Solo per i veri donnaioli: perché si cambia?

Domanda per chi ha sempre avuto molte donne, senza ingannarle e

con uno spirito da casanova (in ognuna la ricerca di un mistero, di una particolarità che affascina...)

e non da dongiovanni (la quantità per la quantità, aridamente)...

Se è vero che a 40 passa la voglia di possederle tutte

e quindi si riduce anche la quantità di donne con cui si fa l'amore,

LA DOMANDA è: se questo succede, è perché

- 1 Si diventa più selettivi, nel senso che magari la buzzicona antipatica

che vi aveva portato a letto a 22 anni oggi non la guardereste nemmeno?

- 2 quando l'uomo invecchia semplicemente esce dal campo visivo delle ragazze?

Cioè come in un film, mettono in primo piano i loro coetanei (20-30enni)

e sullo sfondo i quarantenni, a cui danno del Lei?

- 3 avendone avute tante, "ci si stufa anche della ****", come diceva uno scrittore.

Nel senso che se si fanno avanti loro, bene, altrimenti: chi me lo fa fare di faticare?

- 4 ci si butta di meno perché avendo più stima per se stessi e per la propria esperienza di vita

non si accetta facilmente come una volta di farsi rimbalzare da una shampooista qualsiasi in un locale

- 5 non si entra più nei locali bazzicati dalle belle ragazze?

- 6 Altre idee?

3 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    La mia esperienza è abbastanza particolare.

    Ho avuto diverse donne (tre fidanzate) molte avventure... Quelle solite... Discoteca, incontro, ci si risente, poi sesso... poi ci si perde di vista...

    Col tempo sono cambiato forse perchè il "rimorchiare" comporta troppo impegno e fatica... se capita bene, se no è lo stesso... a vent'anni lo facevo per scoprire bene il sesso (e, stupidamente per sentirmi più uomo)... più donne avevo (anche fugacemente) più mi sentivo "maschio", erano conferme... poi nacquero le implicazioni sentimentali... mi sono innamorato seriamente di una ragazza e sono restato con lei per anni (ogni tanto la tradivo... ma era solo questione di sesso)... poi, a 25 anni, mi è nata la voglia di provare il sesso gay... e da lì nuove esperienze a raffica (simili a quelle etero dei primi tempi)...

    Ora ho un po' più di pace... sto con una ragazza che mi vuole bene... ma , ancora oggi, sento il richiamo del sesso sia con donne sia con uomini... penso che non ci siano regole... ognuno di noi è fatto a modo suo, catalogare il sesso? impossibile

  • 1 decennio fa

    - Gli ormoni dove li hai messi????

    - la maturità che finalmente è arrivata

    -la voglia di avere una compagna fissa

  • 1 decennio fa

    Stellina per te.

    Secondo me la riduzione (innegabile) superati i 40 è una combinazione di due fattori.

    Il primo è una minor libido (il testosterone cala progressivamente con gli anni)

    Il secondo è trovare sfide più ardue per mettersi alla prova. Non m'interessa chi resta affascinata con due clichè e 4 moine da me. Mi piace quella che resiste. Che gioca alla pari. Che me la promette, ma non me la dà. Allora il gioco si fa duro (e non solo lui) e il desiderio diventa vero. Io mi metto tutto in gioco e, se alla fine, riesco ho una vera, reale e significativa gratificazione dell'eco. E sicuramente anche un rapporto molto bello con una persona speciale.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.