Il sito di Yahoo Answers verrà chiuso il 4 maggio 2021 (ora della costa est degli USA) e dal 20 aprile 2021 (ora della costa est degli USA) sarà in modalità di sola lettura. Non verranno apportate modifiche ad altre proprietà o servizi di Yahoo o al tuo account Yahoo. Puoi trovare maggiori informazioni sulla chiusura di Yahoo Answers e su come scaricare i tuoi dati in questa pagina di aiuto.

?
Lv 5
? ha chiesto in Società e cultureSocietà e culture - Altro · 1 decennio fa

cs ne pensate dei tedeschi?

io adoro il tedesco, i tedeschi e tuto quell0 k ha a k fare cn la Germania ( apparte quello k hanno fatto nella seconda guerra mondiale)!voi cs ne pensate dei tedeschi

8 risposte

Classificazione
  • ri
    Lv 6
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    ciao! la tua domanda mi ha incuriosita, dato che sono per metá tedesca e volevo sapere come la pensano gli altri utenti che hanno risposto. letto tutto, vorrei fare qualche precisione e dare qualche spiegazione al cosa ha scritto ciaoatutti.

    (-apprezzano molto il modo di vivere di noi italiani e degli spagnoli, tuttavia lo concepiscono per sé solo nei termini di una parentesi vacanziera)

    si, ma gli italiani non sono allo stesso modo? anzi, molti italiani non apperzzano nmeanke, ma prendono in giro gli stranieri! la germania é una terra multi.culti, anche nei paesini piú piccoli trovi gli "stranieri" e quindi svariate culture!

    (-sono piuttosto creduloni circa la bontà e l'onestà di chi li governa e anche nei confronti dei loro connazionali(come del resto sono creduloni rispetto ai luoghi comuni mediatici circa italiano=mafioso) e spesso hanno la convinzione di possedere una cultura superiore a quella degli altri)

    anche gli italiani sono cosí, e adesso parlo da italiana, noi ci ribelliamo al governo che fa promesse futili? siamo anche noi creduloni, o buona parte. se dici tedesco, esce nazismo, se dici siciliano, esce mafioso, ecc. e poi.. culutra superiore rispetto agli altri? un modo strano per descrivere la pluricultura di questa terra...

    (-pare che esista una rivalità tra i bavaresi e i tedeschi del nord. curiosamente i bavaresi si ritengono superiori ai tedeschi del nord)

    si questo é sempre stato cosí, ed ha motivi storici. i bavaresi ritengono il resto dei tedeschi un popolo diverso. ma anche qui c´é la differenza e rivalitá tra settentrione e meridione!

    (- è uno dei paesi europei dove il servizio militare è ancora obbligatorio ed è di vecchio stile (mi ha detto un ragazzo tedesco, ma non ho verificato))

    si, per quanto ne so un poco lo si deve fare, tranne se si studia, ma cosa intendi per vecchio stile?

    (-leggono tantissimo e ovunque (vedi persone di tutte le età, ragazzi compresi, leggerli ovunque, anche in metro))

    ci sono persone in un modo e in un altro. come qui, anche su ci sono persone che non toccano libro, e come su qui ci sono persone che ci affondano.

    (-l'essere intellettualmente "eccentrici" è molto ben tollerato ed anzi è a volte ritenuto da loro stessi un indicatore di vivacità intellettuale)

    qui non ho capito il senso

    (-nella città in cui son stato sono in genere fieri di essere economicamente ricchi e spendono tantissimo, anche in sciocchezze come bibite o snack, che comprano a prezzi elevatissimi e consumano per strada ed in ogni dove in quantità tali che non si capisce come siano tutto sommato tutti in buona salute)

    vedo ogni giorno a scuola ragazzi che si compranop porcherie alla macchinetta a prezzi elevati quando c´é il negozio di fronte

    (- genericamente studiano anche lingue straniere, tuttavia nella città in cui son stato le persone indigene sono riluttanti a parlare altre lingue diverse dal tedesco (quando invece sono in vacanza altrove sono più disponibili))

    quando parlo con mia madre in tedesco, le persone mi dicono: siamo in italia, devi parlare italiano. ma anche qui le ligue straniere si studiano!

    (- i tedeschi più conservatori non tollerano come le persone straniere possano permettersi di andare là senza conoscere la cultura tedesca e, perdipiù, senza parlare il tedesco o ancor peggio pretendendo di parlare l'inglese in terra tedesca)

    e gli italiani che fanno di tutto per non parlare l´inglese sono diversi? persone cosí le trovi dapertutto.

