Sapresti fare il/la sopravvissuto/a?

Sei sopravvissuto/a ad una catastrofe qualunque,,, quello che è successo prima non interessa, ma interessa sapere che sei rimasto/a con pochi stracci addosso e per motivi di sicurezza, devi rimanere lontano dai centri abitati, almeno a quello che ne rimane... naturalmente cercherai dei sopravvissuti come te, ma non c'è da fidarsi molto in queste situazioni. C'è da passare la notte al riparo e organizzarsi al meglio per le condizioni climatiche che peggiorano di ora in ora... ti ritrovi un tasca un cellulare ancora carico, le chiavi dell'auto, casa e delle mentine,,, un pacchetto di fazzoletti, il portafogli, un coltellino multiuso (che fortuna ;)... vicino hai ancora l'auto con diciamo un quarto di serbatoio di benzina... ma sappi che la situazione è critica, potresti essere veramente l'ultimo essere sulla Terra e già fa - 10º ... come ti organizzeresti ?

Buona serata ;)

Aggiornamento:

Naturalmente tu non sai bene cos'è successo... sai solo che da ore non hai incontrato più nessuno... e pian piano, ti rendi conto che la temperatura scende troppo rapidamente per prenderla troppo alla leggera... devi assicurarti di passare la notte e l'indomani fare il punto della situazione; il giorno dopo ci sono -21º, una discesa troppo rapida per essere una cosa normale, e lo giustifica il fatto che il sole non riesce a bucare la cortina di nubi uniformi... tutto lascia presagire ad una mini era glaciale...

Buona fortuna :D

Aggiornamento 2:

Io ho lasciato spazio alla fantasia... se dovevo scrivere una situazione dettagliata... credo che le premesse lasciano presagire un inverno "fuori stagione", uno sconvolgimento planetario; siamo in tema di catastrofi mondiali... poi visto il film 2012, può succedere di tutto... anche che arrivino i vulcaniani a dirci : lunga vita e prosperità

Mi immagino sempre naufrago o sopravvissuto, a dovermela cavare come facevano i nostri antenati... come in un post nucleare di "Interceptor" (Med Max)... o come naufrago come in "Cast Away" (Chuck Noland)...

l'Abilità nel sopravvivere ingegnandosi, non assomiglia troppo ai films... nello scenario da me descritto, per qualche ragione, non ci si può avvalere di tante cose, quindi dalla nostra avremmo solo l'ingegno di un uomo evoluto, e non di un primitivo... questa è la differenza.

Se ci basiamo dai film, allora è troppo facile; come nei film catastrofici : "l'Ultimo uomo sulla terra" (Italiano), "Occhi bianchi sul pianeta terra" Remake

Aggiornamento 3:

degli anni '70... e "Io sono Leggenda", altro remake dei giorni nostri... li si poteva andare a spasso per negozi e avere a disposizione tutto quello che l'uomo aveva costruito... solo che i problemi erano altri; venivano da mutanti che stavano popolando la Terra a scapito degli umani [...]

10 risposte

Classificazione
  • Liana
    Lv 7
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    Ahahahaha... tu mi inviti a nozze! Sono un'appassionata di film del genere 'catastrofico' XD

    Innanzitutto mi terei il più lontana possibile dagli altri eventuali sopravvissuti, soprattutto per i primi tempi, nei quali, non essendosi ancora organizzati, 'mors tua vita mea' sarebbe la regola imperante.

    Visto che ho ancora chiavi, auto e benzina, e che sono le prime ore dopo la catastrofe e quindi presumibilmente ci sono ancora risorse di tutti i tipi in abondanza per quello che mi può servire, cercherei un distributore dove fare il pieno e scorta di carburante... e all'occasione mi impossesserei di un fuoristrada 4x4 diesel abbandonato.

    Con estrema cautela, subito dopo, farei un'incursione in un centro commerciale per procurarmi una grossa scorta di cibo in scatola e a lunga scadenza e molta acqua (avendo spazio a disposizione prenderei con me anche dei libri, per non impazzire di depressione e solitudine)... cercherei un negozio di articoli sportivi per procurarmi delle armi da taglio, da fuoco e del materiale da campeggio (sacco a pelo, borracce, abbigliamento termico), una farmacia per i medicinali di prima necessità, disinfettanti, bende ecc... e una ferramenta dove procurarmi attrezzi di vario tipo per il fai da te, con i quali 'blinderei' auto e una volta giunta a casa mia mi barricherei installando piastre metalliche e sistemi di allarme. Ovviamente non potrei far conto su elettricità, acqua corrente e gas metano, quindi dovrei provvedere a fonti alternative di luce, acqua e riscaldamento facendo scorte di torce, candele, acqua, coperte... sconsigliabile riscaldarsi con legna o carbone per via del fumo che tradirebbe la mia presenza fin da lontano.

