Perchè se vado in un paese islamico sono costretta a indossare il velo?

Perchè devo essere costretta a metterlo? non è nella mia cultura o religione..quindi in teoria dovrei essere rispettata e la mia cultura o religione dovrebbe essere rispettata , senza impormi di indossarlo...se davvero c'è rispetto...

Correggetemi se sbaglio!!!

Aggiornamento:

@W Tonino: ah..! e la questione del velo la definiresti una cazzàta? è simbolo di sottomissione della donna!!!!!!!!!

Complimenti per la risposta..davvero...

Aggiornamento 2:

@Rosa Nera: noo..sono loro che devono rispettare me..la mia cultura non mi impone di portarlo. Quindi dovrebbero lasciarmi libera di non metterlo..

Aggiornamento 3:

@France: si so che è solo in alcuni paesi..ma è sbagliato cmq.

Aggiornamento 4:

@Prodi ritorna sei un mito: spero tu stia scherzando? è uno scherzo vero?

31 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Migliore risposta

    Perchè la troppa democrazia a volte storpia!

    Noi diciamo di essere aperti e democratici quindi si discute si fanno dibattiti ed ognuno alla fine fa un po che caz..zo vuole.

    Non facciamo il presepe a Natale nelle scuole sennò il bambino mussulmano si sente escluso,togliamo il crocefisso sennò il bambino mussulmano si sente discriminato!

    Però se tu vai da loro o ti adegui alla loro religione,alla loro cultura o sono caz..zi amari.

    Per paco.Forse sei andato in un paese decentemente moderato,ricorda i servizi televisivi delle inviate con il velo in testa.

    Prova ad andare alle maldive con la tua ragazza ed esci dal villaggio che ti ospita, con lei in costume.....vedraii!

    Ritornando alla domanda:C'è una sola cosa che si deve possedere se si vuole riceverla ed è il Rispetto.Queste persone non lo hanno!

    P.s.non sono razzista,non sono estremista,sono solo una persona tollerante che sta rendendosi conto di quanto gli altri siano intollerranti

    ma chiedono Rispetto

  • 1 decennio fa

    Luglio 81, Padova, Basilica di Sant'Antonio. Mio figlio 9 anni ed io stiamo entrando nella basilica ma ci fermano perché mio figlio (ripeto 9 anni) aveva i pantaloncini corti.

    Non c'è limite alla stupidità sia qui che la. Ciao.

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Sbagli.

    Mio padre vive nel mondo arabo per lavoro da 10 anni, io sono andata a trovarlo a volte e sono stata "costretta" (non c'è l'obbligo per legge) a velarmi solo negli emirati arabi, e nemmeno da tutte le parti, ad esempio nell'emirato di dubai in molte parti della città puoi andare a capo scoperto. In Egitto, Siria, Giordania, Marocco ecc. è tranquillissima. In altri paesi, tipo Iran o Arabia saudita, ti cioncano, ma quelli sono paesi dove è applicata la sharia.

    Vedi... te la devi prendere con Craxi che nel 1984 ha firmato un nuovo concordato, revisionando i patti lateranensi, in cui si afferma che lo stato italiano è laico, ovvero aconfessionale, e quindi il cristianesimo non è più religione di stato.

    Gli sceicchi degli emirati non hanno firmato niente del genere. Sono una monarchia federale assoluta e non gli passa nemmeno per l'anticamera del cervello di rispettare la cultura/religione dei turisti.

    Il problema dell'Italia sta nel dichiararsi qualcosa che evidentemente non è, ovvero uno stato laico, tant'è che, quando con una sentenza la corte di strasburgo l'invita a comportarsi come tale, il governo fa ricorso.

  • 1 decennio fa

    Anche se in buona parte condivido la tua idea, per corretezza ti devo dire per esperienza che in realtà come turista in molti paesi musulmani (marocco, egitto, turchia, ecc) puoi stare senza velo, eccetto che se tu volessi entrare in una moschea. La rigidità è più apparente che reale. Differente è in paesi più radicali e per i non-turisti.

    Detto questo però va anche detto che la tolleranza, rispetto, libertà di culto, democrazia, ecc. a noi tanto care, sono "idee" prettamente europee e del tutto estranee al resto dl mondo, sopratutto islamico. Da noi non ci sono difficoltà di sorta nell'aprire una moschea, mentre se un cristiano volesse costruire una chiesa in Arabia Saudita, in Iran o in Afghanistan... beh, diciamo che avrebbe qualche "problemino"... Indubbiamente questo sbilanciamento di rapporti e atteggiamenti è al momento molto urgente e dovrà prima o poi essere affrontato senza ipocrisie o inutili buonismi.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    Ma chi t'ha raccontato questa enorme fregnaccia?

    Se una donna occidentale va in un paese musulmano non deve assolutamente mettere il velo.

    Certo non può andare scollacciata. Ma c'è una bella differenza...

    Forse dovremmo chiederci perchè nel mondo occidentale ormai accettiamo qualunque tipo di "look" senza porci domande su cosa sia decente o meno! Sai com'è la nostra libertà finisce dove inzia quella del prossimo. E' una massima da tenere sempre a mente!

    ciao

    Fonte/i: Mie permanenze in paesi musulmani! Compresa l'Arabia Saudita.
  • Anonimo
    1 decennio fa

    ma vedi come sei? tu vuoi che gli stranieri presenti in Italia rispettino "le nostre regole", ma poi se vai in un altro paese tu, vuoi fare come ti pare e piace a te.

  • 1 decennio fa

    Le precedenti risposte hanno già detto tutto. Bisogna distinguere gli stati confessionali e teocratici da quelli moderati, in cui la religione occupa un ruolo importante ma non istituzionale, come, per esempio, la Giordania.

    Molti stati moderati, poi, devono confrontarsi col fanatismo religioso interno, anche violento, in nome di un'ortodossia che in realtà non trova spazio nel Corano, nel quale invece si parla di rispetto e tolleranza.

    Nelle teocrazie, come l'iran, dovrai ovviamente indossare il velo, evitando di fare apertamente professione di altra fede; ma lì il problema non si chiama religione ma dittatura

  • baby
    Lv 5
    1 decennio fa

    Sbagli...ogni Paese ha le sue regole e tu come "ospite" sei tenuta a rispettarle...non importa se il velo non è nella tua cultura/religione, se vai in un Paese straniero dove alcuni aspetti della tua cultura/religione "fanno a pugni" con le regole di quel paese...bé quegli aspetti li lasci a casa tua e rispetti in toto le regole...se non ti sta bene te ne stai a casa...

    Lo stesso discorso si può fare per gli stranieri in Italia...se alcuni aspetti della cultura/religione di questi stranieri "fanno a pugni" con le regole che ci sono in Italia, questi aspetti gli stranieri li lasceranno a casa loro; se non gli sta bene queste persone possono tornarsene a casa...

  • France
    Lv 7
    1 decennio fa

    In verità succede solo in Iran e in Arabia Saudita (quest'ultima grande amica dell'America e considerata civile), e in Afghanistan quando comandavano i talebani.

    In tutti gli altri paesi non vige tale obbligo,per cui...

  • 1 decennio fa

    Non è vero, obbligo del velo resiste sono in alcuni paesi con al governo i fondamentalisti, per il resto è proibito introdurre e far uso di alcool, introdurre e mangiare carne di maiale e giornali anche porno soft, (TIPO PALYBOY), anche queste cose fanno parte della nostra cultura o abitudini, e allora? Se la cosa ti da fastidio puoi sempre non andarci.

  • Mostra altre risposte (20)
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.