Tremonti-Bossi-Berlusconi?

Ma quant' è strano questo governo!!. Tremonti pur di non cedere il cordone della borsa a Berlusconi (sarebbe lo sfascio del già traballante paese) si è trasformato nel giro di pochi mesi in rigido sostenitore del contenimento del debito pubblico.

La bozza iniziale del condono fiscale prevedeva che i previsti 5/7 miliardi di euro in entrata per l' erario fossero destinati alle casse della presidenza del consiglio, m poi in sede di votazione (la solita ignota manina) ha modificato il testo trasferendo i soldi in arrivo al tesoro e non più alla presidenza di consiglio, facendo imbufalire il premier.

Non è che ci sia lo zampino di Bossi per arraffare il più possibile??

Aggiornamento:

La previsione di crescita, alla faccia del contenimento, è molto più alta del 107%, si parla del 115/118% per il 2010. Ammesso che ci sia una ripresa, sarà sicuramente lenta e più debole degli altri paesi europei (come sta succedendo da una 15° d’ anni a questa parte), per far rientrare il debito al 100/103%, livelli di fine governo Prodi , ci vorranno non meno di dieci anni.

Aggiornamento 2:

@ Marco619 , tu che sei un ragazzo serio e riflessivo, ti sei chiesto come mai lega/PDL/Regione/comune Milano (lega inizialmente esclusa) hanno litigato per un’ anno intero, e poi tutto finì quando decisero di far entrare nella governce anche il ministero dell’ economia? (tremonti è un uomo della lega)

Poi dovresti sapere che io sono un forte sostenitore della riduzione del debito pubblico, ma se permetti non mi fido di uno che fino a ieri diceva l’ esatto contrario.

Se i soldi fossero finiti alla presidenza del consiglio li avrebbe usati per sostenere l’ immagine del governo, quindi la sua immagine in vista delle prossime elezioni regionali, e questo rischio la lega non lo ha voluto correre.

Aggiornamento 3:

@ Marco 619 - devi sapere che 3monti è stato l' artefice della ricucitura fra Bossi e berlusconi dopo la violenta e farsesca rottura del 94. Nel governo berlusconi III, tremonti venne cacciato su richiesta di Casini e Fini, ma fatto rientrare, sempre nella stessa legislatura su pressione, con minacce di crisi, sempre dalla lega. Tremonti lo scorso lunedì era atteso da berlusconi ad arcore, si è presentato con Bossi, Calderali e Castelli non invitati e non previsti, irritando non poco il cavaliere. Questa sera Calderoli, dalla Gruber, ha già messo le mani avanti sull' abolizione dell' Irap, dicendo che è una tassa prevalentemente regionale, invitando il governo di abolire le tasse nazionali, e che una "modifica" dell' Irap è già previsto nel progetto federalista (campa cavallo che l' erba cresce), quindi vedi che la lega sta più dalla parte di Tremonti. Io sono favorevole ad un' altro ministro dell' economia, ma se dovrà essere scelto dal Satrapo allora è meglio che resti questo.

10 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Bene. Vada avanti Tremonti. Sta lavorando per tutti i convinti europeisti con la sua politica di contenimento del debito pubblico: quanto possiamo ancora resistere in Europa se il debito dovesse crescere ulteriormente a dismisura?

    Quest'anno il debito pubblico cresce di ~35 mld (deficit, facendo una media di stime OCSE - CIA - IMF a ~107%), come in tutti i paesi (dove l'indice di indebitamento di quest'ultimo anno è notevolmente più pesante di quello italiano, sarà anche perché hanno più possibilità di spesa).

    Io personalmente preferisco che i 5/7 mld dello scudo fiscale vadano al Tesoro, piuttosto che alla Presidenza del Consiglio (insomma, dalla padella alla brace...).

    Ora mi chiedo: cosa ti porta a supporre che ci sia lo zampino di Bossi nel vasetto di marmellata?

    E, per finire, se i soldi fossero andati alla Presidenza del Consiglio, per cosa sarebbero stati spesi?

    Io una mezza idea (tuttavia devo verificarla) ce l'ho... e questa spiegherebbe il tuo sospetto riguardo lo zampino di Bossi...

