Anonimo
Anonimo ha chiesto in Politica e governoPartecipazione civica · 1 decennio fa

Cosa ne pensate del ponte sullo stretto?

Pensate sia giusto, sbagliato o forse un argomento banale che è stato ingigantito e non porterà alcun cambiamento se non la differenza di spostamenti tra Calabria e Sicilia ?

Aggiornamento:

Mi sono giunte all'orecchio voci di persone che si lamentano del fatto che il ponte "rovinerà" il paesaggio, non la considero neanche sono i rifiuti che ROVINANO lo stupendo paesaggio del luogo e non una struttura che può risultare un pugno nell'occhio ma nulla di più. Riguarda alle cumunicazioni credo anche io che prima vadano sistemate le strade interne (esempio salerno-reggio calabria la percorro ogni 2-3 mesi facendo roma-gioia tauro e vi assicuro che le condizioni sono vergognose), oltre questo forse è una buona cosa ma come verra costruito si dice che ogni kilometro della salerno-reggio calabria appartiene alla ndrangheta, sarà cosi anche per il ponte ? allora forse bisognerebbe pensarci meglio.

19 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Migliore risposta

    Sarebbe una bella genialata considerando che vorrebbero farlo a campata unica,lì dove tira un vento micidiale.

    E poi non sembrano neanche ricordarselo che quella è una delle zone d'Italia (e d'Europa) a maggior rischio sismico. Sono passati 101 anni dal terremoto che ha distrutto Messina e Reggio Calabria e dappertutto ci sono ancora macerie,rovine e gente che vive in baracche "provvisorie".

    Dobbiamo continuare a farci prendere per i fondelli con queste opere inutili,vere cattedrali nel deserto?

    Giovanardi disse nel 2001 che da tutto il mondo sarebbero arrivati ad ammirarlo (manco a farlo apposta,Berlusca prometteva che entro il 2010 sarebbe stato pronto...però diceva "sarà come un set cinematografico",infatti tutta finzione,guarda caso c'erano le provinciali a Messina). Se lo facessero verrebbero a vederlo incuriositi Americani e Cinesi,Tedeschi e Giapponesi,ma solo per ammirare il più grande spreco di denaro pubblico della storia e l'opera più inutile (pensare che in Sudafrica i cittadini di Durban hanno protestato a lungo contro lo stadio fatto per i mondiali,costato solo 320 mln,un'inezia rispetto al ponte).

    Ovviamente se questi turisti ce la fanno ad arrivare a Reggio Calabria,visto che la A3 è un cantiere da 50 anni,la strada più pericolosa d'Itaglia (chiedere a chi è stato investito dalle frane che si verificano in continuazione). Ha senso fare un'opera del genere e non sistemare la strada che dovrebbe portare al ponte? Sarebbe come se una città decidesse di costruire il suo aeroporto internazionale su un'isola al largo della costa ai limiti dell'accessibilità.

    Il problema della mobilità soprattutto in estate si risolverebbe? Se ad agosto ci sono lunghe code a Villa San Giovanni,non credo che non se ne creerebbero anche all'ingresso di questo ponte. Inoltre,beffa su beffa,oltre ad aver già succhiato una valanga di soldi pubblici x la società che da 30 e passa anni dovrebbe farlo,quindi NOI con le nostre tasse lo abbiamo pagato (e non c'è) quando anche ci sarà,ovviamente dopo averci tirato via altro sangue,dovrebbe essere un bene comune,pubblico? No,si dovrà pagare il pedaggio! E via altri soldi alle mafie...

    Sistemare le strade,le ferrovie,gli acquedotti. altro che queste megalomanie elettorali. Siciliani e Calabresi,ribellatevi,organizzate in No Ponte Day...anzi il No Ponte Forever

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    Che la scusa che darà lavoro alla gente è una grossa bufala perché lo farà giusto per il tempo che occorrerà alla sua costruzione,nel frattempo tutti coloro che lavorano sui traghetti rimarranno disoccupati.

