pasquino, ha chiesto in SaluteSalute - Altro · 1 decennio fa

Il cloruro di magnesio a cosa e' utile?

Aggiornamento:

quindi sarebbe bene integrare il fisico con questa sostanza immettendone un quantitativo quotidiano?

1 risposta

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    La carenza di Magnesio è sempre stata ignorato dai medici come possibile causa di almeno una parte dei disturbi che affliggono buona parte dell'umanità.

    Il Magnesio è un elemento essenziale presente in tutti gli organismi in quanto è un elemento indispensabile per lo svolgimento di numerose reazioni enzimatiche. L'organismo umano ne contiene circa 25 grammi, localizzati per lo più nelle ossa, nei muscoli, nel cervello e in altri organi come il fegato, i reni e i *********.

    Il Magnesio produce l'equilibrio minerale che anima gli organi nell'espletamento delle loro funzioni (catalizzatrici), come i reni, per alimentare l'acido urico nelle artrosi, decalcifica fino alle più sottili membrane nelle articolazioni e nelle sclerosi e nelle sclerosi calcificate, per evitare infarti, purificando il sangue; rinvigorisce il cervello, restituisce o mantiene la gioventù, fino alla vecchiaia. Il Magnesio è di tutti gli elementi il meno somministrato, come il professore in aula, che quando arriva fa in modo che i ragazzi si sistemino tutti al proprio posto.

    La sua importanza è stata, per lungo tempo, sottovalutata, risulta infatti essenziale per il funzionamento di oltre trecento sistemi enzimatici, ed è implicato nella biochimica della maggior parte degli apparati: nervoso, cardiovascolare, osseo, digestivo, muscolare, ecc.

    Si è dimostrato che con l'uso del Magnesio aumenta anche la conta dei globuli bianchi, questo effetto (citofilassi) fino ad ora è stato ufficialmente trascurato. Invece è proprio la citofilassi che venne invocata, fin dal 1915 dal prof. Pierre Delbet dell'accademia di Medicina di Parigi per giustificare i vari effetti osservati e riconducibili ad un generale aumento del tono immunitario.

    Nel mondo vegetale il Magnesio e il nucleo attorno al quale e costruita la clorofilla, il pigmento verde indispensabile per la vita della stragrande maggioranza delle piante. Grazie alla clorofilla (e quindi al Magnesio) possono avvenire quelle trasformazioni che permettono alla pianta di vivere e di svilupparsi. Si consideri poi che la clorofilla è anche dotata di una buona azione deodorante e di varie proprietà farmacologiche: cicatrizzante, batteriostatica (blocca le infezioni da batteri) tonica generale.

    La scienza medica ritiene oggi che il fabbisogno di Magnesio si aggiri, per un adulto di 70 kg. intorno ai 420 mg al giorno (cioè meno di mezzo grammo). Vari ricercatori affermano che questa quantità è insufficiente affinché tutti i complessi processi enzimatici funzionano correttamente, essi suggeriscono di assumerne almeno 800-900 mg al giorno, che sarebbero circa 12-13 mg per chilogrammo di peso corporeo. Altri, invece, affermano che con un uso abbondante e prolungato si potrebbe rischiare una possibile ipermagnesiemia, ovvero un'elevata concentrazione di Magnesio nel sangue. Questo problema può verificarsi anche per un’insufficienza renale.

    preciso su richiesta dell'utente:

    si può assumere come integratore, è consigliabile dopo i 40 anni, previo accertamento dei valori su sangue,

    è contrario alla deontologia professionale comunicare i dosaggi in questa maniera, se ne hai necessità possiamo parlarne in privato.

    Spero di averti aiutato

    Fonte/i: Studio medicina
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.