promotion image of download ymail app
Promoted

Perchè l'incenso si usa nelle chiese?

Che significato ha l'incenso nel rito cattolico?

3 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    L'incenso era collegato al sacrificio dell'ora del vespro del Tempio di Gerusalemme.La sera, ossia a conclusione della giornata lavorativa, la Bibbia suggerisce al cristiano di mettersi ancora una volta alla presenza di Dio per ringraziarlo della giornata trascorsa e chiedergli perdono delle eventuali mancanze o omissioni. la preghiera della sera è esplicitamente richiesta: “Come incenso salga a te la mia preghiera, le mie mani alzate come sacrificio della sera” (Sal 141,2); “All’offerta della sera… sono caduto in ginocchio e ho steso le mani al mio Signore” (Esd 9,5). Questa orazione legata all’offerta della sera è rappresentata, nella vita della Chiesa, dalla preghiera del Vespro, che appunto si recita al tramonto, ovvero alla fine della giornata lavorativa.

    Quindi l'incenso era l'offerta del sacrificio vespertino.

    Anche i romani sacrificavano incenso su bracieri per alcune divinità come il genio dell'imperatore, per esempio, e si accontentavano che i cristiani denunciati spargessero incenso nel braciere in nome o per l'imperatore, cosa che gli ebrei facevano per eludere l'accusa di ateismo e irreligiosità, ottenendone un netto rifiuto.

    Infatti, l'incenso è relativo all'adorazione di Dio e il suo uso è in funzione/sostituzione della sua presenza.

    Mi spiego: la nuvola d'incenso simboleggia la presenza del Signore, la sua santità.

    Quindi la santificazione, la dedicazione liturgica di quanto verrà utilizzato nel rito avverrà mediante l'incensazione. Per cui si incensa la mensa o altare eucaristico, l'Evangeliario, eventuali icone o Crocifissi, il popolo di Dio, il cero pasquale, i ministranti, i prespiteri e il celebrante, le offerte eucaristiche, il corpo di un morto cristiano.

    In quanto segno di adorazione, l'incensazione è riservata alle specie eucaristiche consacrate, in quanto considerate dai cristiani il corpo e il sangue di Cristo, secondo i suoi precetti.

    Tutto considerato, l'uso dell'incenso non è fine a se stesso, per dare un profumo alle chiese, ma riferito liturgicamente a presenze di Dio o alla santificazione liturgica.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Ciao

    Non sono il maggior esperto in tema ma credo di poterti dire che l'incenso, nei rituali cattolici o altri, si usa perchè si crede abbia capacità di purificazione;

    Mediante l'incensazione si purifica l'ambiente circostante ( oppure l'oggetto, persona che subisce questo atto) .

    Non viene utilizzato solo in celebrazioni cattoliche ma nella maggior parte dei rituali religiosi.

    Aggiungerei altro ma devo scappare... direi che sono più portato a spiegare gli utilizzi dell'incenso nei rituali Wicca... se hai bisogno d'altro scrivi pure.

    Intanto ho trovato questo che ti copio da un sito.

    http://irinacuda.spaces.live.com/blog/cns!4C357EC0...

    ( spero non mi cancellino la domanda.

    Ciao

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 decennio fa

    questi pensano che l-ostia sia il corpo di cristo , chissà cosa se nono inventati per l-incenso

    ape , la so , le ceneri di cristo

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.