede.

Il concetto di inferno è subordinato, non prioritario rispetto al fare la volontà di Dio.

Aggiornamento 4:

Voglio ancora ricordare: che Gesù non si presentò dicendo e: "Se non credi in me, ANDRAI ALL'INFERNO!!!" ma egli risponde con estrema chiarezza, sensibilità e comprensibilità, ad esempio qui:

Vangelo: Mt 7,7-12

Dal Vangelo secondo Matteo

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: “Chiedete e vi sarà dato; cercate e troverete; bussate e vi sarà aperto; perché chiunque chiede riceve, e chi cerca trova e a chi bussa sarà aperto.

Chi tra di voi al figlio che gli chiede un pane darà una pietra? O se gli chiede un pesce, darà una serpe?

Se voi dunque che siete cattivi sapete dare cose buone ai vostri figli, quanto più il Padre vostro che è nei cieli darà cose buone a quelli che gliele domandano!

Tutto quanto volete che gli uomini facciano a voi, anche voi fatelo a loro: questa infatti è la Legge ed i Profeti”.

Aggiornamento 5:

Incutere timore è sempre stato un mezzo di sottomissione, al posto di essere un mezzo di comunicazione, sempre Gesù ha detto questo: "Misericordia io voglio e non sacrificio".

Presentarsi con "intimidiazioni di andare all'inferno" non è certo qualcosa che Gesù ha fatto, ma si è permesso semplicemente di fare alcuni rimproveri, ma non certo professava la sua Fede in quella maniera.

Aggiornamento 6:

Scusate gli errori di grammatica.. sono un disastro quando scrivo d'impulso e non ripenso troppo a quello che scrivo...

Billy Maher: sono dalla parte della verità, dell'imparzialità, della giustizia, e non credo di essere il solo, sono fermamente convinto di questo.

Aggiornamento 7:

X Cristiana: almeno da uno che non si veste in tonaca, puoi aspettartelo, invece, non ti aspetti che chi vada in Chiesa pensi a se stesso, al posto di pensare agli altri.

21 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    "per te sono ateo, ma per Dio sono una leale opposizione"

    woody allen

    da incorniciare sopra il caminetto...

    di certo chi è ateo non può essere nemico di Dio: nemico è chi si oppone, ma se io non ci credo, di certo non mi oppongo, giusto?

    cioè, mettiamo che babbo natale esista e io non ci creda, sono duo nemico? non mi pare...

    quindi gli atei non possono essere nemici di dio...

    semmai, i suoi nemici sono ad esempio i FANATICI che dicono di adorarlo e poi magari incominciano su con militia christi a farti vedere la testimonianza della suora russa-slava-polacca, che è andata all'inferno (non ha mai avuto un incubo?) o delle due ragazze (come si chiamavano?) che una crepa e in diretta dall'inferno avverte la sua amica di non masturbarsi-fare sesso fuori dal matrimoni-e comunque mai per godere-mai abortire-mai desiderare qualcosa che non sia casità o redenzione-mai bestemmiare(qui sono anche daccordo, ma se mi cade una tegola in testa, si che comincio a bestemmiare, e non mi venire a dire che offendo dio... cioè: se in quella occasione dico: dio beeep non è che lo penso, è un riflesso e uno sfogo...)-non mangiare di più di un piatto di fagioli al dì-andare a messa 3 volte la settimana-pregare ogni dì-ecc.,ecc....

    e magari questi FANATICI hanno pure un nick che è il nome di un dio pagano.

    ogni riferimento a utenti di yahoo ans è puramente casuale

    cmq sì, hai ragione, una sola cosa però: ma come fate voi moderati a soffortare i fanatici? secondo me dovreste essere più repressivi, non eliminarli, beninteso, ma dire almeno che: cristo predicava la pace e tu sei violento (ma violento forte), non ti pare strano? sarebbe il minimo.

  • Anonimo
    1 decennio fa

    qualcuno che capisce ogni tanto si trova...

  • jollyR
    Lv 6
    1 decennio fa

    bravo i marci sono gli ipocriti non gli apostati!!

  • 1 decennio fa

    Verissimo!

    Come se io potessi essere nemico di qualcuno che non esiste.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    1 decennio fa

    Se Dio esiste, ed è un dio giusto, sta tranquillo che le pene dell'Inferno sarebbero riservate per molte altre persone prima degli atei.

  • 1 decennio fa

    quindi stando al tuo ragionamento il nemico della chiesa sarebbe la chiesa stessa a però bella gatta da pelare magari noi anticlericali possimo darvi una mano

  • Perfettamente d'accordo..

    MA TU PERO' DA CHE PARTE STAI?

  • 1 decennio fa

    E' vero che alcuni pensano che gli atei sono i nemici di Dio, ma si sbagliano...

    Io una volta (non molto tempo fa) dissi che i bestemmiatori lo erano, ma molti atei confusero le mie parole e hanno creduto che parlassi di loro. MA COSÌ NON È.

    I veri nemici di Dio sono i nemici della pace, di qualsiasi appartenenza essi siano... ed è anche vero che ce ne sono anche tra i "religiosi" e tra gli "atei".

  • 1 decennio fa

    No, anche perchè è paradossale. Per l'ateo Dio non esiste...dunque sarebbe nemico di un entità inesistente, del nulla...ma se c'è il nulla, appunto...che razza di conflitto eh? non esiste conflitto, in pratica...

