?
Lv 7
? ha chiesto in Scienze socialiSociologia · 1 decennio fa

Quanto può costare scendere da un piedistallo?

15 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    Bisognerebbe dirlo al parroco del mio paese che voleva salire sulla Papa-mobile per benedire tutti quanti, pero' sono arrivati gli infermieri dello stato pontificio per prenderlo e portarlo in un convento di clausura per non dare troppo scandolo... perche' urlava :" Fatemi.. santo subito... fatemi santo subito...!!".. dopotutto Gesù diceva :" Non siamo forse tutti dei...non siamo forse tutti figli dell'Altissimo...? "

  • Meno di quanto credi.

    Spesso sei vittima di soprusi solo perché ti ci trovi, al di là che vi sia salita Tu di tua spontanea volontà, che ti ci abbia messo qualcun altro o che ti sia intrufolata clandestinamente.

    Stare al centro dell'attenzione porta soltanto caos, confusione.

    E' uno dei motivi per cui faccio il Grafico: sposto l'attenzione su ciò che faccio, e non su ciò che sono.

    Ciao!

  • 1 decennio fa

    Credo che possa costare meno di perdere una partita importante

    GAME OVER

  • Anonimo
    1 decennio fa

    chi è su un piedistallo non comprende di esserlo,solo quando comprendiamo che siamo su un qualcosa che è effimero,scendiamo umilmente nella materia e possiamo spiritualizzarla spiritualizzandoci,solo la saggezza non è su un piedistallo di potere,ma si pone nel tutto che è

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    Può costare il proprio Ego o parte di esso...

    O se preferisci può costare una parte del proprio Orgoglio e della propria superbia.

    Fonte/i: Solo chi è Puro di Cuore non sale mai su piedistalli...
  • 1 decennio fa

    anche la vita...

    Fonte/i: notte...
  • 1 decennio fa

    Molto dipende da quanto possa essere costato il salirci. Personalmente non amo i piedistalli, mi piace trattare ed essere trattata in un piano di parità, sicché, scenderei di mia spontanea volontà, senza alcun trauma, dato che , se ti ci buttano gli altri, potresti farti molto male.

    Ciao

  • Mi viene in mente una canzone che mi fu dedicata tempo fa...

    "Perché mi metti su un piedistallo?

    Sono così in alto che non vedo più ciò che c’è sotto,

    Allora aiutami a scendere, non hai capito che non è il mio posto....

    Ho sempre detto che avrei commesso errori

    Sono soltanto un essere umano, e questa è la mia unica qualità,

    per quanto intensamente abbia provato, ho miseramente fallito

    quindi non essere accecato

    vedimi per quello che realmente sono,

    ho difetti e qualche volta ho persino peccato,

    quindi toglimi da questo piedistallo,

    non è il mio posto."

    [ http://www.youtube.com/watch?v=GllAly-E77M

    Youtube thumbnail

    ]

    Credo il prezzo più alto si paghi nello starci sul piedistallo, perdi contatto con chi ti circonda e vivi fuori dal mondo e per forza di cose, l'essere esposta ti porta a fingere ciò che non sei.

    Per come sono io, scendere non è nient'altro che una fortuna.

  • Chi scende dal piedistallo per propria volontà e non per costrizione,conquista una delle più belle vittorie...Un abbraccio,Aly

  • 1 decennio fa

    Se si scende per libera scelta significa che non abbiamo bisogno di essere osservati per fare le cose perbene. Se ci buttano di sotto significa che non abbiamo dato un buon esempio.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.