    (- m'è capitato che alcuni m'abbiano detto che odiano gli italiani, oppure (un po' + morbidamente) m'hanno detto " è inutile che cerchi di fare amicizia con gli indigeni di qua, abbiamo un profondo pregiudizio negativo nei confronti di italiani e spagnoli che vengono qua" (ma forse questi episodi sono cose estreme capitate solo a me))

    cose estreme, infatti prima hai pure detto che apprezzano il modo di vivere degli italiani e degli spagnoli

    (- i ragazzi sono lasciati abbastanza liberi di trovare la loro strada da soli (o almeno così superficialmente mi sembra), tanto che spesso ho incontrato dei ragazzi appena usciti dalle superiori in perenne sballo, che vivevano in case incasinate, ma che tutto sommato si promettevano dopo quella parentesi di prendere una strada ben precisa)

    e qui non ci sono?

    -tutto sommato i retaggi di superiorità nazista permangono ancora in alcuni, del resto se il nazismo ha trovato terreno fertile là, come si può pensare che il terreno fertile sia stato totalmente rinnovato?

    lo stesso discorso vale per il fascismo in italia, ovviamente

    ------->-non si può parlare di nazismo.. (e posso pure capirli):è un tabù da dimenticare

    - nella città in cui son stato, le persone erano piuttosto sofisticate, tuttavia ho sviluppato nei loro confronti un certo interesse che mi riprometto di soddisfare presto, magari questa volta parlando tedesco

    - conservano una certa particolarità, specie al nord.. e credo valga la pena di conoscerli e approfondire i rapporti con loro..

  • Anonimo
    1 decennio fa

    mah, come si può generalizzare così?

    ho vissuto qualche mese in germania del nord, e l'idea grossolana che mi sono fatto è la seguente:

    -apprezzano molto il modo di vivere di noi italiani e degli spagnoli, tuttavia lo concepiscono per sé solo nei termini di una parentesi vacanziera. Loro non vivrebbero mai così perché probabilmente è uno stile di vita che ritengono ontologicamente incompatibile con la vita di tutti i giorni (destinato, appunto, ad una parentesi, niente più)

    -sono piuttosto creduloni circa la bontà e l'onestà di chi li governa e anche nei confronti dei loro connazionali(come del resto sono creduloni rispetto ai luoghi comuni mediatici circa italiano=mafioso) e spesso hanno la convinzione che le cose vadono perfettamente bene, fidandosi piuttosto ciecamente dei governanti, dei connazionali, dei concittadini, a partire dai massimi sistemi per arrivare alle piccole cose quotidiane

    -nella città in cui sono stato al nord della germania, c'è una apparente liberalità spinta, con tanto di quartieri a luci rosse, prostitute legalizzate, fumo a volontà di qualsiasi genere, maschi tenuti per mano come le più tradizionali coppiette maschio-femmina, e gay prides vari e sontuosi; tuttavia ho avuto l'impressione, a conti fatti, che si trattasse solo di una facciata buona per nascondere a volte un drammatico conservatorismo spinto

    -pare che esista una rivalità tra i bavaresi e i tedeschi del nord. Curiosamente però i bavaresi del sud si ritengono superiori ai tedeschi del nord

    - è uno dei paesi europei dove il servizio militare è ancora obbligatorio ed è di vecchio stile militaresco tedesco(così mi ha detto un ragazzo tedesco, ma non ho verificato)

    -leggono tantissimo e ovunque (vedi persone di tutte le età, ragazzi compresi, leggerli ovunque, anche in metro)

    -l'essere intellettualmente "eccentrici", particolari, è molto ben tollerato ed anzi è a volte ritenuto da loro stessi un indicatore di vivacità intellettuale. Da noi mediamente si viene bollati come strani o matti.

    -nella città in cui son stato sono in genere fieri di essere economicamente ricchi e spendono tantissimo, anche in sciocchezze come bibite o snack, che uomini e donne di tutte le età comprano a prezzi elevatissimi e consumano per strada ed in ogni dove in quantità tali che non si capisce come siano tutto sommato tutti in buona salute, fisicamente molto ben messi e, in genere, ipersviluppati. Qua in genere le porcherie le mangiano (mi pare) solo i ragazzi.

