Riscaldamento a pavimento e salute?

Mi hanno proposto il riscaldamento a pavimento per la nuova casa. So di tutti i vantaggi a livello economico e metteranno anche i pannelli solari, ma quel che mi chiedo è se ha davvero delle forti controindicazioni per la circolazione delle gambe. E' vero che chi ha questo riscaldamento ha gonfiore agli arti e più facilmente va incontro a problemi di vene varicose?

Grazie a tutti

2 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Migliore risposta

    ti rispondo da architetto con un inpianto nella casa in montagna esattamente conforme a quello che ti hanno proposto.

    Anni fa e' vero... il riscaldamento a pavimento era controindicato perche' la temperatura di esercizio dell'acqua era sui 70 gradi poiche' il sistema radiante era fatto da piastre che avevano tale necessita'.

    Oggi il sistema e' cambiato radicalmente.

    posano un materiale isolante bugnato per terra che ha ( te la spiego in maniera semplicistica ) dei bottoni. Posano poi i tubi che sono di materiale plastico seguendo tutto il tragitto della stanza ( e' come se, guardando la stanza dall'alto ci fossero delle spirali di tubi ) collegati a ciclo chiuso con le pompe ( poste in un vano tecnico ove sara' presente anche la caldaia ) poi... si fa la gettata con un materiale a base di cemento e resina ( per renderlo elastico ) e si parquetta o piastrella normalemente.

    Come funziona visto che ci sono dei pannelli solari.

    Beh... hai un serbatoio di accumulo di acqua ( io ce l'ho visto che ho spazio di circa 3000 litri - la casa e' piuttosto grande ).

    Il sole riscalda un liquido ( che non e' la stessa acqua che gira sotto il pavimento ) e po porta alla cisterna scaldando l'acqua ivi contenuta - in uan giornata di sole pieno anche invernale puoi avere l'acqua nella cisterna ache a 70 gradi centigradi )

    quell'acqua la usi per il domestico - mani, doccia etc etc ( dipende da come e' fatto l'impianto e se lo prevede ) ed anche per scaldare casa.

    con 70 gradi di acqua la caldaia non entra in funzione e praticamente ti scaldi e ti lavi a spese del sole

    se, altra ipotesi, l'acqua nella cisterna e' solo 15 gradi ( e' notte fa freddissimo ..etc etc ) la tua caldaia porta l'acqua dai 15 gradi della cisterna ai 37/40 che e' la temperatura di esercizio normale del pavimento.

    Poi c'e' anche da dire che la cisterna accumula acqua calda ed cerca di cnservarla calda il piu' a lungo possibile attraverso una buona coibentazione della stessa eda volte delel resistenze oppure mediante la caldaia stessa.

    quindi...

    RISCALDAMENTO A PAVIMENTO DI NUOVA GENERAZIONE PER TUTTA LA VITA,,

    ah altra cosa... hai modo anche di avere un cotrollo della temperatura stanza per stanza....mediante i termostati...

    e' davvero un sistema furbo !

    contattami in privato per altre necessita'

  • Anonimo
    1 decennio fa

    se posi un riscaldamento a pavimento in una casa non isolata non otterrai nessun vantaggio se non quello di avere freddo

    per quanto riguarda la salute dipende da come usi l'impianto, finche fai circolare acqua calda a 30 gradi non avrai alcun tipo di problemi

    se come alcuni lo usi a 50 o più ...allora ti si presenteranno tutte le controindicazioni che ti hanno già citato

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.