    Sarebbe molto più opportuno potenziare le fantomatiche autostrade del mare affinché i trasporti su gomma non debbano più attraversare tutta l'Italia inquinandola,ma viaggiassero dov'è possibile su degli appositi traghetti,come dalle calende greche si continua solo a chiacchierare.

    Col ponte ci si arricchiranno solo i già troppo ricchi mafiosi.

    ciao

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Xman B
    Lv 6
    1 decennio fa

    anche se lo ritengo giusto...penso che prima vengano le strade..e prima ancora

    le ferrovie.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Iodì
    Lv 7
    1 decennio fa

    Penso che prima di fare un ponte tra Sicilia e Calabria bisogna pensare di mettere apposto le strade che già esistono e sulla quale continuano a morire un sacco di persone..

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    NON PORTERÀ' ALCUN CAMBIAMENTO?!?!!!! Ma sai come la mafia aspetta di dare il via a quest' opera per arricchire le sue casse?!?!!!!

    Si facessero opere molto più importanti!!!!!! Rimanendo in tema di viabilità, che si costruissero strade che colleghino i centri più disagiati dell' entro-terra siciliano e calabrese, si completasse la Sa-Rc, si rimodernassero le linee ferroviarie!!!! Ma sai quanto tempo ci vuole per coprire i 100 Km che distano da Trapani a Palermo in treno?!?!!!! DUE ORE E TRE QUARTI!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Per non parlare poi dello stato delle strutture sanitarie che ci sono al sud!!!!!!!

    Il ponte sullo stretto????? Un bell' affare per la mafia!!!

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 decennio fa

    è solo un modo per arricchire la mafia...e poi la sicilia si sta allontanando dalla calabria

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    il ponte potrebbe essere una bella cattedrale nel deserto. manca tutto il resto sia in calabria che in sicilia dall'acqua alla ferrovia, dalla legalià allo stato. arrivati a messina c'è una linea ferroviaria per palermo ad un solo binario ed un'autostrada eternamente in costruzione mentre arrivare in calabria è come attraversare il far west (mai dimenticherò il piccolo nicolas green...).

    inoltre non c'è nessun progetto esecutivo, non si sa nemmeno come affrontare le correnti dello stretto e già questo ponte ci sta costando un'enormita perchè c'è la società ponte sullo stretto che ha un bel consiglio di amministrazione...........

    l'italia non crescerà mai se non cambiamo noi italiani nel modo di pensare ed agire, basta con le prebende, basta con le raccomandazioni e basta con la disonestà. Dobbiamo pretendere che a governarci siano i migliori, i più capaci ed onesti, non quelli che potrebbero favorirci come categoria, quelli che ci consentono di evadere, di far rientrare i capitali illeciti, che eliminano le intercettazioni e rendono la giustizia ancora meno efficente. A me una nazione così fa orrore e ci si vive malissimo.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    LA SOCIETA' PER LA REALIZAZZIONE DEL PONTE SULLO STRETTO E' STATA COSTITUITA NEL 1971 CON LA LEGGE N. 1158, EMANATA DAL GOVERNO COLOMBO.

    DA QUELLA DATA STIAMO PAGANDO....

    PER NIENTE

    CHISSA A COSA SARANNO SERVITI TUTTI QUEI SOLDI, CHISSA QUANTI PROGETTI PRELIMINARI E STUDI DI FATTIBILITA

    MA NON C'è UN LIMITE ALLA DECENZA E UNA SOGLIA DI VERGOGNA?

    SONO PASSATI 38 ANNI!!!!!!!!!!!!!!

    MA PER FAVORE

    GLI UOMINI DEL FARE SI

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    per fortuna renato accorinti uno dei fondatori del movimento no ponte ha fatto sentire a nostra voce sul panco del no b day,invitando tutta la piazza a partecipare alla manifestazione nazionale che si terrà a villa il 19dicembre...speriamo che il passaparola possa servire....certo se avessero passato la notizia sulle reti tv oltre che sulla rete avrebbe avuto maggior rilievo....sempre meglio di niente..

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 decennio fa

    Una spesa inutile, quei soldi serviranno alla mafia...

    • Accedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.