    ----

    Beh, la tua riflessione effettivamente non è scorretta, anzi condivisibile. La cosa effettivamente è un po' strana. Ma non si può cercare di dare fiducia a Tremonti, che magari sia veramente interessato a ridurre il debito pubblico? Poi non vedo tutti questi legami Tremonti-Lega, specie alla luce degli ultimi fatti: Tremonti è contrario alla riduzione/abolizione dell'IRAP, Bossi non può essere contrario a questa proposta del Premier, perché minerebbe l'intesa tra lui e Berlusconi e perché verrebbero meno i voti delle PMI del Nord.

    Cosa importa se uomo della Lega? Se effettivamente segue una strada giusta, perché non appoggiarlo? La situazione, dopotutto, non cambierebbe: Berlusconi tuttora è al guinzaglio della Lega.

    ---

    Ammetto la mia ignoranza: non conoscevo assolutamente i retroscena della vicenda '94. Ma davvero? Ma se così è, perché Tremonti non passa alla Lega? Perché non venne sbattuto fuori dal PdL? Insomma, ok che è presente un intrallazzo unico PdL-Lega, ma non è eccessivo questo autolesionismo del Satrapo (a questo punto la figura di Tremonti risulta più scomoda che utile)?

    È davvero più utile in casa Tremonti o tra i suoi veri alleati (leghisti)?

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Immagino che tu ti riferisca alle entrate dello scudo fiscale... Guai a chiamarlo condono! Faresti imbufalire il 68,8% degli italiani...

    Non sono poi così sicuro che le entrate del "condono" in questione raggiungeranno la cifra dei 5/7 miliardi da te indicata.

    A mio modo di vedere questa manovra sarà un fallimento anche dal punto di vista economico (lo sapremo mai..?!?) e, personalmente, intravedo nell'operazione di ieri (controlli nelle banche estere in territorio italiano) una specie di "intimidazione istituzionale" nei confronti di banche poco..."collaborative".

    Sbaglierò...ma Bossi farà a questo paese molti più danni di 5 legislature consecutive di Berlusconi.

  • Anonimo
    1 decennio fa

    probabile.

    sono in tanti a cena gratis a spese nostre......

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Attenzione ai leghisti che hanno sentito il sapore e ci hanno preso gusto...

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    Un menage a trois davvero pericoloso.

  • Thalos
    Lv 4
    1 decennio fa

    Ho sentito che Tremonti si sta alleando in America con dei pezzi grossi della finanza per investire dei soldi, niente di strano che sotto ci sia tutto questo balletto di contanti da una banca ad un altra, non mi meraviglierei, con un individuo simile. Non mi fiderei neanche un minuto secondo, ci sta fregando tutti, ciao.

  • Anonimo
    1 decennio fa

    a Bossi e Tremonti interessa solo il nord

  • 1 decennio fa

    Ciao...e che ne diresti del rinnovato proponimento di Prodi e di tutta l'alternanza del precedente governo ? Sono del parere che son rose fioriranno e se son " *****" puzzeranno !

  • 1 decennio fa

    Intanto "the Genius" Tremonti dovrebbe spiegarci com'è possibile che,dopo che lui stesso ha massacrato scuola,sanità,università,il debito pubblico sia aumentato del 5%.In qualsiasi altro paese democratico lo costringerebbero a giustificare il fatto nei dettagli.Quanto ai leghisti,hanno un problema.Giorni fa c'è stata una riunione di sindaci leghisti,che,davanti a Bossi,si sono lamentati affermando che il taglio indiscriminato dell'ICI,non controbilanciato dai fondi promessi del governo,sta portando le casse dei comuni al dissesto finanziario."Presto saremo costretti a tagliare i servizi essenziali",hanno detto.Quindi potrebbe veramente esserci la manina di Bossi and company.Qualcuno potrebbe svegliarsi,in "Padania":meglio fare in modo che su tutti permanga il sonno della ragione.

  • 1 decennio fa

    Ci sono le solite manovrine classiche sottobanco, sono loro dei ladroni, altro che Roma ladrona come dice Bossi a memoria, Questo stato non è credibile, con quelli li che stanno ai vertici come fa ade esserlo? La colpa è la nostra che li abbiamo votati, adesso ce li bolliamo, ciao.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.