    Comunque, pur non essendo cristiano, concordo con te.

    La peggior cosa sono gli ipocriti...i falsi...i doppiogiochisti. Coloro che fanno parte della Chiesa (in questo ambito...ma sono davvero ovunque, questi personaggi) per "interessi personali", ancor peggio per "immagine" (tipo fanno la cresima e tutto il resto solo per sposarsi in chiesa...battezzano e mandano i figli a catechismo e magari loro in primis sono poco credenti...).

    Ribadisco che, l'ipocrisia è diffusa ovunque...ognuno in fondo è e/o è stato un po' ipocrita...ma c'è ipocrita e ipocrita...chi lo fa palesemente con convinzione...per puro opportunismo e fini personali...senza minimamente (o quasi) riflettere su ciò che si fa il relazione a ciò che veramente si pensa e non solo per fare "immagine"...

  • 1 decennio fa

    bravo! se potessi ti darei 10 stelle, la penso proprio come te! è una risposta lunga e con tanti errori la mia, ma spero TANTO che la leggerai fino in fondo.

    ero cattolica praticante e osservante fino a meno di 1 anno fa. poi è arrivato il momento nella mia vita di prendere coscenza di quello che tu hai detto e che non avrei saputo dire meglio, cioè i nemici della chiesa all'interno della chiesa stessa!

    spetta proprio a noi membri dell'ECCLESIA non giustificare le azioni compiute da quei nemici della chiesa che stanno proprio dentro la Chiesa stessa, ai più alti vertici in molti casi.

    non possiamo difendere la Chiesa solo per senso di appartenenza, negando a tutti i costi una verità che è anche sotto i nostri occhi.

    la religione non è una squadra di calcio, dove i tifosi difendono la squadra solo per il tifo e non x altri motivi. non è quello che dice la Bibbia. non è quello che dice Cristo nostro Signore.

    non possiamo sentirci con l'anima in pace difendendo a tutti i costi la Chiesa, se dentro la chiesa c'è qualcuno molto in alto che non segue la parola di Cristo.

    hai ragione di dire attenti ai lupi travestiti da pecore. perchè i nemici dell'ECCLESIA si sono insinuati proprio dentro la Chiesa stessa, tramutando una parte della Chiesa in un partito politico, andando contro le leggi, pensando al denaro, al potere, coprendo scandali bruttissimi dove sono protagonisti proprio quei nemici della chiesa che sono dentro la Chiesa.

    è x questo che ho preso la decisione in un preciso giorno, dopo l'ultima azione da parte di un lupo travestito da pecora, un nemico della Chiesa insinuato dentro la Chiesa stessa, di allontanarmi affidandomi solo a Cristo e a nessun'altra organizzazione, x capire, nella speranza di ricevere un segno x capire, rimettendo il giudizio solo a Dio.

    e vuoi sapere una cosa?

    è stata proprio un'atea che risponde in questa sezione con cui scambio mail ogni tanto a consigliarmi di leggere la Bibbia. ho seguito il suo consiglio. e non è l'unica atea a dirlo, lo dicono molti atei qui!

    può un atea oppure un ateo che ti dice: leggi la Bibbia, meditala con attenzione verso x verso, essere nemica o nemico di Cristo? no!

    quello che disse e che dicono molti atei è: leggi la Bibbia e solo dopo decidi a cosa credere, come credere e a chi credere. si può dargli torto? no!

    hanno ragione. è inutile dire che hanno torto solo xchè sono atei. sarebbe comunque una menzogna.

    e vuoi sapere un altra cosa? quando ho deciso di iniziare a leggere e meditare la Bibbia da sola, prima non lo avevo mai fatto, avevo letto solo qualche salmo e parabola, ma a pezzi di domenica o durante la settimana se prendevo opuscoli, ho iniziato finalmente a capire meglio gli atei, gli agnostici e i non + cattolici che credono comunque in Dio e Gesù, prima certe frasi non le capivo, ora sì.

    capisco meglio pian piano anche la Bibbia, e ogni volta che ho tempo e la leggo e grazie a questa lettura da sola mi sento oggi più vicina a Cristo. e non lo nego: mi è anche capitato di pensare che Dio abbia voluto mandarci segnali attraverso gli atei che ci ricordano le grandi lezioni di Gesù, che ci esortano a seguirlo con amore e con il comandamento che ci ha dato + importante di tutti, di amare il prossimo come noi stessi, senza giudicarlo, perchè solo a Lui spetta il giudizio.

    e se gli atei ci avvertissero di quei lupi travestiti da pecore per volere di Dio?

    potrebbe essere una bestemmia la mia, oppure no, nn lo so e mi rimetto a Dio, solo nelle sue mani, al suo giudizio, senza condannare nessuno del mio prossimo, che sia ateo, protestante, musulmano, agnostico, pagano, buddista, satanista, wiccan, omosessuale, eterossessuale, nessuno, perchè solo a Dio spetta giudicare. a noi spetta di professare la sua parola, cercando di prendere a esempio umilmente Gesù. Gesù ebbe parole di amore x tutti, nessuno escluso, ando' a predicare tra i rifiutati dalla società, senza condannarli. ciao e pace, bellissima domanda.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.