Targa auto scolorita o ritoccata a pennarello cosa devo fare?

Devo acquistare un auto ha la targa scolorita ritoccata

Volevo sapere se posso incorrere in delle sanzioni multe e di quanto

Per rifare un altra targa devo rifare immatricolazione auto?

Quanto vengo a spendere i KW sono di 35,3 grazie

1 risposta

Classificazione
  • Go.dam
    Lv 4
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    Se devi comprare una macchina con almeno una targa scolorita tieni in considerazione che il vecchio proprietario dovrebbe farti uno sconto, è probabile infatti che tu vada a sostenere delle ulteriori spese dovendo reimmatricolare l'auto (credo sui 200 o 300, cmq chiedi alla motorizzazione e/o in agenzia/ACI)..

    Non capisco cosa voglia dire 'Quanto vengo a spendere i KW sono di 35,3 grazie'.

    ..I KW cmq non centrano.

    Ecco cosa ho trovato a riguardo di targhe deteriorate:

    (è probabile che le targhe per essere sostituite non devono essere più vecchie di un tot anni )

    - Esiste una circolare in merito al tema "Targhe Scolorite" ed è la MOT6/1098/60G1 la circolare ministeriale è stata diramata a tutti gli uffici provinciali via rete il 20 febbraio 2002;

    - I tempi di sostituzione sono stati stimati in non più di 2 mesi;

    - L'Iter prevede: restituzione all'ufficio provinciale del Dtt della targa difettosa in base alla circolare MOT6/1098/60G1; le targhe sono poi inviate al Poligrafo di Foggia e restituite ristampate entro 2 mesi; nel frattempo l'utente deve circolare con targhe di cartone, previa autorizzazione dell'ufficio Motorizzazione competente, riportando anche il riferimento alla circolare, con le quali non è però possibile andare all'estero.

    Prot. MOT6/ 1098/60G1

    Roma, 20 febbraio 2002

    Oggetto: Deterioramento di targhe d'immatricolazione

    In merito al verificarsi di casi di deterioramento di targhe di immatricolazione, si fa presente che, alla fine di attivare la procedura prevista dalla convenzione stipulata tra il Provveditorato Generale dello Stato e l'Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato per la produzione delle targhe dei veicoli a motore, gli Uffici della Motorizzazione dovranno provvedere al ritiro delle targhe deteriorate ed al loro invio, unitamente alle proprie valutazioni, al Provveditorato Generale dello Stato, servizio Ispettivo Carte Valori, presso l'Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, via Leone XIII, 333 71100 FOGGIA.

    Qualora, a seguito di apposita verifica sulle targhe deteriorate, fossero accertati vizi, difetti, errori del processo di fabbricazione o dei materiali impiegati il Poligrafo dello Stato provvederà alla sostituzione di ciascuna targa riconosciuta difettosa con una nuova recante la medesima numerazione, senza alcun onere a carico dei proprietari dei veicoli.

    A questi ultimi, nelle more, l'Ufficio Motorizzazione competente rilascerà un autorizzazione a munire il veicolo di un pannello a fondo bianco riportante le indicazioni di cui all'art. 102, comma 3 del C.d.S.

    -------

    Art. 102. ( Vedi comma 4 e comma 7 )

    Smarrimento, sottrazione, deterioramento e distruzione di targhe

    1. In caso di smarrimento, sottrazione o distruzione di una delle targhe di cui all'art. 100, l'intestatario della carta di circolazione deve, entro quarantotto ore, farne denuncia agli organi di polizia, che ne prendono formalmente atto e ne rilasciano ricevuta.

    2. Trascorsi quindici giorni dalla presentazione della denuncia di smarrimento o sottrazione anche di una sola delle targhe, senza che queste siano state rinvenute, l'intestatario deve richiedere alla Direzione generale della M.C.T.C. una nuova immatricolazione del veicolo, con le procedure indicate dall'art.93.

    3. Durante il periodo di cui al comma 2, è consentita la circolazione del veicolo previa apposizione sullo stesso, a cura dell'intestatario, di un pannello a fondo bianco riportante le indicazioni contenute nella targa originaria; la posizione e la dimensione del pannello, nonchè i caratteri di iscrizione devono essere corrispondenti a quelli della targa originaria.

    4. I dati di immatricolazione indicati nelle targhe devono essere sempre leggibili. Quando per deterioramento tali dati non siano più leggibili, I'intestatario della carta di circolazione deve richiedere all'ufficio competente della Direzione generale della M.C.T.C. una nuova immatricolazione del veicolo, con le procedure indicate nell'art. 93.

    5. Nei casi di distruzione di una delle targhe di cui all'art. 100 comma 1, l'intestatario della carta di circolazione sulla base della ricevuta di cui al comma 1 deve richiedere una nuova immatricolazione del veicolo.

    6. L'intestatario della carta di circolazione che in caso di smarrimento, sottrazione o distruzione anche di una sola delle targhe di immatricolazione o della targa per veicoli in circolazione di prova non provvede agli adempimenti di cui al comma 1, ovvero circola con il pannello di cui al comma 3 senza aver provveduto agli adempimenti di cui ai commi 1 e 2, è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 78 a euro 311 .

    7. Chiunque circola con targa non chiaramente e integralmente leggibile è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 38 a euro 155.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.