    Se non potessi raggiungere casa mia, cercherei un posto isolato tipo un bunker residuato bellico, una grotta naturale o una struttura massiccia da rendere il più possibile invisibile ed inespugnabile.

    con le mentine mi 'gratificherei' nelle prime ore frenetiche di ricerca, i fazzoletti e il portafogli sono pressochè inutili... il denaro non servirebbe più a nulla e, grazie a Dio, almeno non ho il raffeddore!

    Per quanto riguarda il cellulare... appena mi sentirei un po' al sicuro nel mio rifugio, cercherei di contattare tutti i numeri che ho in memoria per vedere se qualcuno che conosco è sopravvissuto, allo scopo di riunirci e coalizzarci contro chi vorrebbe attaccarci.

    Poi cercherei di vivere la mia vita, tornando alla semplicità delle origini, magari imparando a cacciare e pescare, nella speranza che la follia si esaurisca..

    ___

    Edit - Ah... naturalmente il coltellino svizzero sarebbe utilissimo come cacciavite e strumento tagliente perlomeno finchè non riesco a procurarmi di meglio!!!

    ___

    Edit - Ahahahahahah... Sabri, sei una forza della natura XD (peccato che in quel caso da voi la temperatura scenderebbe ancora di più... dai, impara a pilotare un aereo, rubane uno e vieni a stare con me nella mia grotta ("wo die Zitronen blumen")... ti aspetto, mi raccomando =))))))))

    P.S.- Ehm... a patto che tu lasci in Canada i CD di D'Alessio e Mario Merola (se vuoi, al massimo, ti canto io qualcosa di John Denver XD)

    ...All my bags are packed, I'm ready to go... ;-D

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    La temperatura scende da -10 a -21 troppo rapidamente....e questo seconde te, sarebbe una catastrofe da sopravivere??

    Hai descritto a pennello una tipica giornata invernale canadese...anzi, peggio, la temperatura scende veramente, a volte, da +10 a -40...centigradi, ovviamente!

    Solo chi vive in Canada puo capire che si tratta di vera e propria sopravivenza!

    Dobbiamo avere sempre con noi:

    -chiavi di casa, macchina, ufficio, et al

    -la macchina in perfetta condizione per affrontare le strade gelate, scivolose, da lasciarci la pelle,

    -l'ideale sarebbe di avere sempre con se, mezza dozzina di bottigliette di whisky, cognac, vodka russa, vodka ukraina, due o tre cappelli, due o tre paio di guanti da indossare uno sopra l'altro, 3 sciarpe (scarves)...una per intorno il collo, altro per coprire il naso, l'altra per la fronte, poi se devi affrontare viaggio lungo e' indicato un paio di coperte di lana extra vergine e un paio di jogging suits, quelli caldi caldi.

    -un copia del libro Donne e Cuori di Bruno Vespa, una dozzina di CD di Patty Pravo, e 6 di Gigi d'Alessio (se non piace d'Alessio sostituire con Mario Merola), 3 copie della Settimana Enigmistica.

    Da non dimenticare assolutamente:

    un bidone di benzina (non si sa mai), la spesa per minimo 3 giorni se per caso si rimane sotterati in una buffera di neve, non dimenticare le noccioline americane e pistacchio.

    Per chi non mi credesse, allego foto di nevicata leggera.

    http://www.youtube.com/watch?v=1b0_WF_mL4I

    Youtube thumbnail

    http://www.youtube.com/watch?v=9zfQHfsVF9o

    Youtube thumbnail

    &feature=fvw

    p.s. Non avere paura di visitare il Canada, siamo persone molto gentili.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    Col cellulare faccio il numero di casa....nel frattempo metto in bocca una mentina...

    entro in macchina ed accendo i riscaldamenti...mi soffio il naso col fazzoletto...ed apro il portafogli,dove ho molti santini,e faccio una bella preghiera....sperando in un aiutino dall'Alto...

