Laguna
Lv 4
Laguna ha chiesto in Matematica e scienzeSpazio e astronomia · 1 decennio fa

Se una navetta spaziale viaggia alla velocità della luce, i fari funzionano?

14 risposte

Classificazione
  • Thor
    Lv 6
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    supponiamo di stare su questa navetta e viaggiamo a velocità c: tu ti metti a vedere dal vetro davanti e, al tuo cenno, io accendo i fari.

    Cosa vedrai?

    Vedrai la luce allontanarsi dall'astronave alla velocità di 300000 Km/s.

    -------------------------------------

    Nota:

    la velocità della luce nel vuoto è costante e indipendente dalla velocità del sistema di riferimento.

  • 1 decennio fa

    Se una navetta spaziale cercasse di viaggiare alla velocità della luce, per il principio di equivalenza, sublimerebbe prima di arrivarci, vale a dire tutta la massa si trasformerebbe in energia e quindi a velocità luminale diverrebbe solo una striscia di fotoni, quindi l'ultimo problema sarebbe quello dei fari!

    Eppoi da quando le astronavi hanno bisogno di fari?

  • Anonimo
    1 decennio fa

    solo se sono antinebbia

  • 1 decennio fa

    Le astronavi non hanno i fari.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    se i guardiani dei fari non si addormentano sì

  • 1 decennio fa

    Sulla navette tutto funzionerebbe normalmente

    un osservatore esterno vedrebbe la luce ferma rispetto alla navetta

  • 1 decennio fa

    hai sempre delle domande meravigliose compagno laguna!

  • Anonimo
    1 decennio fa

    certo... solo che non potresti illuminare nulla e vedresti stelle e galassie diventare rossicce per l'effetto doppler

  • Anonimo
    1 decennio fa

    posto che raggiungere la velocità della luce, per una navicella dotata di massa è impossibile, mettiamo però il caso di una navicella che viaggia a 299.000 km/sec. Bene, quando accenderà i fari vedrà i raggi di luce allontanarsi da lei SEMPRE a 300.000 km/sec. ma allora, si dirà, queasta luce viaggia a quasi 600.000 km/sec?. No assolutamente, in quanto un osservatore fermo, vedrebbe quel fascio di luce muoversi in ogni caso a 300.000 km/sec. allora dove sta l'inghippo? nel fatto che l'unità di tempo "secondo" è assai diversa per i due sistemi di riferimento: a quella velocità è quasi infinitamente più lungo il "secondo" che passa a bordo della navicella che quello che passa all'osservatore fermo. Ciò perchè come prevede la relatività ristretta, all'aumentare della velocità il tempo si dilata.

  • Abes
    Lv 6
    1 decennio fa

    I fari funzionano, ma la navetta arriva prima della luce dei fari.

    Così nessuno se ne accorge in tempo e tutti rimangono stupiti per la sua apparizione improvvisa.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.