Il sito di Yahoo Answers verrà chiuso il 4 maggio 2021 (ora della costa est degli USA) e dal 20 aprile 2021 (ora della costa est degli USA) sarà in modalità di sola lettura. Non verranno apportate modifiche ad altre proprietà o servizi di Yahoo o al tuo account Yahoo. Puoi trovare maggiori informazioni sulla chiusura di Yahoo Answers e su come scaricare i tuoi dati in questa pagina di aiuto.

? ha chiesto in Scuola ed educazioneCompiti · 1 decennio fa

entrateeeeee please 10 pnt?

ciau potete brevemente spiegarmi le regole del rugby..? doma ho la verifica pleaseee kiss

1 risposta

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    gole di gioco

    Il rugby è uno sport che viene giocato da due squadre di 15 giocatori ciascuna. Ogni match ha la durata di 80’, diviso in due tempi uguali da 40’ e intervallati da un periodo di riposo di 10 minuti.

    Lo scopo del gioco e’ quello di schiacciare la palla di forma ovale (cosiddetto “toccato”) oltre la linea di meta avversaria, posta alla fine del campo, e segnare così una “meta”.

    Per avanzare non è consentito passare la palla in avanti con le mani (pena il fallo di “in avanti” volontario), ma la si può portare in avanti solo di persona. Invece, se un giocatore fa un passaggio in avanti, ma prima che lui o un compagno di squadra tocchino nuovamente il pallone, un avversario se ne impossessa, il gioco non viene arrestato. Si può eventualmente calciare la palla in avanti ma questa può essere poi raccolta solo dai compagni di squadra del calciatore che si trovano dietro di lui al momento del calcio o che siano stati da lui superati e quindi messi in gioco negli attimi successivi.

    Si verifica un “in avanti” non volontario quando un giocatore, ricevuto il pallone trasmessogli con un passaggio regolare, ne determina il rimbalzo su una parte del campo verso la linea di fondo campo (detta anche “linea di pallone di morto”) avversaria e, pertanto, è costretto ad effettuare una seconda presa. Il giocatore non commette un “in avanti” se non ripete la presa.

    Il “placcaggio” sull’avversario avviene quando il portatore di palla è trattenuto da uno o più avversari e viene messo a terra, cioè con almeno un ginocchio a contatto con il terreno. Il giocatore placcato deve necessariamente passare la palla o comunque liberarsene; se, invece, è placcato in prossimità della linea di meta ha la facoltà di segnare la meta qualora lo slancio sia tale da trascinarlo all’interno dell’area di meta.

    Quando viene commessa un’infrazione di minore importanza (ad esempio “in avanti” non volontario, fuori gioco involontario o anche rimessa laterale non regolamentare) il gioco interrotto viene ripreso con un azione collettiva chiamata “mischia organizzata” (o chiusa).

    La mischia in genere è composta da 8 persone per ciascuna squadra (gli avanti) che si legano tra di loro e si contendono il possesso del pallone cercando di spingere più forte della squadra avversaria. I giocatori della prima linea (cioè quelli a contatto con gli avversari) non devono avere la testa vicina a quella di un proprio compagno di squadra e non possono essere superiori al numero di 3. Il pallone viene introdotto nella mischia dal “mediano di mischia” della squadra che non ha commesso il fallo, il quale lo lancia con entrambe le mani al centro del corridoio formato dalle prime linee. Quando la palla tocca terra solo i giocatori di prima linea possono attirare la palla con i piedi dalla loro parte. In particolare è il “tallonatore” che deve colpire la palla con il tallone e indirizzarla indietro per farla uscire alle spalle del gruppo di mischia, mentre i giocatori delle altre linee non possono giocarla. In ogni caso mentre il pallone è in mischia nessun giocatore lo deve toccare con le mani. Il pallone una volta uscito dalla mischia, da una parte che non sia una delle estremità del corridoio, viene raccolto generalmente dal mediano di mischia e il gioco così riprende.

    Si ha invece una “mischia spontanea” (o aperta) quando durante il gioco alcuni giocatori delle due squadre si stringono attorno alla palla rimasta a terra.

    Quando viene commessa un infrazione più grave come “l’antigioco” ed il “fuorigioco” viene concesso un calcio di punizione o, a scelta della squadra che non ha commesso il fallo, una mischia. Il giocatore che calcia la palla su punizione lo può fare in qualsiasi direzione per giocare nuovamente la palla, eccetto se ha indicato all’arbitro la sua intenzione di calciare la palla tra i pali della porta avversaria. I compagni di squadra devono rimanere dietro la palla fino a quando questa non viene calciata.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.