    Fonte/i: Buona serata...(ti farò sapere)...
    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • iunce
    Lv 6
    1 decennio fa

    sinceramente se sono tra i pochi sopravvissuti significa che difficilmente potrei riuscire a contattare qualcuno via cellulare ed inoltre molto probabilmente le linee telefoniche sarebbero ko. Quindi momentaneamente il cellulare non serve a nulla (almeno per fare delle telefonate). Per casa intendi le chiavi di casa oppure una casa in cui stare? Se è il seocndo caso ovviamente entro in casa e mi rganizzo con quello che c'è dentro. Se non è il secondo caso uso la benzina(cioè l'auto-cercando di evitare di consumare tutto il carburante rimasto-) per cercare al più presto un riparo naturale o artificiale dove passare la notte come prima cosa ed affrontare con maggiore sicurezza le avverse condizioni climatiche (se non trovo nulla per coprirmi uso il coltellino per ritagliare il rivestimento dei sedili e provare a coprirmi meglio). Dipende poi da che ore sono se mattino o quasi notte: nel primo caso dopo aver trovato riparo cercherei da mangiare non prima di aver creato una sorta di arma da difesa ( se riuscissi a trovare asce, coltelli da caccia o altre armi da taglio in negozi di ferramenta abbandonati ne farei un po' di scorta, altrimenti userei il coltellino per creare una sorta di lancia con del legno ed userei della felce-una pietra-per la punta). Poi andrei in cerca di cibo: cercherei in fattorie ortaggi cereali uova qualche animale da latte ancora in vita, oppure bacche edibili cortecce muschi alghe (dipende se è una zona di mare o meno) e soprattutto una zona con una fonte di acqua potabile. Nel caso fosse notte troverei innanzittutto delle cose per potermi coprire il più possibile e cercare quindi di non morire assiderata durante il sonno (accendere il riscaldamento dell'auto servirebbe infatti soltanto a far consumare la batteria, quindi addio mezo di trasporto necessario per eventuali urgenze), inoltre provvederei ad accendere un fuoco (basterebbero rametti o pietre per creare scintille e materiale infiammabile come fazzoletti ed un po' di benzina delo serbatoio) per potermi riscaldare ed anche illuminare e/o tenere lontani animali selvaggi (se ce ne sono ancora). Hai dato pochi dettagli circa il tempo (nel senso di che ore siano) e l'ambiente in cui ci si ritrova.

    Comunque bel modo per far lavorare la fantasia. :-)

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • smile
    Lv 5
    1 decennio fa

    Da impulsiva e male organizzata consumerei tutta la benzina per scaldarmi all'interno della macchina in un posto che potrei reputare sicuro, poi credo che guardandomi intorno cercherei di capire se c'è una direzione per la "salvezza" e la prenderei.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 decennio fa

    vedremo il 2012 xD

    skerzo nn mi attaccate

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    Datemi dei pizzicotti..voglio svegliarmi..Questo è un brutto incubo!!!

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    Son positiva e sopravvivero'! Sono anche molto organizzata, amo pianificare e sono favolosa nelle tecniche della strategia. Da sola ho fatto mille cose, nulla mi spaventa e amo il rischio. Son pronta a tutto, anche a sfidare un drago pieno d'odio. Penserei che il drago e' quella vacca di collega che c'e' in ufficio. Vittoria assicurata. ahhah! Non te l'aspettavi vero?

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 decennio fa

    Oddio a me prenderebbe il panico.Poi magari dopo qualche ora di scoramento cercherei di organizzarmi...sarebbe dura ma non impossibile!quando c'è la volontà niente è impossibile!questo insegnamento lo tengo sempre presente.E' come una bussola che mi tiene sempre con i piedi per terra

    Fonte/i: Entra anche tu e dì la tua nello<SPAZIO LIBERA INTERPRETAZIONE>giunto con oggi alla 33a puntata:http://it.answers.yahoo.com/question/index;_ylt=At...
    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    4 anni fa

    Se hai bisogno di un hotel per andare a Denver ti posso consigliare questo sito , per esperienza ti posso assicurare che ha i prezzi più convenienti https://tr.im/1eykR

    Denver è una città fantastica, ho fatto una vacanza diversa dalle solite ed è stato entusiasmante. E’ a 1600 metri sul livello del mare e circondata tutto intorno da magnifiche montagne e stupendi altopiani, che si alternano a grandi canyon e torrenti impetuosi. Rimane però anche una città moderna ed attuale, che nulla ha da invidiare ad altre grandi città nordamericane.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.