Kentai
Lv 5
Kentai ha chiesto in SportArti marziali · 1 decennio fa

effettiva resistenza di una spada?

si fa presto a dire "incrociamo le spade".

una volta che si acquista una familiarità, anche minima come la mia, con la spada (parlo di katana o comunque shinken) ci si rende conto che non è proprio scontato che due spade che si scontrano restino intatte. io non ho ne il capitale economico ne il cuore di rovinare spade decenti per fare delle prove di resistenza. e ovviamente non mi aspetto che gli spadaccini più esperti di me della sezione lo abbiano fatto. ma utilizzarla sia nei kata che per prove di taglio, sono convinto che possa dare una maggior esperienza sulla sua resistenza.

si fa presto a combattere coi bokken. io stesso ne ho spezzati tre in allenamenti/combattimenti. ma usare una spada è ben altra cosa. qual'è la resistenza effettiva che ha una spada? due spade che si scontrano che probabilità hanno di spezzarsi? come va utilizzata per evitarne la rottura?

grazie a tutti

Aggiornamento:

ovviamente io mi alleno col bokken da autodidatta da quando ho interrotto il kendo. sono l'esempio dell'inesperienza quindi mi scuso con i samurai esperti se ho detto delle eresie. non avendo un dojo quando mi alleno mi faccio portare avanti dall'istinto e dall'improvvisazione e spesso i tentativi sono fallimentari. perciò chiedo scusa a tutti se ho bestemmiato chiamando "metodo" quello che in realtà è un movimento inizialmente casuale e magari senza un senso logico. sto andando per tentativi.

grazie per ogni eventuale risposta, e ovviamente ogni consiglio o correzione è più che apprezzato

Aggiornamento 2:

per essere più precisi vi do un contesto più specifico in cui mi sono posto questa domanda.

in un allenamento una volta mi è capitato istintivamente di parare un colpo con il bokken. si trovava dentro al fodero che tenevo in mano e non nella cintura. in pratica mi sono protetto sfoderandolo solo in parte per fare in modo di intercettare l'attacco con la lama. la maggior parte di questa era ancora nel fodero e ci facevo forza con l'altra mano. praticamente ho usato bokken e fodero insieme come se mi parassi con un bastone, la lama era fuori solo l'indispensabile per intercettare e ovviamente non ho parato con il filo ma col lato piatto.

l'ho fatto per caso ma mi sono chiesto se non avesse una certa validità come metodo. l'ho provato recentemente e devo dire che mi solletica. ma mi sono subito posto il problema della effettiva utilità se lo facessi usando una spada vera.

spero di essermi spiegato

Aggiornamento 3:

@ nicola V: so che domande del genere non si addicono a un samurai, ma io sono ancora soltanto un aspirante tale. la mia esperienza si limita a shinai e bokken e comunque è un'esperienza modesta. con una lama vera sono ancora più inesperto.

@ walter: grazie sei stato molto chiaro. è interessante vedere come agisce chi non usa la spada ma comunque strumenti affini.

@ auri: beh almeno ho parato nel modo giusto. la parata che mi hai descritto non la conoscevo. sai com'è, mi manca lo iaido..

grazie mille

Aggiornamento 4:

@ giuly: io non uso i bokken nel dojo purtroppo. li uso in allenamenti/combattimenti contro un mio amico che è il mio rivale di sempre. picchiamo piuttosto forte e personalmente ne ho già rotti tre. ovviamente non al primo utilizzo!

combattimenti sicuramente realistici ma carenti dal punto di vista della tecnica. sfortunatamente non ci sono dojo nella mia città e ci si arrangia come si può

Aggiornamento 5:

@ sfigato: più che parare li rompo facendo appunto lama contro lama con una forza discreta. in effetti però sono bokken da 14 euro. ne ho uno di quercia bianca che berò non ho ancora battezzato.

9 risposte

Classificazione
  • Risposta preferita

    Di spade ne capisco poco, molto piu' modestamente mi intendo di "escrima" che si pratica, in genere, con i bastoni anche se nn solo con quelli, ma anche ad esempio con il machete e/o con il coltello.

    La regola aurea "sarebbe" quella di nn "incocciare" dritto x dritto, ma "deflettere" sul colpo avversario e nell stesso tempo "colpirlo" tagliandolo o infilzandolo a secondo dell'umore del momento ;o)

    Nondimeno a volte si rende necessario invece proprio "incocciare"....Ebbene il segreto e' incocciare in modo attivo, ovvero la mia energia deve essere superiore a quella avversa. E' solo in questo caso che dovendosi rompere qlcs, si rompera' la sua arma (la sua di lui, nn ti sto' dando del "lei" nda)....

