perche sono stati costruiti i basamenti a canne riportate?

3 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Migliore risposta

    Le canne riportate hanno un vantaggio, rispetto ai cilindri ricavati direttamente nel blocco, e cioè possono essere sostituite. Quando un motore è invecchiato e i cilindri non sono più nella misura e nella forma di origine, in un motore non a canne riportate puoi solo alesare, ma puoi togliere solo una minima parte di materiale, per non indebolire la struttura. Le canne riportate, invece, i tolgono e si sostituiscono, in tal modo il cilindro è nuovo.

    Fabbricare un motore a canne riportate è particolarmente costoso e ha senso su quei motori che devono fare milioni di km, tipo i camion.

  • 1 decennio fa

    Soprattuto per i basamenti in alluminio, ma anche per un discorso di economia in fase di riparazione, in quanto consento una riparazione piu' veloce ed economica.

    ciao

    Fonte/i: ex meccanico
  • Anonimo
    1 decennio fa

    CANNA

    Detta anche "camicia", costituisce la parte interna dei cilindri. Nei basamenti in ghisa si impiegano sempre canne dei cilindri "integrali", ovvero ricavate direttamente in fusione. Quando il basamento i in lega di alluminio quasi sempre si utilizzano canne in ghisa riportate "a secco" o "in umido". Queste ultime vengono lambite direttamente dal liquido refrigerante e possono essere appoggiate in basso (nei basamenti "open deck"), oppure essere munite di un bordino di appoggio superiore (nei basamenti "closed deck"). Le canne riportate a secco vengono inserite nelle apposite sedi del basamento con una leggera interferenza oppure possono essere incorporate all'atto della fusione. In molti motori di Formula 1 si impiegano canne in alluminio fucinato riportate in umido (con bordino di appoggio superiore) e dotate di un riporto galvanico al nichel-carburo di silicio sulla superficie di lavoro. Alcuni basamenti in lega di alluminio sono muniti di canne integrali senza alcun riporto. In questi casi un attacco elettrochimico provvede ad esporre i cristalli di silicio primario (in lega impiegata i al 17% di Si) che formano una superficie molto resistente all'usura e in grado di trattenere agevolmente l'olio; il mantello del pistone viene dotato a sua volta di un riporto galvanico in cromo o ferro-stagno. Le pareti interne delle canne dei cilindri, devono avere una adeguata finitura superficiale (che di norma viene ad esse impartita mediante levigatura "incrociata" con pietre abrasive rotanti). Le canne in ghisa vengono in genere ottenute per fusione centrifuga. In alcuni motori, benche' il basamento sia in ghisa, si ricorre ugualmente a canne dei cilindri riportate.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.