Teopeteo ha chiesto in Arte e culturaStoria · 1 decennio fa

nelle cineprese\proiettori dei vecchi cinema a peelicola il movimento delle diapositive era continuo o a scatt?

2 risposte

Classificazione
  • PaDaSu
    Lv 4
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    I proiettori cinematografici da pellicola sono sempre andati a scatti e vanno ancora oggi a scatti.

    Il che però non significa che questi 'scatti' siano percepibili.

    Dal momento che la persistenza della immagini sulla retina è di circa 20 msec, occorre, perché non siano visibili, che gli scatti siano almeno di questo ordine di grandezza o più rapidi.

    Nel passato erano da 18 a 24 i fotogrammi che venivano proiettati e si notava un certo sfarfallìo.

    Poi si passò a 48 (anche se semplicemente con il trucco del doppio otturatore) e non si notò più niente.

    Oggi di solito si proietta a 72 fotogrammi al secondo.

  • Nicole
    Lv 6
    1 decennio fa

    allora, facciamo un po' d'ordine:

    il cinema, tranne rarissime sale E' ancora a pellicola e le diapositive sono ancora in cellulosa anche se oggi si tende, anche per motivi di costi, a proiettare solo presentazioni informatizzate.

    Il cinema era a scatti all'inizio ma già con l'avvento del sonoro (parliamo della fine degli anni venti dello scorso secolo) le cose erano molto migliorate. Quindi il cinema non va a scatti già da tempo e le diapositive (propriamente definite) vanno ancora a scatti oggi.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.