Evelon
Lv 4
Evelon ha chiesto in Matematica e scienzeZoologia · 1 decennio fa

perchè i lupi ululano alla luna?

5 risposte

Classificazione
  • ?
    Lv 6
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    I lupi, ma anche i cani e la maggior parte dei canidi selvatici, possono abbaiare, latrare, guaire, mugolare, ringhiare, e tutto questo lo fanno molte più volte di ululare. Inoltre questi vocalizzi rappresentano una minima parte della comunicazione: infatti i canidi comunicano tramite le espressioni facciali e le posture del corpo, ma anche attraverso gli odori, dato l'olfatto sviluppato in questa specie. Nonostante tutte queste varianti il lupo è però da sempre associato all'ululato, avvolgendosi di un alone ricco di fascino e mistero.

    Contrariamente a quanto si pensi, sull'ululato c'è molto da dire. I lupi ululano in vari modi e per diversi motivi differenti.

    Un lupo che si è allontanato dal branco (non un lupo solitario, cioè in dispersione, ma che si sia temporaneamente allontanato) può ululare per chiamare il branco. Questo non avviene spesso, anche perché c'è il concreto rischio che venga localizzato da lupi di un branco in competizione e rischierebbe la vita! In ogni caso i lupi sanno riconoscere chi ulula, ed è questo il motivo per cui non sempre rispondono ad un ululato qualsiasi, a parte i cuccioli.

    Questo ululato è riconoscibile per le variazioni di tono... partono con una tonalità alta per scendere, a volte ancora poi risalire e scendere, molto gradualmente.

    Anche i cuccioli ululano molto. Prima cosa perché rimanendo in un punto di ritrovo non corrono molto rischi, e anche perché fino a quattro/sei mesi non sono in grado di riconoscere chi sta ululando. Solitamente ululano in risposta al branco in quanto, i lupi di ritorno dalla caccia e quindi con il cibo per i cuccioli, ululano quando sono vicini al punto di ritrovo.

    Questo ululato è riconoscibile perché acuto e molto breve. Uno dei motivi per cui i lupi ululano è segnalare la loro presenza ai branchi rivali, così da mantenere le distanze; ovviamente questo non avviene solo tramite l'ululato, ma naturalmente marcando il territorio. Tutto questo serve anche a evitare di invadere il territorio altrui e di arrivare allo scontro: i lupi tendono a evitare il confronto fisico, anche all'interno del branco i comportamenti sono ritualizzati, è raro che si arrivi agli spargimenti di sangue. I lupi ululano, per esempio, dove c'è appena stata una predazione, soprattutto se hanno sentito ululare degli estranei al branco, per mantenere le distanze. Il membro del branco che ulula più audacemente - talvolta anche ululando e avvicinandosi a lupi estranei - è il maschio "Alpha".

    Questo ululato è riconoscibile perché è più grave non ha variazioni e toni acuti come l'ululato di un lupo che chiama il branco.

    L'ululato è anche un comportamento sociale. L'ululato di branco inizia con un primo lupo che ulula, altri si uniscono, il primo ricomincia e così via. Gli ululati in questo caso hanno tonalità differenti. Da lontano non è possibile capire quanti lupi stanno ululando, sia per la sovrapposizione sia perché magari possono esserci echi. Per questo motivo può sembrare ci siano molti più lupi che ululano di quanti in realtà siano e questo è un altro fattore che evita gli scontri fra branchi.

    La tua è una bella domanda e mi ha fatto piacere rispondere!

    Fonte/i: La mia passione per gli animali
    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 decennio fa

    Non è che ululano alla luna... l'ululato è un modo per comunicare tra di loro...

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    Nel tempo si sono fatte varie ipotesi, leggende e narrazioni su questo fatto...

    Ancora adesso nessuno ha trovato una soluzione plausibile a questo dilemma, ma girando sul web ho trovato questa leggenda indiana semplicemente stupenda:

    "In una calda notte di luglio di tanto tempo fa, un lupo, seduto sulla cima di un monte, ululava a più non posso.

    In cielo splendeva una sottile falce di luna che ogni tanto giocava a nascondersi dietro soffici trine di nuvole, o danzava tra esse, armoniosa e lieve.

    Gli ululati del lupo erano lunghi, ripetuti, disperati.

    In breve, arrivarono fino all'argentea regina della notte che, alquanto infastidita da tutto quel baccano, gli chiese:- Cos'hai da urlare tanto? Perché non la smetti almeno per un po'?-

    - Ho perso uno dei miei figli, il lupacchiotto più piccolo della mia cucciolata. Sono disperato. aiutami! - rispose il lupo.

    La luna, allora, cominciò lentamente a gonfiarsi. E si gonfio, si gonfiò, si gonfiò, fino a diventare una grossa, luminosissima palla.

    - Guarda se riesci ora a ritrovare il tuo lupacchiotto - disse, dolcemente partecipe, al lupo.

    Il piccolo fu trovato, tremante di freddo e di paura, sull'orlo di un precipizio.

    Con un gran balzo il padre afferrò il figlio, lo strinse forte forte a sé , felice ed emozionato, ma non senza aver mille e mille volte ringraziato la luna.

    Poi sparì tra il folto della vegetazione.

    Per premiare la bontà della luna, le fate dei boschi le fecero un bellissimo regalo: ogni trenta giorni può ridiventare tonda, grossa, luminosa, e i cuccioli del mondo intero, alzando nella notte gli occhi al cielo, possono ammirarla in tutto il suo splendore.

    I lupi lo sanno. E ululano festosi alla luna piena."

    Fonte/i: Impronte Digitali BlogSpot
    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • ?
    Lv 5
    1 decennio fa

    In realtà non è vero che i lupi ululano alla luna, o che lo fanno più intensamente in presenza della luna piena. L’ululato è infatti un suono cupo, in grado di propagarsi anche a grande distanza, che i lupi emettono sostanzialmente per comunicare tra loro. Un ululato isolato è in genere un messaggio che serve a segnalare la propria posizione, mentre un ululato corale ha soprattutto una funzione “sociale”: serve a mantenere la coesione del “branco”, a rafforzare i legami familiari e la fedeltà al gruppo. L’ululato precede generalmente una battuta di caccia, aiuta a riunirsi dopo l’inseguimento di una preda oppure durante spostamenti all’interno di una foresta. I lupi ululano anche quando avvertono l’avvicinarsi di gruppi estranei al loro territorio, per scoraggiare i potenziali invasori.

    Ad alimentare la credenza per cui i lupi ululino alla luna è la leggenda – diffusa in molte culture – dei “licantropi”, uomini condannati da una maledizione a ricoprirsi di peli, fino a diventare lupi pericolosi e aggressivi, in corrispondenza del plenilunio. Sulle origini della leggenda ci sono varie ipotesi. Per alcuni esperti, gli “uomini lupo” sarebbero in realtà individui affetti da ipertricosi (una malattia genetica che provoca su tutto il corpo una crescita di peli molto vistosa). Altri chiamano in causa la “porfiria”, una malattia che causa un’estrema sensibilità alla luce: chi ne soffre evita di uscire alla luce del giorno, preferendo muoversi la notte, meglio se illuminata (per esempio dalla luna piena), a volte lamentandosi (“ululando”) a causa delle sofferenze provocate dalla malattia.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    1 decennio fa

    tutti possono vedere la luna, quindi...

    è un po' un salutare gli altri lupi, secondo me.

    guardi la luna, pensi agli altri che la guardano, e ululi a lei, per salutare gli altri.

    un po' come squilli del telefonino :P

    Fonte/i: immaginazione galoppante
    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.