a chi dobbiamo dare retta?

Nuova influenza "10 volte meno aggressiva di stagionale"

io sono una persona a rischio visto i problemi respiratori dovuta all'asma ma non voglio vaccinarmi.....e internet e la stampa non mi aiuta a decidere in merito...voi che ne pensate<?...ydkm

15 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Che in effetti é vero. tanto clamore per niente. la gente morta per l´influenza A era cronicamente ammalata e versava giá in condizioni gravi. Se non hai patologie gravi (non l´asma) ti consiglierei di vaccinarti per l´influenza "annuale" che é piú forte della A. Speculazione politica per far lavorare le aziende farmaceutiche... Livio.

  • 1 decennio fa

    è dura

    a chi credere?

    la voce più forte in occidente credo sia quella messa in giro dalle case farmaceutiche: la vera mafia sono loro, la vera guerra fredda e silenziosa la fanno loro, le vere cavie siamo noi.

    e se poi dovessi contrarre questo male?

    io non me la sento di darti una risposta in un senso o nell'altro, ma ti dico solo due cose sulle quali ti invito a riflettere:

    1) un vaccino è pur sempre una dose di veleno, una dose di virus, seppur "addormentati", che ti metti in circolo;

    2)siamo sicuri che rischiamo il contagio solo dell'H1N1?

    ecco questo è un bel problema: una malattia diventa nota - e quindi

    temibile - solo quando sono i media a parlarcene. io non studio medicina, ma posso dirti che sono migliaia le malattie che ognuno di noi rischia, non solo uscendo ed entrando in contatto con decine di persone ogni giorno, ma anche stando a casa e respirando la stessa aria sotto lo stesso cielo di 6miliardi di portatori di virus e batteri...

    allora, di quanti vaccini abbiamo bisogno?

  • 1 decennio fa

    Ti ricordi il casino fatto per l' aviaria??? Mi sembra la stessa cosa, tanto rumore per nulla......se i TG non avessero la possibilità di spargere paura nella popolazione, dovrebbero parlare dei veri problemi dell'Italia.....

  • 1 decennio fa

    Lasciate stare quello che dicono i giornali che hanno fatto un casino tale da dovere correre ai ripari. Hanno gridato alla pandemia ancor prima che si verificasse,hanno sparato cifre assurde gonfiandole in maniera schifosamente abominevole e adesso visto che per colpa loro la psicosi è dilagata sono costretti a correre ai ripari e rimangiarsi tutto sparando altre notizie di esagerata tranquillizzazione per una influenza che pericolosa non è ma non è neanche da prendere troppo sotto gamba.

    Se sei una persona a rischio io per sicurezza un pensierino alla vaccinazione lo farei. Non so che ambienti frequenti ma se fai un lavoro o vai in posti dove il rischio di prendersi la suina è notevole la vaccinazione la farei (i rischi in teoria ci sono anche a fare il vaccino visto che non si sanno con esattezza neanche tutti i possibili effetti collaterali più o meno gravi ma francamente nelle persone a rischio le possibili complicanze della A H1N1 sono più certi di quelli del vaccino).

    Il discorso del prevenire è meglio che curare è incorretto: ragionando così dovremmo imbottirci di medicinali contro l'influenza (stagionale) da ottobre fino a marzo ma è ovvio che una cosa del genere sarebbe 200 volte più pericolosa dell'influenza stessa visto che i farmaci hanno comunque un impatto sul fisico che deve metabolizzarli ed eliminarli.

    Va bene prevenire in certi casi (a rischio) ma negli altri non è il caso quando i rischi che si corrono contraendo una determinata patologia sono minimi o assenti.

    Aggiungo inoltre che non è che se uno ha dei problemi respiratori (tipo asma) e contrae la A H1N1 deve per forza morire;magari avrà un decorso più lungo e complicato ma se la può cavare, solo che magari i sintomi saranno più forti e debilitanti rispetto ad una persona inizialmente senza nessun tipo di problema di salute.

    Le assenze nelle classi ci sono anche per l'influenza normale (una volta quando facevo le medie su 22 ci sono stati dei giorni in cui eravamo sì e no una decina). Inoltre le scuole sono i luoghi dove più circolano i batteri: ambienti chiusi,molto grandi,con tantissime persone. Senza contare che nelle scuole (intendo asili,elementari e in minor parte le medie) ci sono bambini e ragazzi giovani che proprio per la loro gioventù non hanno ancora avuto l'occasione di venire a contatto con un numero di agenti patogeni e virali molto alto e hanno quindi le difese immunitarie pronte ad un numero minore di patogeni rispetto ad un adulto sano

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    1 decennio fa

    Ahahaha, io rischio più a vaccinarmi che ad ammalarmi (allergica, a volte asmatica, una morte per shock anafilattico in famiglia). E il fatto che diano un vaccino diverso ai politici ecc? E il fatto che sono morte 4 persone subito dopo il vaccino? E il fatto che ci sono stati solo 160 morti in tutti questi anni? e d'improvviso diventa catastrofe mondiale? XD Le aziende farmaceutiche si stanno facendo la tavoletta del cèsso d'oro con i vaccini (intuili e anzi, dannosi!) che vendono.

  • ?
    Lv 6
    1 decennio fa

    io non mi vaccino

    1) non posso vaccinarmi per allergia, tra le varie allergie anche albume,

    i vaccini li coltivano nell' albume.....

    non posso usare antibiotici

    2) lavoro a contatto col pubblico

    3) faccio le cure termali da anni e non ho mai avuto l' influenza

  • Anonimo
    1 decennio fa

    ...concordo con te sullo scetticismo relativo alle vaccinazioni:

    sono affetto da BPCO da più di 5 anni e non mi sono mai

    ammalato di influenze stagionali...

    e - per principio - ho serie difficoltà a credere nel potere dei

    vaccini....specie in quelli '' '' dell' ultima ora '' ''.....

    bevo molte spremute d' arancia....cerco di evitare folle e mercati

    affollati....vado raramente al cinema.....bado molto all' alimentazione

    penso anch' io che prevenire è meglio che curare...è con questa

    politica che i cubani stanno tutti benissimo...

    comportati come il tuo organismo ti comanda....!

  • Anonimo
    1 decennio fa

    se stai parlando dell'influenza "A", in Francia la chiamano l'influenza "a" minuscola

  • 1 decennio fa

    idem

    asmatica e con piccoli problemi cardiaci

    ma il vaccino non ci penso neppure nessuno dice quali posano essere gli effetti colaterali perchè non è stato sperimentato..

    quei 2-3 che so averlo fatto ho visto degli effetti collaterali un po' preoccupanti..

    ad uno gli si è gonfiato il braccio hai presente quando alle donne che subiscono la mastectomia e vengono loro tolti i linfonodi ascellari.. ecco..così..

    starò più attenta... ma tutto qua..

    ps io un'influenza ce l'ho in questi giorni e i sintonomi assomigliano.. ma il medico dice nooooo

    crederci.. mah!

  • Nihal
    Lv 6
    1 decennio fa

    Non so dirti..però magari chi è già a rischio è meglio farsela...è una sicurezza in più diciamo..

    Nihal

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.