promotion image of download ymail app
Promoted
Gillo ha chiesto in Casa e giardinoFai-da-te · 1 decennio fa

che cosa mi serve per verniciare il mio box?tipo di vernice e strumenti intendo. grazie mille!!!?

Cosa mi serve per verniciare il mio box?tipo di vernice e strumenti intendo. grazie mille!

3 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Gli attrezzi del mestiere per la pittura delle pareti sono:

    una pennellessa

    pennelli per i ritocchi

    un rullo una griglia ed una bacinella bassa

    carta di giornale o plastica per proteggere il pavimento

    nastro di carta adesiva per proteggere lo zoccolino gli stipiti e tutte le parti che non vogliamo che siano toccate dalla pittura

    una scala o, meglio, un piccolo ponteggio.

    Il primo lavoro da fare e’ quello di isolare con il nastro di carta adesiva gli interruttori, le prese, i caloriferi, i battiscopa, gli stipiti delle porte e delle finestre eventuali regolatori della temperatura o altri aggeggi inseriti nei muri e che non volete che vengano pitturati.

    Sarebbe anche opportuno ricoprire con fogli di giornale o fogli di cellophane sia le porte che le finestre ed i pavimenti, giuntando con lo scotch i fogli l’uno con l’altro per non farli muovere.

    Se i muri sono nuovi sarebbe bene passare una mano di fissativo altrimenti e’ opportuno lavare le pareti se sporche e impolverate oppure passare un antimuffa se si nota presenza di muffe.

    Comunque in ogni caso sarebbe opportuno areare bene la stanza prima di iniziare a pitturare.

    Ricoprite porte e pavimenti con fogli di giornale o cartoni, preferibili in quanto permettono di muoversi agevolmente senza che si spostino. Come ogni buona pratica prima di tutto occorre l’analisi è quindi è necessario valutare le condizioni delle pareti.

    Inutile dire che se vi sono chiodi e tasselli, vanno tolti e che eventuali sconnessioni, crepe o buchi nel muro vanno riempiti con carta di giornale (se grandi) e quindi stuccati, fatti asciugare e poi carteggiati bene.

    Se poi le pareti sono coperte da tappezzeria, non rassegnatevi a lasciarla sotto, sarebbe un grave errore. Va tolta con tanta pazienza.

    Vi sono vari tipi di pittura:

    la tempera, che ha il pregio di essere abbastanza economica ma che col tempo tende a sfarinarsi. Puo’ essere indicata per locali come la cucina i bagni le cantine, il box etc.

    la pittura idrolavabile, ha una buona resa ed e’ indicata per gli interni, e’ traspirante e risulta indicata anche per bagni e locali umidi. Disponibile in colore bianco, se vogliamo dare una tinta e’ sufficiente aggiungere le aniline colorate diluibili in acqua.

    Alcuni consigli:

    soprattutto se siete alla prima esperienza non sarebbe male iniziare con una stanza meno ‘importante’, come il ripostiglio o il box o il bagno, tanto per fare anche un po’ di pratica.

    la pittura non deve essere eccessivamente liquida e normalmente e’ preferibile dare almeno due mani. (se si utilizza la tempera, per una stanza di medie dimensioni, intorno ai 18-20 mq. Occorrono 15 kg di prodotto.

    L’imbiancatura viene effettuata a mano col pennello o con la pennellessa e non occorre spendere molto per la qualita’ dei pennelli, fare solo attenzione che non perdano le setole.

    Sul plafone e’ preferibile usare il rullo col manico allungabile, mentre per arrivare a pitturare la parete dietro ai caloriferi occorre munirsi di pennelli appositi, ricurvi.

    E’ bene attendere che la prima mano sia perfettamente asciutta prima di procedere a dare la seconda. Normalmente si comincia col pitturare il plafone per poi continuare a partire dall’angolo opposto alla porta di ingresso scendendo dalla parte alta delle pareti verticalmente fino a terra procedendo per strisce di 60-80 cm di larghezza.

    Con la seconda mano di procedera’ invece in senso orizzontale.

    Appena finito saranno visibili alcune imperfezioni che pero’ spariranno man mano che le pareti si asciugheranno.

    Ecco altri semplici, ma efficaci accorgimenti:

    - un sofitto chiaro con pareti meno chiare dara’ la sensazione di una stanza piu’ alta, mentre se il soffitto e’ scuro e le pareti sono piu’ chiare la stanza sembrera’ piu’ bassa.

    Una volta ultimato il lavoro lavate bene rullo pennelli pennellessa e tutto il materiale con acqua tiepida fino a quiando il flusso dell’acqua sara’ limpido.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 5 anni fa

    comincia con l'approntare una buona pulizia con lo spray antimuffa per uccidere le spore se ci sono:

    http://antimuffaefficace.it/prodotti-ant...

    in seguito fai una buona stuccatura, con stucco per muro e spatola, poi scartavetra, e dopo applica su tuttail muro il fissativo antimuffa:

    http://antimuffaefficace.it/prodotti-ant...

    infine puoi pitturare usando la pittura antimuffa:

    http://antimuffaefficace.it/pitture-anti...

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • geppo
    Lv 6
    1 decennio fa

    vernice traspirante un secchio due pennelli o un rullo e un pò di pazienza

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.