    - genericamente studiano anche lingue straniere, tuttavia nella città in cui son stato le persone indigene sono riluttanti a parlare altre lingue diverse dal tedesco (quando invece sono in vacanza altrove sono più disponibili)

    - i tedeschi più conservatori non tollerano come le persone straniere possano permettersi di andare là senza conoscere la cultura tedesca e, perdipiù, senza parlare il tedesco o, ancor peggio, pretendendo di parlare l'inglese in terra tedesca.

    Qualcuno mi ha detto: " ma come, sei qua da 5 mesi e non parli ancora il tedesco?" In fondo però un po' aveva ragione.. eheh

    - m'è capitato che alcuni m'abbiano detto che odiano gli italiani, oppure (un po' + morbidamente) m'hanno detto " è inutile che cerchi di fare amicizia con gli indigeni di qua, abbiamo un profondo pregiudizio negativo nei confronti di italiani e spagnoli che vengono qua" (ma forse questi episodi sono cose estreme capitate solo a me)

    - i ragazzi sono lasciati abbastanza liberi di trovare la loro strada da soli (o almeno superficialmente così mi è sembrato), tanto che spesso ho incontrato dei ragazzi appena usciti dalle superiori in perenne sballo, che vivevano da soli, o con altri coetanei, in case incasinate, ma che tutto sommato si promettevano dopo quella parentesi di prendere una strada ben precisa. Qua da noi mi pare che ci siano dei miti più forti tipo la laurea da conseguire al più presto o il lavoro fisso subito che ci impediscono, mediamente, "sbandate educative" (che peraltro io credo che siano pedagogicamente valide)

    -tutto sommato i retaggi di superiorità nazista permangono ancora in alcuni. Del resto se il nazismo ha trovato terreno fertile là, come si può pensare che il terreno fertile sia stato totalmente rinnovato in soli 70 anni?

    lo stesso discorso vale per il fascismo in italia, ovviamente

    -con loro non si può parlare di nazismo.. (e posso pure capirli):è un tabù da dimenticare. Come ho già accennato, non tergiverseranno, viceversa, a parlare di mafia, berlusconi o altri punti deboli e mediaticamente forti circa l'Italia

    - nella città in cui son stato, le persone erano piuttosto sofisticate nei comportamenti e nei modi di pensare,non tanto per una individuale personalità alla quale erano addivenuti coi loro studi o con esperienze di vita personali, quanto peruna sorta di sofisticazione nei comportamenti propria della cultura che respirano sin da bambini. Un po' come dire che sono sofisticati ma non sanno profondamente il perché lo sono, o addirittura non sanno di esserlo.

    Tuttavia devo dire che ho sviluppato nei loro confronti un certo interesse che mi riprometto di soddisfare presto, magari questa volta parlando tedesco

    -mi è riuscito impossibile stabilire un rapporto di amicizia con qualsivoglia maschio della città in cui son stato: sono spariti tutti in maniera anche piuttosto plateale non rispondendo più oppure fornendo scuse assai curiose. Eppure, i maschi di cui parlo si erano spontaneamente (e mi ero pure un pelino stupito) mostrati interessati a conoscermi ed ecco perché mi son permesso di cercare di approfondire.

    Una delle scuse che uno di loro ha tirato fuori? Che non aveva soldi e quindi preferiva incontrarmi in un periodo in cui aveva più disponibilità..... (bah...non so se faceva meglio chi spariva direttamente o chi inventava ste cavolate)

    -meglio è andata tutto sommato con le ragazze, che sotto sotto (ma mooolto sotto) ci vedono come una specie di trofeo da conquistare ( e qua scusate se forse scivolo in un luogo comune)

    -la birra è la chiave socialmente accettata per entrare nei soli momenti in cui si permettono di essere un po' più se stessi affogando nell'alcool i pensieri di tutta una giornata passata a un lavoro spesso estenuante e fine a se stesso (tuttavia si respira un'aria più calma nelle città tedesche rispetto alla nostra inutile frenesia e alle nevrosi di città come roma e milano) utile però per mandare avanti una nazione, ma deleteri per il benessere del singolo. Però bisogna dire che la Germania da un punto di vista nazionalistico funziona abbastanza bene, un po' come la cina. E poi in fin dei conti a loro pare che stia anche bene lavorare tanto, considerando che sono ben pagati, ma veramente tanto! e che ricevono una gratificazione sociale notevole.

    - conservano una certa particolarità culturale e nei comportamenti, specie al nord.. e credo valga la pena di conoscerli e approfondire i rapporti con loro.. se ci si riesce. Perlomeno a me piacerebbe..