    Questo e' cio' che succede a parita' di qualita' dei materiali.....o pensi che la tua arma sia piu' "dura" di tutti?....

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Koryo
    Lv 6
    1 decennio fa

    Non sono un esperto di spade e non mi voglio fingere tale, quindi non so rispondere alla tua domanda, però girando su internet ho trovato un video di alcuni tizi che sottopongono le lame a dei test di resistenza e taglio.

    Magari lo trovi interessante:

    http://www.youtube.com/watch?v=V__Ierrz0hQ

    Youtube thumbnail

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 decennio fa

    Le katane sono realizzate in maniera molto particolare,sono bi-metalliche,ciò le rende molto affilate e resistenti...

    Pensati che durante la seconda guerra mondiale in un assalto,da parte di giapponesi ad un avamposto americano,un ufficiale ferito,con le unlime forze tranciò la canna di un piccolo cannoncino con la sua katana...

    Ciò non toglie che due spadaccini(a maggior ragione esperti)che ingaggiano un duello devono mettere in conto almeno grosse sceggiature(denti)de filo,se non nel peggiore dei casi la rottura dell'arma,ma in questo caso come penso saprai entra in gioco il wakizashi per un onorevole "seppuku" visto che la spada era l'anima del samurai..

    P.S.:gli spadaccini occidentali avevano sempre con loro un martello con cui dopo aver combattuto ribattevano il filo e la spada(che si usurava molto facilmente)

    Certo una maggiore conoscenza dell'arte della spada e del proprio strumento diminiuscono le possibilita che si possa rovinare...

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    Be con le katane gli scontri lama contro lama sono rari si para come ha detto auri con lo shinodi la costola della spada o si deflette sempre con lo shinodi.

    Per quanto rigurda le prove ti taglio nell'antichita si testavano le spade tagliando la testa hai condannati a morte o aprendo ah metà un kabuto (elmo delle armature per chi non lo sapesse e fatto di acciaio non come certi ignoranti che credono sia fatto di legno o addirittura cartapesta ve lo giuro l'ho sentito dire in giro).

    Però per assurdo uno che sà usare un jo (bastone ) bene puo riuscire a spezzare una lama di katana se la prende nel punto giusto.

    Per quanto riguarda i bokken io ho il mio da 4 anni e non si e mai rotto eppure ci diamo delle pizze nei kata mica da ridere , il fatto che li hai rotti può voler dire che o sono di bassa qualità (il mio e di quercia bianca) oppure pari molto di forza senza usare lo shinodi

    ciao

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • auri
    Lv 6
    1 decennio fa

    hai presente ukenagashi, la classica parata con la katana?

    si riceve sempre con lo shinogi della lama, che è la parte più resistente, altrimenti la spada può spezzarsi.

    per quello quando i samurai andavano in battaglia ne avevano sempre 3 o 4 dietro...

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    Mi sorprende il fatto che non te lo abbiano insegnato , ma un samurai deve saper colpire con la spada, non solo portando un affondo o un fendente, ma anche colpendo la spada, essendo la spada ( Katana, Wakizashi o Dai Katana ) molto sottile dal lato della lama ( addirittura lavorata a mani nude ) , è comunque fatta di un materiale molto resistente , cerca quindi di non colpire la spada avversaria con il lato della lama ( dritto per dritto per intenderci ) . Ovviamente non risparmiarti quando colpisci il tuo nemico .

    Detto questo, ti consiglio di leggere "il libro dei cinque anelli" scritto dal grande samurai Miyamoto Musashi, sempre che non lo abbia già fatto, sono descritti i consigli da me elencati, e molti altri .

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 decennio fa

    come hai fatto a spezzare un bokken? era di carta pesta? mi pare strano... cmq non so l'effettiva resistenza di una katana contro l'altra credo bisogna anche vedere il grado di resitenza della katana che usi.se la katana è fragile non ci vuole niente a finirla contro una di resistenza superiore!

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 decennio fa

    ciao vedi due spade che si incrociano si spezzano se incrociano la loro linea parallela all'altra colpo laterale se sono uguali se invece ai una spada da mercato morbida perchè e stata fatta con materiali di scarto tipo effe e360 contro lk'acciao avrà la meglio perche questo molto duro ma fragile,dunque non posso dirti altro che parare il colpo con una leggera inclinazione del polso verso destra per spèezzare le line e prova la resistenza

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    io non ho mai usato una spada ma penso che non si rompano facilmente ma al massimo si scheggiano sulla lama; cmq sono fatte a posta per scontrarsi con altre spade....

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.