    - specie al nord usano molto le bici: immaginate tutto lo sciame immondo di motorini che abbiamo nelle nostre città, ebbene loro ce l'hanno di biciclette. Bello, no?

    - è dura per loro tenere in vita lo stereotipo che sono precisi: credo non ne possano più di quest'onere.

    Eppure io ho avuto esperienze coi tedeschi diametralmente opposte a quella che si può chiamare precisione o serietà, specie sul posto di lavoro. Pensate, il mio capo s'è dimenticato di pagarmi l'affitto (che per contratto doveva pagarmi) e mi ha dato lo stipendio 4 mesi dopo che ho iniziato! Vabbè, ripeto che comunque in fondo sono episodi capitati a me che non fanno testo.

    - I/le ragazzi/e con cui ho avuto a che fare erano piuttosto atteggiati per sembrare più intelligenti e superiori. Usano abbastanza spesso il sarcasmo, ritenendo che sia un sintomo di intelligenza e acume. Mi è parso, pertanto, che non lo ritengano una ironia di serie Z.

    -a volte si sono dichiarati stupiti che non gridassi per i corridoi e non facessi chiasso e che non mi fossi prontamente inserito in una comunità di italiani in germania

    -Mi è parso che ci tengano a mantenere una certa reputazione pubblica (cosa che un po' da noi s'è persa) e questo li rende un po' diversi da noi.Naturalmente ciò ha i suoi pro e i suoi contro, perché questa reputazione si mantiene, a volte, anche fingendo.

    mah.. non so quanto possano valere le mie impressioni, che peraltro non ho riportato completamente perché non ho più tempo...però spero di esser stato utile

  • 7 anni fa

    Mia nonna è tedesca e quindi lo sono in parte anch'io. Io credo che nessuno debba generalizzare. Le persone "rigide", "precise" e "fredde" si possono trovare ovunque. Io ho avuto a che fare con i tedeschi e li ho trovati delle persone squisite, disponibili e gentili. Naturalmente è possibile trovare delle persone scortesi, ma mica esistono solo in Germania???

    Un'altra cosa: basta associare Hitler alla Germania, sono passati tantissimi anni e le nuove generazioni non hanno alcuna colpa per quello che è successo. Generalizzare è sintomo di stupidità e chiusura mentale.

  • 1 decennio fa

    bo ha te forse piacciono x via dei tokio hotel

    io nn diko nulla xk nn si può parlare kosi di un popolo intero ci sn persone e persone!

    xro ti posso dire ke a novembre sn venute 3 ragazze tedesce , alcuni turche alkune ungheresi

    ho notato ke quelli più simpatici ke volevano parlare kn noi erano i turchi mentrer gli altri erano più grandi

    mentre le tedesche stavano sempre x konto loro parlando in tedesco tra loro..

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    1 decennio fa

    RIGIDI

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Io penso che i tedeschi siano un popolo molto complesso...

    Io ho avuto modo di averci a che fare quando sono stato in Svizzera (3 volte), e ho notato che hanno un modo di pensare diverso dal nostro...

    Premettendo il fatto che la loro mentalità è anche influenzata dal lavoro (di solito iniziano alle 8 e terminano la sera), hanno un rispetto più evoluto per l'ambiente, e inoltre sono molto attaccati alle automobili...

    C'è un amore per le audi e le bmw, e tutti i ragazzi neopatentati hanno le auto modificate...

    Inoltre, ho notato che i tedeschi sono un popolo che viaggia, girano il mondo quasi come i giapponesi... :)

  • 1 decennio fa

    io, diciamo che non mi piacciono....

    la loro lingua è incasinatissima, non so se l'hai studiato o che altro, tutta piena di consonanti e pronunce stranissime e per nulla scontate!

    invece loro sembrano fatti tutti con lo stampino.

    l'anno scorso con la scuola siamo stati a mauthausen e in una stazione di servizio c'era una classe tedesca che faceva stage.... beh li riconoscevi xk erano tutti alti slanciati magrissimi e con gli occhi azzurri, erano tutti uguali si differenziavano sl grazie al taglio o al colore dei capelli!!!

    beh dai diciamocela tutta, alla fine mi da sui nervi la loro perfezione.... non per nnt sn anch un po' invidiose

    tu invece li adori x via dei tokio hotel vero??

    baciii

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Persone super disciplinate,anke se un po' troppo austeri!XD

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.